Attualità

Sta bene il 39enne originario di Sanza e residente a Caselle in Pittari che l’altra notte, tra il 22 e il 23 gennaio, è stato travolto da un camion sulla A30 Caserta-Salerno. È uscito ieri pomeriggio dal reparto di rianimazione dell’Ospedale di Caserta. Resta per ora sotto osservazione in chirurgia d’urgenza per via delle fratture riportate agli arti inferiori. 

Stava lavorando l’altra notte quando è stata sfiorata la tragedia. Era insieme al suo collega, un 34enne di Montesano sulla Marcellana. I due, autisti di pullman per un’azienda di autolinee casellese, erano stati costretti a fermarsi sulla corsia di emergenza della A30 Caserta-Salerno nei pressi dell’uscita di Caserta. Erano scesi per un’avaria al loro mezzo. Mentre erano intenti a controllare l’autobus è sopraggiunto all’improvviso un tir che ha trascinato il pullman per diversi metri travolgendo i due malcapitati che sono rimasti feriti.

Ai sanitari che sono giunti sul posto non sono apparsi in pericolo di vita. Entrambi hanno riportato diverse fratture ma ad aver avuto la peggio è stato proprio il 39enne di origini sanzesi. Per lui, a causa di traumi addominali, si era reso necessario il ricovero presso l’ospedale di Caserta dove è rimasto nella rianimazione fino a ieri. Ora sta meglio e resta sotto osservazione presso il nosocomio casertano.

Sulla tragedia sfiorata l’altra notte intanto sta indagando la Polizia stradale di Caserta per capire le cause che hanno portato all’incidente.

Rosa ROMANO

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.