Banner

Attualità

Il Vallo di Diano si sta spopolando. Una triste realtà che non accenna ad attenuarsi, come testimoniato dai dati statistici degli ultimi anni che evidenziano una netta sproporzione tra nascite e morti nel comprensorio. Tanti i motivi della crisi, ormai noti, che vanno dalla stasi della politica alla poca intraprendenza dei giovani.

Sul tema è intervenuto giorni fa, a mezzo social network, il sindaco di Buonabitacolo, Giancarlo Guercio, che parte dai numeri registrati nella propria comunità per  arrivare ad un' analisi globale del fenomeno.

"Leggo i dati piuttosto sconfortanti di nascite e morti negli ultimi anni. - apre il post pubblicato dal sindaco Guercio - . Credo siamo a un punto di non ritorno. Il trend è destinato a peggiorare e il destino dei nostri piccoli centri è a dir poco drammatico. La politica, la classe dirigente di questo territorio è chiamata a svolgere un ruolo importante. Oggi non si può pensare più al particolare, al proprio orto. È invece necessaria una seria visione comune, collettiva, comprensoriale, ma incisiva! Le città - rimarca Guercio - sono sempre più attrattive, offrono servizi anche a costi esorbitanti. Ma la modernità è un fatto ineluttabile e noi non possiamo rimanere indietro. L'unione dei comuni è un fatto da prendere in seria considerazione."

"Abbiamo ricchezze importanti - conclude il sindaco Guercio - ma dobbiamo anche avere il coraggio di immetterle in un contesto unico, altrimenti saremo tagliati fuori.  Sperando che i colleghi amministratori, gli stakeholders e i protagonisti di questo territorio sappiano interpretare le urgenze e siano capaci di attuare le azioni necessarie a contrasto dei disservizi e del depauperamento umano."

Federico D'ALESSIO

Banner

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.