Attualità

Casa Surace non poteva mancare all'iniziativa "AttraversaTam" del giovane salernitano  Stefano Maiolica, che nel 2018 ha dato vita alla community di "Un terrone a Milano". Dopo uno sfogo dei fuori sede sul caro biglietti per queste vacanze natalizie Stefano Maiolica ha scritto un post sulle sue pagine social con l’obiettivo di smuovere le compagnie di trasporti grazie alle condivisioni, ma poi l’effetto è stato un altro.

Nessuna reazione dalle compagnie aeree e ferroviarie ma ha avuto diversi riscontri dalle società di noleggio e autolinee. In particolare una famosa azienda di autobus  lo ha contattato e gli ha offerto, per venire incontro a queste esigenze, un ' attraversata dell'Italia per far trascorrere "giù" le vacanze di Natale a studenti e lavoratori, a prezzi stracciati. Stefano immagina già l'epicità di quest'esperienza infatti  vuole che si respiri clima di festa già in viaggio e ha organizzato il tutto come se fosse una gita scolastica con giochi, intrattenimento e kit per sfamarsi.

Il pullman partirà il 20 Dicembre e viaggeranno 87 persone tra giovani e famiglie che hanno difficoltà a tornare dai propri cari. Le tappe che farà saranno Napoli, Cosenza e Catania. Dato il grande successo dell'iniziativa e dato le collaborazioni che si stanno instaurando negli ultimi giorni l'idea è quella di riproporla per Pasqua. Da questo punto di vista Stefano è in contatto anche con la società di Flixbus per cercare di instaurare una collaborazione duratura e chissà magari che da un autobus si passi ad un aereo per i fuorisede all'estero. Tra i tanti possibili viaggiatori si è instaurato un processo positivo, solidale, dove le persone si sono aiutate a vicenda e anche per chi non è riuscito a prendere il biglietto non c'è stato un malcontento. L'amicizia nata dalla collaborazione per il video esperimento sociale di Casa Surace "Nonna ho trovato lavoro", le radici, il senso di identità del posto in cui vivono, i valori e gli argomenti trattati accomunano i ragazzi della factory e Stefano Maiolica.

"Essendo così in linea - riferiscono da Casa Surace - non potevamo non contribuire alla causa, una causa di tutti, non solo di "un terrone a Milano" o "casa Surace", noi siamo solo facilitati nel poter far conoscere al più vasto pubblico un messaggio che è di tutti i fuori sede". Stefano è rimasto piacevolmente stupito della solidarietà mostrata dai ragazzi, che si sono simpaticamente messi nei panni dei fuorisede. Averli come partner è motivo di orgoglio per lui perché è felice di vedere come dei ragazzi "di giù" abbiano creato la loro realtà al Sud e possano essere grande esempio per tutti. Il giovane non vede l'ora di tornare a collaborare con loro e noi rimaniamo in attesa di ricevere la notizia.

Katia LUCIANO

 

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.