Attualità

Educare a differenziare e soprattutto abituare i giovani ad essere attenti e disciplinati nella sana gestione dei rifiuti. A Sala Consilina, si è deciso creare le condizioni affinché i giovani studenti, siano costantemente a contatto con le regole che impongono una differenziazione dei rifiuti, rendendo quindi la pratica un'abitudine della vita dei giovani.

L'amministrazione comunale di Sala Consilina, guidata dal sindaco Francesco Cavallone, continua così a dimostrare sempre maggior interesse verso la tutela dell'ambiente e, ancor più, verso al sensibilizzazione dei cittadini sul tema del rispetto della natura e delle regole. In questo percorso si inserisce perfettamente la nuova iniziativa nata da una proposta proveniente dall'istituto d'itruzione superiore Marco Tullio Cicerone di Sala Consilina ed in particolare dalla docente Maria Cappelli, e prontamente accolta e messa in pratica dal consigliere delegato all'ambiente ed ecologia del comune di Sala Consilina Nicola Colucci che e si è adoperato per fornire a tutti gli istituti superiori che fanno capo al Cicerone di Sala Consilina, ossia il Liceo Classico, Itis Gatta, l'istituto Agrario e l'istituto Geometra De Petrinis, i contenitori in cartone per la differenziazione dei rifiuti.

La consegna è avvenuta nei giorni scorsi con la distribuzione delle apposite scatole in tutte le classi degli istituti che, da alcuni giorni, quindi, vedono i ragazzi impoegnati a separare in qualsiasi momento la spazzatura prodotta. Tre i contenitori che gli studenti del Cicerone si trovano in classe in questi giorni. Via il vecchio cestino raccogli tutto. Ora nelle scuole a Sala Consilina i rifiuti si separano. Tre i contenitori per ogni classi. Realizzati in cartone pesante, i tre contenitori indicano sul frontale il materiale da inserire al suo interno distinti per colore. Nel contenitore con il colore giallo si inseriscono i rifiuti in plastica e alluminio che fanno parte del multimateriale; il blu contiene carta e cartone e, nel contenitore in grigio si conferisce il rifiuto indifferenziato. L'amministrazione comunale salese punta a portare l'iniziativa anche nelle scuole primarie e secondarie di primo grado per una sensibilizzazione verso il rispetto dell'ambiente e verso al differenziazione dei rifiuti che parta dai più piccoli.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.