Attualità

Anche quest'anno gli studenti dell'istituto Omnicomprensivo di Padula sono stati a Napoli per ricevere i riconoscimenti ottenuti per il loro impegno e per l'attenzione dedicata ai monumenti del territorio. I ragazzi della dirigente scolastica Liliana Ferzola, già in passato, erano riusciti a distinguersi nell'ambito dell'iniziativa Adotta un Monumento, rivolta alle scuole italiane per sensibilizzare i giovani verso la cura del patrimonio storico culturale di cui è ricca detentrice l'Italia. Una iniziativa che per l'anno scolastico 2018/2019, ha raccolto un numero importante di progetti presentati da 1300 scuole che operano in 450 comuni italiani da Nord a Sud.

Delle migliaia di progetti pervenuti, sono soltanto 66 le scuole che, nella giornata di ieri, hanno ricevuto le medaglie di riconoscimento, durante la cerimonia che si è svolta nella bellissima location del Teatrino di Corte di Palazzo Reale di Piazza Plebiscito. E tra queste 66 ad essere premiate tutte le classi di Padula che, lo scorso anno, hanno presentato i loro progetti. In una sala gremita da giovani ammiratori della storia e della cultura del Paese, i ragazzi che nell'anno scolastico 2018/2019 frequentavano la 3B del liceo scientifico Pisacane, sono stati premiati con la medaglia d'argento per il progetto di adozione del Battistero Paleocristiano di San Giovanni in Fonte, guidati dal docente referente Vincenzo Maria Pinto. Medaglia d'argento anche per i ragazzi che lo scorso anno frequentavano al 3A e la 3B delle scuole secondarie di Primo Grado che, guidati dalla docente e referente Carmela Pessolano e dalal responsabile dle plesso Maria Antonietta Prisco, hanno adottato la Chiesa e il convento di San Francesco a Padula, progetto premiato nella giornata di ieri a Napoli.

Il premio è stato riconosciuto per il lavoro video realizzato dagli studenti che, in 3 minuti, hanno spiegato il motivo della scelta di adozione del monumento descrivendone la bellezza ed evidenziandone le peculiarità e la volontà di recupero. I video, saranno presto visibili on line sul sito dell'Atlante Nazionale dei Monumenti dove è già inserito l'eremo di San Michele alle Grottelle di Padula, progetto vincitore della passata edizione. Diventano quindi 3 i monumenti inseriti nell'atlante grazie al lavoro attento degli studenti dell'Istituto Omnicomprensivo di Padula. Un dato che riempie d'orgoglio la dirigente scolastica Liliana Ferzola che, nell'ambito dell'istituzione scolastica è da sempre impegnata ne cercare di educare i giovani al maggiore amore e rispetto verso la propria storia raccontata attraverso monumenti di inestimabile valore culturale. Un impegno che si punta a garantire anche per i prossimi anni  

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.