Attualità

352.580euro arriveranno alla Comunità Montana Vallo di Diano dalla Regione Campania nell’ambito della pianificazione di emergenza comunale/intercomunale di protezione civile.

Ci sono realtà in Campania che non si sono ancora dotate di un Piano di Protezione Civile oppure ne sono dotate ma non conforme alle linee guida nazionali e regionali. Per la redazione o l’aggiornamento ma anche per l’acquisto di mezzi e attrezzature oltre che per la divulgazione degli stessi Piani la Regione ha messo a disposizione dei Comuni, singoli o associati, un finanziamento complessivo di circa 4,8milioni di euro (a valere sui fondi POC 2014-2020).

Nei giorni scorsi è stato pubblicato l’elenco dei beneficiari con la graduatoria finale delle istanze ritenute ammissibili. Che sono 134 in tutta la regione e 30 in provincia di Salerno. Tra questi la Comunità Montana Vallo di Diano che è risultato l’Ente beneficiario del finanziamento più cospicuo in assoluto a livello regionale. E i Comuni di Caggiano e Auletta con 15mila euro ciascuno che il contributo massimo previsto per le realtà sotto i 5mila abitanti.

Il Piano è uno strumento operativo di cui tutti i Comuni, e anche gli Enti sovracomunali, devono dotarsi. È l’insieme delle procedure di intervento per fronteggiare un qualsiasi evento emergenziale. Descrive gli obiettivi, i tempi, i soggetti e le attività necessarie per garantire una risposta, tempestiva e coordinata, all’emergenza. Prima di tutto offre una classificazione dei rischi ai quali il territorio è esposto, analizzandone vulnerabilità ed esposizione rispetto ad ogni possibile minaccia. E le strategie di intervento sono studiate in base alle peculiarità della realtà locale e calibrate sulle risorse delle strutture di protezione civile locali.  

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.