Attualità

Un bonus per le spese effettuate con bancomat o carta. E' una delle novità della prossima legge di bilancio, che prevede un premio/incentivo per chi utilizzerà strumenti di pagamento tracciabili in operazioni a rischio evasione, come quelle che riguardano la ristorazione, le prestazioni mediche private e le consulenze commerciali.

Ad oggi non è chiaro quale sarà la soglia massima rimborsabile, anche se negli ultimi giorni si parla di circa 500 euro, e non sono state ancora definite nel dettaglio le spese che daranno diritto al rimborso. 

II pagamenti, in ogni caso, dovrebbero avvenire all'inizio del mese di gennaio di ogni anno, probabilmente nei giorni cavallo dell'Epifania. Per il primo rimborso, ovviamente,  bisognerà aspettare il 2021. 

Il piano cashless prevede inoltre l'istituzione di estrazioni e premi speciali per le spese pagate con moneta elettronica  e sanzioni per la mancata accettazione dei pagamenti con carte di credito o bancomat. 

Obiettivo dichiarato di tutte queste misure è quello di scoraggiare l’uso delle banconote e aumentare i pagamenti elettronici. In quest’ottica, non a caso, la bozza del decreto fiscale presenta anche altre novità come la soglia dei pagamenti in contanti scesa da 3 mila a mille euro.

Federico D'ALESSIO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.