Attualità

Il Piano di Protezione civile comprensoriale della Comunità Montana Vallo di Diano un modello da seguire.È stato indicato quale “best practice” alla giornata di studio organizzata ieri dalla Prefettura di Salerno e dalla Regione Campania dal titolo “La pianificazione di emergenza come strumento di prevenzione” nell’ambito della Settimana nazionale della Protezione civile. Sono 7 giorni, dal 13 al 19 ottobre, in cui i cittadini italiani possono entrare a contatto con le donne e gli uomini del Servizio nazionale della Protezione civile.

Al centro di tutto ci sono le “buone pratiche di prevenzione dai rischi”. E ieri mattina presso il salone Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino, alla presenza del Prefetto, del Direttore Regionale della Protezione Civile, del Presidente della Provincia, del Sindaco di Salerno e del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, è stata il presidente Raffaele Accetta a illustrare il Piano di protezione civile comprensoriale della Comunità Montana “Vallo di Diano”.

"L’esperienza dell’Ente montano è stata indicata come una best practice. E ciò – ha affermato Accetta – ha premiato l’importante lavoro fatto dalla Comunità Montana insieme ai 15 comuni del territorio con la istituzione di un ufficio comune per gestione associata delle attività di protezione civile e di coordinamento dei primi soccorsi.

La coesione del territorio e la condivisione di una programmazione unitaria sono stati determinanti a raggiungere significativi risultati tra i quali: 1- la realizzazione del Piano di Protezione Civile Comprensoriale con la tecnologia GIS; 2-Il coordinamento del Piano di Protezione Civile con i Piani Urbanistici Comunali;3- l’inserimento di un nuovo strato informativo relativo alla disastrologia veterinaria; 4- l’elaborazione dello scenario delle disabilità;5- lo sviluppo, nell’ambito dell’APQ per la Strategia Nazionale Aree Interne, del tema della sicurezza del territorio.

Con orgoglio – ha concluso il presidente – ho potuto rappresentare le attività e i risultati raggiunti dal nostro territorio virtuoso, che ancora una volta è stato indicato come un buon esempio nell’ambito delle attività di Protezione Civile, avendo, tra l’altro, anche anticipato quanto previsto nel “Codice” di cui al D.lgs n°1 del 2 Gennaio2018".

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.