Attualità

Don Vincenzo Gallo lascia la parrocchia di San Marco di Teggiano per la nuova prestigiosa nomina che lo vedrà presso il Seminario di Salerno dove ricoprirà il ruolo di vice rettore. Una nomina prestigiosa che è arrivata dal Vescovo della diocesi di Teggiano Policastro Mons. Antonio De Luca che, inevitabilmente, impone Don Vincenzo a lasciare la guida della parrocchia di San Marco di Teggiano dove arriverà Don Angelo Pellegrino originario di Caselle in Pittari e proveniente dalla parrocchia di Aquara. A voler salutare  Don Vincenzo anche il coordinamento  delle Acli Provinciali con Gianluca Mastrovito, dal 2016, anno in cui il nuovo vice rettore del seminario è stato parroco di San Marco, ha avuto modo di collaborare attivamente con Don vincenzo in diversi eventi e appuntamenti organizzati dalla parrocchia.

"Esprimiamo - scrive il presidente delle Acli Provinciali Mastrovito - sentimenti di gioia e gratitudine al Signore, per l’importante ed, al contempo, delicato Servizio alla Chiesa ed al popolo di Dio, a cui é stato chiamato don Vincenzo Gallo, quale vice Rettore del Seminario metropolitano Giovanni Paolo II. Una circostanza - continua Mastrovito - che ci rende felici e grati, per una scelta che valorizza ed incoraggia un sacerdozio vivace nella testimonianza della fede, da sempre animato dalla cura spirituale dei giovani. Sin dal suo arrivo a San Marco di Teggiano, dove è significativa la presenza delle Acli, - ricorda - abbiamo condiviso un cammino di crescita umana e spirituale, foriera di azioni pastorali all’insegna della solidarietà e della sfida intergenerazionale a cui si aggiunge la felice intuizione e sostegno del prestigioso Premio internazionale San Giovanni Paolo II".

"Con stile sobrio e generoso, - dichiara Gianluca Mastrovito - senza rinunciare a dignità e prerogative del Pastore, è diventato parte viva di una comunità dimostratasi accogliente e familiare. Siamo certi, che la sua immutata necessità di accrescere con gli studi la sua formazione sacerdotale, unita ad una edificante vita di preghiera, sarà punto di partenza importante, per occuparsi della crescita spirituale ed umana dei giovani seminaristi e futuri sacerdoti, diventando testimone credibile della Fede. All’augurio, conclude Gianluca Mastrovito, uniamo le nostre intercessioni di fratelli in Cristo".

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.