Attualità

La questione legata alla gestione dei rifiuti con lo stop del Termovalorizzatore di Acerra diventa anche motivo di frizioni nei comuni per le problematicità legate alla necessità di ridurre i conferimenti ed evitare il sovraccarico dei siti di stoccaggio. A Sant'Arsenio, nei giorni scorsi, il comitato No Biometano è intervenuto sulla decisione dell'amministrazione comunale di sospendere temporaneamente il conferimento dei rifiuti delle frazioni indifferenziato, carta e cartone, vetro e plastica.

L'emergenza sembra essere rientrata dato che, nella serata di ieri, il sindaco ha annunciato la ripresa del servizio fino a nuova disposizione. Restano però le difficoltà dovute allo stop dell'impianto con il comitato no Biometano che ha elogiato il comune di Atena Lucana, per la tempistica nella predisposizione di adeguata ordinanza al fine di evitare lo stop del servizio di raccolta rifiuti.

"Alla nota della General Enterprise - dichiara la presidente del Comitato Anna Maria Rizzo - l'amministrazione ha sospeso il servizio scaricando il problema sui cittadini che sono stati obbligati ad accumulare rifiuti nelle proprie abitazioni e con il rischio di abbandono degli stessi nelle campagne". Il disservizio ha spinto il comitato a chiedere perché la ditta incaricata della gestione del servizio, pur essendo a conoscenza della chiusura degli impianto non abbia pianificato azioni per supplire alla problematica. Inoltre, ricordando come la mancata raccolta dei rifiuti può configurare il reato di interruzione di pubblico servizio, dal comitato si chiedono se e quali verifiche sono state adottate dai referenti per il controllo della gestione del servizio esternalizzato. "Che cosa prevede il contratto di appalto del servizio in questi casi - chiedono all'amministrazione comunale - Non avendo provveduto la ditta, perché non è stata l’Amministrazione Comunale ad intraprendere azioni per gestire  le difficoltà oltre  a chiedere la collaborazione dei cittadini?".

Il servizio di raccolta rifiuti, come detto, è stato regolarmente ripristinato a partire da oggi 10 settembre. Il sindaco Donato Pica, ha disposto, secondo quanto si legge nell'avviso il ripristino temporaneo del servizio di conferimento rifiuti sino a nuova disposizione chiedendo alla cittadinanza, viste le difficoltà dovute allo stop dell'unico impianto di incenerimento a disposizione, la massima collaborazione

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.