Attualità

Sta per iniziare l’anno scolastico 2019/2020, si parte il prossimo 11 settembre, e dal dossier sull’organico della popolazione scolastica salernitana emerge un dato allarmante: confrontando il numero degli studenti iscritti l’anno scorso al quarto anno delle superiori e quelli iscritti quest’anno al quinto, mancano all’appello 422 ragazzi. Studenti promossi che hanno però deciso di interrompere anticipatamente gli studi.

Sono 10.380 quelli che risultano iscritti al quinto anno - come riporta IlMattino - 10.802 invece quelli che ne avrebbero avuto diritto. Nel dettaglio: ai licei classici ne mancano 56; agli istituti professionali 62; ai licei scientifici 82; agli istituti tecnico-commerciali 15; il dato peggiore è quello degli istituti tecnico-industriali: 129 ragazzi hanno deciso di abbandonare gli studi e non frequentare l’ultimo anno.

L’Ufficio scolastico regionale, guidato da Luisa Franzese, da settembre parte con i tavoli istituzionali con Prefettura, Tribunale dei minori e assistenti sociali, per affrontare il problema. I presidi intanto, dopo aver verificato le assenze e indagato per quanto in loro potere sulle cause, metteranno in atto ogni strategia pedagogico-educativa per recuperare i ragazzi e segnaleranno i vari casi all’ente locale. Inoltre “trascorsi 30 giorni dalla segnalazione, nel caso in cui l’assenza ingiustificata permanga, il dirigente scolastico dovrà segnalare lo studente alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni anche in assenza di riscontri dal servizio sociale, fornendo tutte le informazioni circa le problematiche emerse e gli eventuali interventi già messi in campo”.

Rosa ROMANO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.