Attualità

Domani, 18 luglio i bambini di Sanza protagonisti del Giffoni Film Festival per la 7^ edizione del School Movie Cinedù, concorso promosso nell'ambito del Giffoni Experience per stimolare tra gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado fantasia e creatività. Anche i giovani di Sanza hanno aderito al concorso supportati dall'Amministrazione comunale, realizzando un lavoro capace di dare risalto alle bellezze storico culturali e paesaggistiche presenti nel suggestivo borgo ai piedi del Cervati. Grazie agli studenti dell'istituto Comprensivo Sanza Buonabitacolo, domani giovedì 18 luglio il territorio di Sanza sarà sugli schermi del Giffoni Film Festival per raccontare la storia d'amore di due giovani durante la guerra.

Vicende e avvenimenti che, nel corto in proiezione per la finale di School Movie Cinedù, sarà raccontato da una nonna ai suoi nipoti in uno scenario di bellezza naturalistica e storica per il corto dal titolo  “L’amore vince sempre il tempo”. Tra i luoghi di ambientazione degli eventi anche l'antico ponte a schiena d'asino sul Fiume Bussento e l'antica torre medievale nel centro storico di Sanza. Un'occasione importante per i ragazzi e per il territorio visto anche il prestigioso parterre di ospiti che seguiranno l'evento ideato da Enza Ruggiero e che coinvolge 52 comuni della Regione Campania. Saranno infatti rpesenti, oltre a Chiara Marciani, assessore regionale alla formazione, anche nomi illustri dello spettacolo e del giornalismo come Crtistina Donadio protagonista del telefilm Gomorra, e poi Rino Genovese, giornalista Rai, Pippo Pelo e Adriana Petro di Radio KissKiss.

Il corto realizzato così dai ragazzi di Sanza seguiti dalla professoressa Annamaria Gallo, raggiunge la finale del concorso  riuscendo così anche nell'idea di valorizzazione e promozione del territorio di Sanza attraverso la narrazione e la rappresentazione dei ragazzi. Soddisfatta l'assessore alle politiche sociali di Sanza Marianna Citera che accompagnerà i ragazzi a Giffoni. "Abbiamo creduto da subito in questo progetto - spiega -  rivelatosi molto coinvolgente per i ragazzi. Siamo orgogliosi del loro lavoro, della loro passione e del loro impegno. Ringrazio quanti hanno contribuito con idee e tempo alla realizzazione del progetto. Occorre - riferisce in conclusione rivolgendosi ai genitori -dare valore e fiducia ai nostri figli che celano capacità e passioni a noi sconosciute. Questo successo rappresenta un nuovo passo verso la crescita culturale della nostra comunità”

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.