Attualità

Nuova iniziativa dell'assessore regionale al turismo Corrado Matera che punta ad intercettare e portare nel Vallo di diano i flussi turistici diretti a Matera, capitale della cultura 2019. In quest'ottica si inserisce la reiterata richiesta inviata a Ferrovie dello Stato per ottenere la fermata di 4 intercity sulla tratta Roma - Taranto e del Frecciarossa sulla tratta Milano-Roma-Taranto alla stazione di Sicignano degli Alburni.

La richiesta viene giustificata sulla base delle diverse iniziative culturali che vedono coinvolte Campania con la Basilicata regioni legate non solo nei confini ma anche nella storia. Con le numerose iniziative promosse dall'Assessore Matera in questi ultimi anni nel Vallo di Diano si è cercato di preparare il territorio ad essere una tappa culturale per intercettare i flussi turistici diretti a Matera in questo 2019.

Un'occasione importante anche per far comprendere a Ferrovie dello Stato il valore turistico del Vallo di Diano su cui, in futuro, potrebbe rivelarsi interessante investire. Per dare una ulteriore forza alla richiesta rivolta a Ferrovie dello Stato, l'assessore Matera ha spiegato, nella lettera che, ad occuparsi dei collegamenti da e per il Vallo di diano  sarebbe la Regione Campania, con l'utilizzo di navette, senza quindi gravare economicamente sull'ente.

La missiva richiede una risposta celere, in quanto indispensabile avviare da subito la programmazione delle nuove fermate in vista dell'inizio del ricco calendario di eventi organizzato nell'ambito del progetto "La Congiura dei Baroni", con iniziative che, nel periodo  dal 1 luglio 2019 al 19 gennaio 2020, animeranno il territorio di spettacoli, rievocazioni storiche, mostre e appuntamenti culturali di grande rilevanza storica e artistica e che meritano di essere attenzionate.

Con le fermate di Intercity e Frecciarossa a Sicignano, sarà più facile intercettare i flussi turistici diretti a Matera e, di conseguenza, promuovere un territorio ricco come il Vallo di Diano. Un eventuale ok da Ferrovie dello Stato potrebbe creare i presupposti per provare a rendere la fermata di Frecciarossa e Intercity permanente, dimostrando come, con i giusti collegamenti, il Vallo di Diano può portare un numero di presenze tale giustificare eventuali investimenti ferroviari.   

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.