Attualità

Jovanotti può venire a visitare il territorio del PNCVDA come tutti, solo in punta di piedi e senza portarsi dietro troppa gente. Sul dibattito che sta tenendo banco da un po’, intorno alla possibilità del Jova Beach Party sul Cervati, interviene il presidente dell’Ente, Tommaso Pellegrino, a mediare tra la posizione di apertura espressa dal vicesindaco di Sanza, Toni Lettieri, e il diniego del CAI (Club Alpino Italiano) che ha visto nell’evento una disgrazia per il contesto mozzafiato in cui viviamo.

“Un artista di grande livello che apprezziamo tutti e ci farebbe immensamente piacere averlo come nostro ospite per visitare il nostro meraviglioso Parco – dichiara Pellegrino – Sarebbe fantastico se ci dedicasse una serata con le sue canzoni accompagnate dalla chitarra sul Monte Cervati o a Villa Matarazzo o in qualsiasi parte della nostra terra. Partendo dal presupposto che Jovanotti non ha mai fatto richiesta di suonare sul Monte Cervati, è piuttosto chiaro che dal punto di vista tecnico-ambientale è un’idea irrealizzabile, quella del vicesindaco è un’evidente e riuscita provocazione. Di eventi ne stiamo organizzando tanti e altri ve ne saranno nei prossimi mesi, ma tutti plastic free e tutti rispettosi dell’ambiente che ci circonda. Rinnovo quindi l’invito a Lorenzo Jovanotti a raggiungerci questa estate – conclude – così da fargli visitare il nostro territorio, patrimonio UNESCO”.

Rosa ROMANO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.