Attualità

Una gradita sorpresa ha animato ieri il pomeriggio dei bimbi ricoverati nel reparto di Pediatria del Luigi Curto di Polla. L’energia dei volontari dell’Associazione locale Grandi Passioni ha invaso le corsie a ridosso della Santa Pasqua per portare ai piccoli pazienti e ai loro genitori uova di cioccalato, colombe e l’allegria di un insolito ospite: Marshall dei Paw Patrol. L’idea è partita dal presidente Donato Pucciarelli e dalla sua vice Teresa Calvino, da sempre sensibili verso le persone "speciali" o, come in questo caso, verso chi è in un momento delicato della sua vita. Accolti con entusiasmo dal primario, il dott. Teodoro Stoduto, e dallo staff, tutti insieme hanno condiviso la gioia del donare un sorriso e l’allegria della festa che per qualche ora ha colorato il reparto.

Le idee solidali e la buona volontà hanno bisogno di gesti concreti per diventare realtà. E l’Associazione Grandi Passioni, per realizzare l’iniziativa di ieri, ha trovato la disponibilità del Conad Vallo di Diano che ha offerto le uova di cioccolato e le colombine da portare in regalo mentre la ludoteca Il Mondo di Gegè ha messo a disposizione la mascotte Marshall che ha intrattenuto e incantato i piccoli pazienti del reparto coinvolgendo anche le mamme e i papà.

Il donare è più gratificante del ricevere, ne hanno avuto l'ennesima conferma i ragazzi dell’Associazione Grandi Passioni che da oltre dieci anni sono impegnati nell’organizzazione di eventi solidali. E quello di ieri è stato solo “un piccolo pensiero – recita la dedica lasciata ai bimbi – per augurare loro di attraversare i pit stop della vita col sorriso”. 

Una piccola azione, dunque, che è servita a strappare un sorriso ma che, per gli organizzatori, è stato anche un modo per tenere accesi i riflettori sul valore, per l’intero territorio, del reparto di pediatria del Luigi Curto che è attualmente in una fase critica. Entro la fine del mese perderà uno dei Pediatri e ne resteranno solo due. Senza contare che l'Unità è strettamente correlata sia a quella di Ostetricia e Ginecologia oltre che al Punto Nascita la cui chiusura non è del tutto scongiurata non essendoci ancora la deroga ufficiale del Ministero della Salute. 

Rosa ROMANO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.