Attualità

Sabato pomeriggio Consiglio comunale a Sala Consilina con diversi punti all’ordine del giorno. Hanno discusso e deliberato, tra le altre cose, sul DUP (Documento Unico di Programmazione) 2019/2021 e diverse imposte: addizionale comunale IRPEF; IMU; TASI; TARI quindi l’approvazione del Piano economico finanziario per la gestione dei rifiuti. Le tasse sono rimaste invariate per i cittadini di Sala Consilina.

Quando la minoranza, fedele al suo ruolo, sabato incalzava e criticava, la maggioranza si è mostrata compatta, oltre che al momento delle votazioni, anche nel difendere le posizioni e le decisioni assunte in questi anni. Acceso quindi il botta e risposta che ha preceduto ogni votazione, come è fisiologico in una seduta di consiglio convocata per discutere di temi importanti e a pochissimi mesi dalle elezioni.

Un’opposizione, quella di sabato, che, sì, ha contestato e argomentato ma è risultata spenta e deludente soprattutto per chi era arrivato all’appuntamento carico di aspettative circa una “sorpresa”, annunciata attraverso Facebook dal gruppo Positivo Si Cambia, preparata all’indirizzo dell’amministrazione Cavallone e che non c’è stata.

Soddisfatta la maggioranza per quanto ha deciso in Consiglio, principalmente per quel che riguarda il tema ambiente e rifiuti. Come spiega, a tal proposito, l’assessore Vincenzo Garofalo.

Rosa ROMANO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.