Attualità

Qualche giorno fa, a Buonabitacolo, sono stati distrutti un tavolino ed una sedia in pietra situati sotto il chiosco dell’ambulatorio. Un chiaro atto di vandalismo, subito denunciato via social dal primo cittadino Giancarlo Guercio, amareggiato per l’accaduto e pronto ad approfondimenti e denuncia contro ignoti. Ora arrivano le riflessioni dei CITTADINI VIGILI che, oltre a condannare il gesto, fanno delle riflessioni sui giovani del posto. Soprattutto si interrogano su cosa si stia facendo effettivamente per i ragazzi del paese, visto che problematiche evidenti esistono e vanno risolte.

“Che fine ha fatto – esordisce l’associazione - lo Sportello del Cittadino che l’amministrazione aveva promesso dopo l’omicidio di un giovane da parte di un suo coetaneo? Non si sta facendo più nulla.I lavori della scuola sono fermi da troppi anni e la piscina è abbandonata e degradata; per non parlare degli impianti sportivi distrutti. I ragazzi di Buonabitacolo non hanno nessuna opportunità di svago e di lavoro e sono costretti ad andare via. Noi - concludono i CITTADINI VIGILI -, come cittadini e genitori siamo molto preoccupati. Solo grazie alle associazioni si fa ancora qualcosa, visto che l’amministrazione non si occupa più dei giovani e del paese.

Un chiaro messaggio a sindaco e amministratori, con la speranza che oltre a denunciare fatti ignobili venga fatto anche qualcosa di concreto per evitarli. Non una difesa degli autori del gesto, ma una ricerca del perché si arrivi a tanto. Noia e inciviltà sicuramente, ma non solo.

Federico D’ALESSIO

 

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.