Attualità

C'erano anche i vertici della BCC di Buonabitacolo all'assemblea straordinaria del Gruppo Bancario ICCREA svoltasi ieri a Roma nel corso del quale sono stati approvati alcuni dei passaggi fondamentali per affrontare al meglio il nuovo percorso delle BCC post riforma. Innanzitutto l'assemblea ha deliberato l'aumento di capitale di 250 milioni che fisserà il patrimonio netto a 2 miliardi di euro. Un aumento che, secondo quanto emerso, dovrebbe essere utile anche per offrire maggiore supporto e risorse ai territori. Approvato inoltre, all'unanimità la modifica dello statuto completando l'iter burocratico per la costituzione del nuovo gruppo bancario ICCREA. Prossimo passo, la sottoscrizione da parte delle 142 BCC aderenti del Contratto di Coesione portando il gruppo bancario ad essere 3° gruppo in Italia e prima Banca locale del Paese.

"È un passaggio storico – ha dichiarato il presidente di Iccrea Giulio Magagni – Il Gruppo bancario Cooperativo Iccrea nasce grazie all’impegnativo lavoro svolto insieme alle 142 BCC aderenti che si è rivelato fondamentale per proiettarci verso le future esigenze del mercato. Il nostro Gruppo - continua Magagno - rafforza il ruolo delle nostre BCC nel territorio aumentandone la solidità, a maggiore garanzia dei soci e dei clienti.” Soddisfazione per l’andamento spedito del nuovo assetto del gruppo Iccrea è stata espressa dal presidente della BCC di Buonabitacolo, Pasquale Gentile. "È un momento importante che ci renderà protagonisti nel panorama delle grandi banche nazionali. Puntiamo ad avere un ruolo di primo piano tra le banche del sud impegnandoci per mantenere la nostra autonomia, affinché possiamo continuare ad essere punto di riferimento per soci e clienti del nostro territorio di competenza”.

Anche il direttore generale della BCC di Buonabitacolo Angelo De Luca manifesta la sua soddisfazione “Il rafforzamento dei mezzi propri di Iccrea Banca, punta anche a rispondere al generale innalzamento, a livello europeo, dei livelli di patrimonializzazione richiesti alle banche da parte degli stakeholder e degli operatori di mercato – ha dichiarato il direttore De Luca – un lavoro importante finalizzato a  garantire il futuro sostegno, anche patrimoniale, alle BCC socie. Inoltre - continua - vi è un impegno concreto per rafforzare la posizione patrimoniale a valere sulle società di prodotto che oggi sono nel perimetro del Gruppo bancario Iccrea, con conseguente maggiore possibilità di specializzazione e sviluppo a supporto delle BCC socie”.

Anna Maria Cava

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.