Attualità

Come annunciato è tornata la neve anche sul Vallo di Diano ma, anche in questa occasione nessun disagio per i cittadini grazie anche alla pronta reazione dei volontari della protezione civile dei diversi comuni che, sin dalla tarda serata di ieri sono al lavoro per verificare le condizioni meteo e per intervenire sulle arterie stradale. La nevicata della notte è stata intensa ma non ha comunque provocato disagi grazie anche alle temperature non proprio gelide che hanno consentito il rapido scioglimento dei residui. Ad assicurare la circolazione fin dalle prime ore del mattino ci hanno pensato invece i volontari della Protezione civile dei diversi comuni.

L'allerta meteo diramata nella giornata di ieri dal nucleo di protezione civile regionale ha spinto diversi comuni valdianesi ad attivarsi immediatamente per verificare ed individuare eventuali punti critici. Scuole chiuse in gran parte dei comuni del Vallo di Diano ed in particolare in quei comuni la cui altitudine supera i 400 metri dal livello del mare che sono anche risultati i più colpiti dalle nevicate. Le ordinanze di chiusura delle scuole sono arrivate dai comuni di Padula, Sala Consilina, Atena Lucana, Montesano sulla Marcellana, Casalbuono, Monte San Giacomo, Teggiano, Caggiano, San Rufo  e anche a Buonabitacolo.

La neve è continuata a cadere intensa fino all'alba di questa mattina. Ed è proprio il prosieguo della nevicata che ha spinto i sindaci a disporre la chiusura, nonostante i mezzi spazzaneve e spargisale fossero già a lavoro. Nel pomeriggio precipitazioni nevose in attenuazione. Il bollettino meteo diramato nella mattinata di oggi prevede per domani, venerdì 11 gennaio precipitazioni nevose a quote di 400-500 metri di altitudine con rischio gelate visto le temperature in diminuzione.

 

Anna Maria Cava 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.