Attualità

Il concorso natalizio promosso annualmente a San Marco di Teggiano con protagonisti i presepi realizzati dai privati nelle proprie case, da quest'anno si arricchisce di un nuovo partner. Da anni ormai, il circolo ACLI Camminare Insieme organizza il Concorso "Presepe in Famiglia" un appuntamento atteso e stimolante per la comunità che ogni anno, nella realizzazione del proprio presepe cerca di individuare le tecniche rappresentative più originali, e nella realizzazione tradizionale, cerca di rendere la raffigurazione della Natività il più suggestiva possibile. E così, il viaggio tra i presepi delle famiglie consente anche di riflettere sul tema del Natale e della fede cristiana.

A collaborare con ACLI Camminare Insieme nella valorizzazione della tradizione presepiale, quest'anno anche la Società Operaia Torquato Tasso di Sala Consilina, in memoria del socio e dirigente Franco Ricciardi. Lo scorso 1 dicembre, in occasione della consegna del Premio San Giovanni Paolo II, è stata annunciata la novità e l'intitolazione del concorso a Franco Ricciardi per la sua grande abilità artigiana nella realizzazione dei presepi. Una passione che lo ha portato ad essere per anni presidente di giuria del concorso Te Piace o Presepe. L'edizione 2018 di "Presepe in Famiglia", sarà quindi nel nome di chi ha fatto della passione per i presepi un'arte. Fino al prossimo 22 dicembre sarà possibile presentare le domande di partecipazione.

La valutazione delle opere da parte della giuria presieduta da Don Vincenzo Gallo sarà effettuata sulla base di proporzioni, illuminazione,  scenografia ed “effetti speciali”, materiali usati, originalità/ambientazione, difficoltà tecnica di realizzazione e aderenza religiosa al mistero della natività. I migliori tre saranno premiati in un evento appositamente organizzato in programma il 13 gennaio. "Il presepe - spiegano gli organizzatori - non è un semplice “accessorio” per abbellire la propria casa in occasione del Natale, ma componente essenziale di tradizione e fede. L’iniziativa, è uno stimolo a dar nuovo vigore alle radici cristiane, a riunirsi attorno alla capanna di Giuseppe e Maria in attesa della nascita di Gesù, a condividere con chi ci sta vicino il periodo delle festività ma anche a promuovere un momento bello ed importante come quello del Natale attraverso dei suoi simboli principali"

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.