Attualità

Nicole Orlando, la 25enne campionessa paralimpica, è stata nel Vallo di Diano. Prima, ieri sera, ricevuta nell’Aula Consiliare del Comune di Sala Consilina dal sindaco Francesco Cavallone, dall'Amministrazione Comunale e dalle associazioni sportive del territorio. Questa mattina invece ha incontrato le scuole nell’Auditorium comunale di Atena Lucana.

“Tra le donne che meglio rappresentano l’Italia” per dirla con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Nicole Orlando è una storia positiva da raccontare e da condividere. È vincitrice di quattro medaglie d’oro e un argento ai Mondiali del Sudafrica per atleti con sindrome di Down, a voler citare alcune delle sue esperienze vincenti. Sono tante, troppe per elencarle tutte, a ricordarle però ci sono le medaglie che porta al collo e da cui non si separa mai.

Un momento tutto dedicato ai ragazzi quello di oggi. Nicole ha  parlato della sua vita, delle sue vittorie quindi della gioia di viverle, perchè a lei piace vincere, e dell'impegno costante per raggiungerle. Presenti gli studenti delle Scuole di Atena e quelli di Monte San Giacomo e Sassano, coinvolti in questa esperienza dalla comune dirigente scolastica, la prof. Patrizia Pagano. Oltre alla scuola, c'erano i sindaci dei comuni dei plessi scolastici coinvolti quindi Luigi Vertucci di Atena, Tommaso Pellegrino di Sassano, Raffaele Accetta di Monte San Giacomo, Francesco Cavallone di Sala Consilina.

A volerla nel Vallo di Diano il prof. Salvatore Belcastro, docente presso le scuole medie di Atena Lucana. Spesso - racconta - vede i suoi ragazzi “spenti” e ha quindi pensato di farli incontrare con Nicole perchè spera che il suo esempio di vita possa essere da stimolo per loro a provarci sempre senza precludersi la possibilità di riuscire e a vivere la vita con grinta e impegno perché, come recita il titolo del libro della giovane campionessa, è “vietato dire non ce la faccio”.

La sindrome di Down infatti non le ha mai impedito di porsi e raggiungere obbiettivi ambiziosi, non solo nello sport. Si è messa alla prova nel ballo e nei musical, approcciandosi a tutto con tenacia e ottimismo.

È stata un’iniziativa educativa dalla forte valenza sociale, partita dalle scuole e sostenuta da alcuni privati che hanno voluto contribuire alla causa ospitando la campionessa nel Vallo di Diano: PAMA Arredamenti ha pensato alle spese del viaggio, Santangelo Costruzioni a quelle di vitto e alloggio, Peccati di Gola ha offerto il buffet.

L'intervista a Nicole Orlando

Rosa ROMANO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.