Attualità

Attualità

Il gruppo consiliare San Pietro in Movimento, guidato da Piera Aromando, ha presentato una serie di richieste all’Amministrazione Quaranta, già a pochi giorni dall’insediamento, dimostrandosi capace di un’azione politica propositiva e di controllo.

Ha provveduto a effettuare nei giorni scorsi dei sopralluoghi sul territorio comunale ravvisando situazioni di pericolo lungo alcune strade che versano in condizioni di abbandono. In particolare è stata trovata erba alta ai bordi delle vie Pezze, Frainali, Arielle, Matinelle, Iserta, Guarino, che significa scarsa visibilità agli incroci con conseguente possibile rischio per chi le percorre in macchina o a piedi. Per tutelare la pubblica incolumità e garantire un equo servizio di manutenzione ordinaria sollecitano un immediato intervento di sfalcio dell’erba sulle strade interessate.

Nell’ottica poi di assicurare le giuste forme di garanzia e partecipazione della minoranza San Pietro in Movimento chiede più spazio. Innanzitutto con una stanza all’interno dell’edificio comunale e poi sul sito internet del comune con un’apposita sezione da dove poter informare tutti i cittadini dell’operato del gruppo.

Per garantire una più ampia forma di partecipazione e informazione propongono invece al presidente del consiglio, Antonio Pagliarulo, di trasmettere le sedute in diretta streaming e di predisporre quindi un apposito regolamento consiliare.

E ancora. Chiedono l’istituzione delle commissioni consiliari permanenti per trattare argomenti di fondamentale importanza quali ad esempio il PUC e il Bilancio.

Vale la pena ricordare che è stata proprio la lista San Pietro in Movimento a dare vita ad un Amministrazione ombra strutturata in ambiti di competenze quindi “creando” assessori e consiglieri ombra ognuno con specifiche deleghe per monitorare l’operato dell’Amministrazione Comunale in carica.

“L’intento di tutto il gruppo – dichiarano dalla minoranza – è quello di garantire la nostra presenza costante sul territorio e nella casa comunale per tutelare i diritti dei cittadini, allo stesso tempo assicurare maggiore coinvolgimento democratico alla vita amministrativa attraverso le giuste forme di garanzia e partecipazione della minoranza. Ciò per svolgere compiutamente ed in maniera efficace il mandato che gli elettori ci hanno affidato”.

Rosa ROMANO

 

 

Attualità

La Giunta Regionale Campania, con apposita deliberazione pubblicata sul BURC il 17/06/2019, ha approvato le direttive per la definizione di un programma regionale unitario di eventi, articolato in specifiche azioni, da realizzarsi sul territorio campano nel periodo che va da "giugno 2019 a giugno 2020”. Il progetto rientra nel Programma Operativo Complementare 2014-2020 (POC) e prevede nell'ordine diverse azioni da perseguire.

Proprio a tal fine è stato conferito mandato alla Direzione Generale per le Politiche Culturali e il Turismo di approvare un apposito avviso pubblico di selezione, cosa avvenuta con decreto dirigenziale (n. 232 del 18/06/2019) corredato dei modelli di istanza di finanziamento e di schede progettuali, in cui sono specificati gli Enti destinatari della procedura selettiva, le modalità di elaborazione delle proposte progettuali nonché di valutazione delle medesime, ed il termine di scadenza per la presentazione delle proposte che, per tutte le  azioni in cui si articola il programma, è fissato per le ore 13.00 di Lunedì 8 luglio 2019.

L’elaborazione di un programma regionale di eventi promozionali è in grado di convogliare, nel periodo di svolgimento delle manifestazioni, flussi turistici mirati, e costituisce uno strumento fondamentale per realizzare efficaci azioni di marketing finalizzate al riposizionamento del “prodotto Campania” sul mercato nazionale ed estero, nonché un fattore di sviluppo locale e di crescita, con ricadute sui territori anche in termini di apprezzamento dell’appartenenza.

 

Tale programma, infatti, garantisce, oltre che la concentrazione degli interventi, anche la piena espressione alla domanda di sviluppo delle collettività locali. L’evento costituisce ad oggi uno dei migliori veicoli di valorizzazione e promozione di un territorio, contribuendo alla crescita del numero di turisti e di visitatori, migliorando l’immagine e la notorietà dei luoghi.  

Federico D'ALESSIO

 

Attualità

La vicenda legata all'abbattimento di Bovini non controllati a Sanza ha suscitato polemiche.  A tal propositool Sindaco Vittorio Esposito ha voluto far chiarezza sulla vicenda sottolineando come, l'attività, siano frutto di azione condivisa da parte dell'ASL di Salerno, Prefettura e Regione. Nei giorni scorsi la diffusione della notizia dell'abbattimento dei capi di bestiame che risultavano non sottoposti ai controlli preventivi come da regolamento.

Subito spiegate le ragioni, legate prevalentemente alla tutela della salute pubblica, come ribadito dal Sindaco Esposito, che ha evidenziato come l'abbattimento dei bovini sia frutto di un'attività legata ai Livelli Essenziali di Assistenza e che si sta portando avanti in diversi comuni della provincia e della Regione, prevedendo l'abbattimento dei capi di bestiame che non risultano controllati al fine di contrastare il rischio di contaminazione da Brucellosi che può colpire anche l'essere umano, tema questo che è stato anche oggetto, nella serata di ieri, di un incontro il prefettura tra il Prefetto e i sindaci dei diversi comuni della provincia interessati dal fenomeno

Nell'intervista Vittorio Esposito parla anche del video c in cui sono stati mostrati i bovini uccisi. Un danno all'immagine anche del comune, secondo il primo cittadino, su cui si sta valutando una eventuale azione, sottolineando anche come sia necessario chiedersi anche come mai capi di bestiame molto probabilmente affetti da malattie come brucellosi o tubercolosi possano essere liberi di trasmettere tali patologie all'essere umano. 

Anna Maria CAVA

Attualità

Rischio ridimensionamento per il liceo classico Marco Tullio Cicerone di Sala Consilina per il prossimo anno scolastico 2019/2020. Un rischio che è stato oggetto di impegno del gruppo consiliare Salesi capeggiato da Domenico Cartolano. Con la volontà di scongiurare tale pericolo, il capogruppo di minoranza Cartolano, accompagnato dalle consigliere Freda e Paladino, insieme all'Avvocato Longo, ha incontrato l'assessore regionale all'istruzione Lucia Fortini per chiedere di intervenire a favore del Liceo Classico di Sala Consilina al fine di scongiurare il pericolo di ridemnsionamento dell'organico e conseguente accorpamento delle classi.

Nella nota stampa del gruppo Salesi, infatti, si parla di un possibile rischio di perdita di una sezione per il Cicerone nel prossimo anno scolastico 2019/2020. Ciò pare dovrebbe comportare, secondo i referenti del gruppo, anche la ricollocazione degli alunni che frequentano la sezione a rischio, nelle altre due sezioni di indirizzo attive. Una ricollocazione che, a parere del gruppo capeggiato da Domenico Cartolano, porterebbe anche ad avere, per il prossimo anno, due classi pollaio da oltre 30 alunni. Da qui la preoccupazione dei referenti che, nella giornata di ieri insieme ad una rappresentanza dei genitori, si sono recati a Napoli presso Palazzo Santa Lucia per incontrare l'assessore regionale all'istruzione Lucia Fortini e chiedere di intervenire per scongiurare il pericolo che potrebbe pregiudicare il percorso scolastico degli allievi della sezione che rischia di essere soppressa.

I timori del gruppo di minoranza di Sala Consilina, inoltre, sono anche verso il mantenimento in vita dello stesso istituto scolastico. A parere del gruppo Salesi con la possibile soppressione di una sezione, si pregiudica anche la permanenza stessa del Liceo Classico a Sala Consilina, istituto da sempre baluardo della cultura dell'intero comprensorio valdianese. L'assessore Lucia Fortini, ascoltando le richieste e i timori del Capogruppo di Salesi Domenico Cartolano ha accettato di prendere in carico la situazione assicurando il suo impegno in tal senso e manifestando ottimismo per una risoluzione favorevole della vicenda a tutela dell'interesse degli studenti e di tutto il territorio.

Anna Maria CAVA

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.