Attualità

Attualità

L'immagine può contenere: 1 persona

3 guariti presso l’ospedale di Polla un risultato che l’assessore regionale al turismo Corrado Matera commenta soddisfatto. “Presso l’ospedale di Polla – evidenzia Matera - sono state dichiarate le prime tre guarigioni di persone contagiate dal coronavirus. Questa è la prova che il piano di emergenza sanitaria messo in campo nel Vallo di Diano funziona e sta andando nel verso giusto. Durante la prossima settimana a Sala Consilina sarà anche allestita la Guardia Medica dedicata CoViD per l’assistenza territoriale”. Ringraziando gli operatori sanitari per l’impegno ed il lavoro svolto con serietà e responsabilità torna sulla vicenda dell’ospedale di Sant’Arsenio. “Voglio precisare ai cittadini del Vallo di Diano – dichiara Corrado Matera - che, non appena conclusa la lunga fase di commissariamento della Sanità campana, a dimostrazione della grande attenzione che la Regione e l’ASL Salerno hanno verso il territorio e la comunità sono stati stanziati circa 5 milioni di euro per interventi di adeguamento strutturale e impiantistico per la riqualificazione del plesso ospedaliero di Sant’Arsenio come presidio strategico del Distretto Sanitario, che tanto più in questa particolare emergenza è decisamente attenzionato, indipendentemente dai proclami di chi pare ne riscopra, solo oggi, l’importanza. Nel rivolgere a tutti un pensiero augurale per le imminenti festività pasquali, l’invito accorato è a non vanificare i sacrifici fatti finora, limitando al massimo gli spostamenti, perché restare a casa è un gesto di rispetto per la salute e la vita di ognuno, e la sconfitta del virus dipende anche da noi, dai nostri comportamenti, dal nostro senso civico, dalla nostra responsabilità.

Anna Maria CAVA

Attualità

Di recente sono giunti al “Ruggi d’Aragona” gli ospedali modulari:  24 posti letto di terapia intensiva in una delle piazzole dell’azienda ospedaliera universitaria di via San Leonardo. Valore dell’appalto 2 milioni e 265mila euro. Una strategia della Regione per affrontare l'emergenza che però non convince. Il giornalista Gaetano Amatruda ad esempio parla di spreco oltre che di rischio inutilità in quanto potrebbero essere ultimati in ritardo e non servire più. Chiede inoltre controlli sulle procedure. 

Attualità

 

L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto

Nonostante il sindaco ed il vice sindaco siano risultati positivo al coronavirus, in questi giorni di emergenza epidemiologica la macchina amministrativa del comune di Auletta non si è arrestata ed ha messo in campo numerose iniziative finalizzate a tutelare l’incolumità dei cittadini e a seguirli in quelle che potevano essere le necessità dei singoli. Il Vice Sindaco Antonio Addesso, in particolare, pur ricoverato in ospedale a seguito del contagio del virus, ha seguito passo passo le iniziative messe in campo dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pietro Pessolano e che hanno riguardato ad esempio la distribuzione delle uova pasquali e delle mascherine, l’emanazione e la diffusione di decreti. Inoltre, tra le attività messe in campo dal comune di Auletta anche la convenzione per la consegna diretta dei rifiuti presso il termovalorizzatore di Acerra al fine di provvedere all’incenerimento degli stessi. Per questo periodo di emergenza epidemiologica, infatti, è stata attivata una nuova e specifica modalità di conferimento dei rifiuti prevedendo diverse modalità per le persone e le famiglie in isolamento per contagio o ipotesi di contagio e per quelle famiglie che, invece, non sono sottoposte a quarantena. L’amministrazione aulettese ha infatti emanato il divieto di effettuare la differenziata per le persone risultate positive o poste in quarantena con i rifiuti che saranno trasferiti direttamente presso l’inceneritore di Acerra.

Anna Maria CAVA

Attualità

Assembramenti davanti agli uffici postali in questi giorni rischiano di creare nuovi contagi vanificando gli sforzi fatti fin qui. Un rischio che il Vallo di Diano non può permettersi avendo una struttura sanitaria che, per quanto stia affrontando l’emergenza in maniera esemplare, viste anche le difficoltà, è comunque impreparata qualora gli oltre 100 contagi accertati nel Vallo di Diano dovessero aggravarsi nelle condizioni di salute. Seppur la situazione sembra momentaneamente sotto controllo, potrebbe però esplodere da un momento all’altro. E la situazione potrebbe rivelarsi ancor più grave nel caso in cui si registrino nuovi contagi.

A tal proposito si intensificano le azioni dei sindaci a tutela dell’incolumità pubblica e per ridurre eventuali possibili casi di assembramento. A Sassano, nei pressi dell’ufficio postale, di Silla diverse persone si sono ritrovate in attesa. Da tantissimi cittadini erano arrivate segnalazioni per evitare le lunghe file e ridurre i tempi di attesa per essere serviti. Per venire incontro alle richieste dei cittadini il sindaco, dopo numerose sollecitazioni alla direzione di Poste Italiane ha ottenuto l’ok alla riapertura dell’ufficio del Centro Storico per due giorni a settimana il martedì e giovedì.

“Dalla prossima settimana – dichiara Tommaso Pellegrino – sarà nuovamente aperto un “presidio” importante al quale siamo tutti molto legati. Ringrazio i Dirigenti Territoriali, Regionali e Nazionali di Poste Italiane”. Oltre all’annuncio dell’apertura dell’ufficio postale del Centro Storico, il primo cittadino sassanese interviene su richieste di notizie in riferimento a ipotetici contagi legati alla casa di cura di Padula. Pellegrino assicura che, a Sassano non risultano segnalazioni di presunti casi di nuovi contagi e, a seguito verifiche, non risultano residenti che abbiano avuto rapporti diretti con persone affette da Covid. Naturalmente ciò non è sufficiente a dichiarare improbabile un eventuale sopraggiungere di casi di contagio ecco perché resta fondamentale limitare al massimo le uscite da casa, solo per motivi strettamente necessari legati a lavoro o a problemi di salute ed evitare di contatti con altre persone e, laddove necessario rispettare la distanza di 1 metro e mezzo. 

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.