Attualità

Attualità

Non ce l'ha fatta la giovane 24enne che lo scorso 4 dicembre è rimasta gravemente ferita in un incidente stradale verificatosi ad Auletta. Ieri sera la terribile notizia arrivata dal Ruggi d'Aragona della morte di Mariapia Di Stasio. Le condizione della giovane erano risultate subito gravissime tanto che i medici dell'Ospedale Luigi Curto di Polla dove era giunta a bordo dell'ambulanza, ne avevano disposto l'immediato trasferimento. L'incidente si era verificato in Loc. Cerreta con la giovane che aveva perso il controllo della sua auto, una Fiat Punto, andando a finire in un uliveto e impattando contro un grosso albero.

Immediato sul posto l'intervento dei soccorsi con i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina tra i primi ad arrivare sul luogo dell'incidente. Liberata la ragazza dall'auto era stata immediatamente trasportata presso il vicino ospedale di Polla. Ma le condizione erano da subito apparse molto gravi. La comunità aulettese, in quell'occasione si è subito riunita per una veglia di preghiera. Purtroppo dopo 5 giorni di agonia la terribile notizia della sua morte con la famiglia che, tra la disperazione, hanno acconsentito all'espianto degli organi per la donazione. Un gesto di umanità sensibilità e amore arrivato tra l'immenso dolore della morte della giovane figlia. Forte il sentimento di dolore e cordoglio dell'intera comunità di Auletta partendo dal sindaco Pietro Pessolano che, in questi giorni, non ha mai fatto mancare la sua vicinanza alla famiglia. Dolore e sconforto che in tanti hanno scelto di manifestarlo anche attraverso i social, come il vice sindaco Antonio Addesso."Questa possibilità - scrive Addesso - mi rifiutavo di pensarla, non si può morire così giovani, non ci sono parole adeguate! Si ripete con un lutto così tragico un dolore dentro, forte e silenzioso.

Di garbatezza ed eleganza ne hai avuta da vendere, - RICORDA il vice sindaco - ho avuto modo di sentirti anche settimana scorsa per alcuni rifiuti da smaltire...un educazione esemplare. Il cielo con te si è rafforzato, qui ad Auletta é lutto cittadino". Anche il consigliere di Auletta Nova Antonio Caggiano manifesta il suo profondo dolore per la morte della giovane Maria Pia. "Ci sono giorni - scrive Caggiano - dove ti interroghi sul senso della vita, e proprio non riesci a darti una risposta e non capisci perché la giustizia non appartiene a questo mondo. Lasci un grande vuoto in una piccola comunità che ti ricorderà sempre per il tuo splendido sorriso e per quel saluto gioviale che regalavi a tutti!!!"

Anna Maria CAVA

 

Attualità

Il suggestivo centro storico di Sanza, illuminato di luci natalizie e di allegria lungo i diversi vicoli. L'amministrazione comunale di Sanza non ha voluto far mancare neanche quest'anno la gioia e l'allegria che istallazioni luminose speciali possono regalare alla comunità durante il periodo delle festività natalizie. Ieri sera, domenica 8 dicembre, come ogni anno e come ormai da tradizione, si sono accese le Luci d'Inverno 2019. Accensione che però è avvenuta nella sua totale semplicità e senza alcuna cerimonia per il grave lutto che ha colpito il consigliere comunale Antonio Citera e la sua famiglia.

L'amministrazione comunale, però, ha voluto comunque confermare l'appuntamento dell'accensione delle luci che, sin dal primo evento si è svolto nella sera della festa dell'Immacolata Concezione. Le Istallazioni luminose creano armonia e nuova vita nel centro storico con un percorso che da porta San Nicola conduce a piazzetta Santa Sofia, quindi a piazza Marconi per poi risalire fino a piazza Plebiscito e dunque poi chiudere in piazzetta San Martino. Ieri sera l’accensione ufficiale delle luci presso la chiesetta di Santa Brigida. Un percorso illuminato dalle Luci d’Inverno che arricchisce lo spirito natalizio con istallazioni luminose anche negli altri quartieri del paese.

“L’augurio - dichiara il sindaco Vittorio Esposito - è che tutti possano godere del bello e della condivisione dell’atmosfera natalizia che deve arricchire le nostre famiglie per rendere la nostra comunità un luogo unico di accoglienza per tutti coloro che vorranno venire a visitare le Luci d’Inverno e godere dell’ospitalità e dell’enogastronomia della nostra Sanza”.

Anna Maria CAVA

Attualità

La Banca Monte Pruno sempre vicina alle attività dell'Università degli Studi di Salerno, soprattutto se collegate alla crescita umana e professionale degli studenti e allo sviluppo del territorio. Ed è proprio su questi aspetti che verte la nuova iniziativa che vede l'istituto di credito diretto da Michele Albanese accanto all'UNISA per un convegno dedicato al tema della Green Economy vista sia sul piano dello sviluppo territoriale ed economico e sia sotto l'aspetto giuridico.

Domani, martedì 10 dicembre, presso l'aula delle Lauree "Nicola Cilento", si terrà il seminario di studio sul tema“Green economy e sostenibilità- Tra diritto e mercato” organizzato e promosso in collaborazione da Banca Monte Pruno, Università di Salerno, Dipartimento di Scienze Giuridiche e Laboratorio Made in Italy di cui è responsabile Scientifico il Prof. Giovanni Sciancalepore che è anche il direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche.

L’evento vedrà coinvolti illustri esponenti del mondo accademico, imprenditoriale e politico sulla logica di una new economy, quale possibile driver al c.d. sviluppo sostenibile. Tra i relatori, per la Banca Monte Pruno, il Direttore Generale Michele Albanese ed il Vice-Direttore Generale Cono Federico. Banca Monte Pruno e Laboratorio Made in Italy dell’Università di Salerno sono, inoltre, già al lavoro per la redazione di un protocollo che miri a promuovere best practices “green” sul territorio con il supporto specialistico ed accademico di ricercatori universitari.

Una serie di iniziative che confermano l'interesse dell'istituto di credito diretto da Albanese verso uno sviluppo del territorio sia che vada a passo con i tempi ma anche che sia volto ad una corsa più veloce per cercare di essere sempre pronti e preparati alle sfide che un mondo in continua evoluzione presenta. Aiutare quindi a crescere i ragazzi per sostenere la loro voglia di mettersi in gioco e di investire le competenze acquisite sulla terra di origine.

Anna Maria CAVA

Attualità

Il comune di Padula si prepara alla stagione invernale e alla eventuale caduta di neve con rischio di gelate lungo le arterie stradali. Una eventualità a cui l'amministrazione comunale padulese non vuole trovarsi impreparata e, così, con determina datata 5 dicembre, l'ufficio tecnico ha dato il via libera all'acquisizione di salgemma industriale, meglio noto come sale da disgelo.

Una spesa che è possibile effettuare anche grazie al contributo economico dell'Assessore Vincenzo Polito, delegato alla protezione civile che, sin dall'insediamento dell'attuale amministrazione comunale, ha annunciato di voler rinunciare alla sua indennità di carica e di metterla a disposizione per le attività di protezione civile.

Già lo scorso anno il suo impegno aveva portato il comune a trovarsi preparato all'arrivo della neve potendo usufruire di sale sufficiente a liberare le strade. Inoltre, nei mesi scorsi, è stato consegnato in comodato d'uso gratuito ai volontari della protezione civile Vallo di Diano, un mezzo spargisale, acquistato anche questo grazie all'importo derivante dal mancato percepimento dell'indennità di carica da parte dell'assessore Polito.

Dalla sua rinuncia è stato ora possibile anche acquistare un quantitativo consistente di sale per disgelo. Secondo quanto si legge nella determina, il responsabile dell'ufficio manutenzione ha quantificato in 10 mila kg la fornitura necessaria per affrontare le eventuali emergenze maltempo.

Sulla stessa determina è riportato come, l'assessore Polito, ha messo a disposizione l'importo di 900 euro per l'acquisto del Salgemma industriale, derivanti dall'indennità di carica non percepita negli anni 2018/2019.

"Con l'approssimarsi della stagione invernale - spiega l'assessore Vincenzo Polito - diventa di prioritaria importanza predisporre tutte le attività necessarie a garantire una buona fruibilità della rete stradale nell'ambito del territorio comunale. Abbiamo quindi voluto attrezzarci tempestivamente con l'approviggionamento del sale  in maniera tale da non trovarci impreparati in caso di improvvisi eventi nevosi e maltempo"

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.