Attualità

Attualità

Il Comune di Montesano sulla Marcellana proroga ai cittadini le scadenze dei tributi comunali in questa fase di difficoltà oggettiva tanto per il tessuto produttivo quanto per le famiglie.

Oltre a rinviare il più possibile o a sospendere i pagamenti dovuti, senza sanzioni né interessi, a Montesano è stato stanziato un fondo, con una prima somma pari a 30.000euro, per concedere agevolazioni sulla TARI alle attività produttive maggiormente colpite dall'emergenza Covid-19. Il fondo è stato istituito, a stretto giro arriveranno i provvedimenti attuativi.

Ad annunciare le misure adottate lo stesso sindaco Giuseppe Rinaldi: "Abbiamo deliberato tutto quello che era possibile, realisticamente e senza illudere nessuno - ha detto - considerate le norme, gli equilibri di bilancio e di cassa da rispettare, la tenuta e la continuità dei servizi pubblici. Qualora - assicura - arrivassero provvedimenti nazionali che possano aiutare i Comuni a sostenere le poste di bilancio in materia tributaria e contestualmente assicurare i servizi, immediatamente metteremo in campo azioni a favore della nostra comunità per aiutarla a superare questa emergenza che è prioritariamente sanitaria ma che ha conseguenze rilevanti anche in termini economici".

Poi Rinaldi anticipa che scriverà una lettera alle Organizzazioni Sindacali, ai professionisti, alle organizzazioni di categoria, ai patronati, ai consulenti di Montesano sulla Marcellana affinché continuino nelle attività di ausilio e sostegno, a chi fa liberamente richiesta, nella redazione e inoltro di tutte le forme di agevolazione previste a livello nazionale e regionale.

"Per quanto nella nostra competenza - conclude il sindaco - stiamo realizzando un banner specifico sul nostro sito che raccolga tutte le misure che a vari livelli si stanno introducendo per uscire dalla crisi socio-economica causata dal COVID-19". 

Rosa ROMANO

Attualità

Alla catena della solidarietà che si è stretta intorno all'Ospedale di Polla in questo momento delicato si è aggiunto l'anello della comunità di Monte San Giacomo. Sempre partecipe agli appelli alla generosità.

Su iniziativa dell'infermiere Gianluca Viciconte e della Protezione Civile locale coordinata da Giuseppe Petrizzo e Antonio Caruso, ha fatto arrivare al Luigi Curto: 2 termometri a distanza, 3 saturimetri per la rilevazione dell'ossigeno, 3 stroller per ossigeno portatile, mascherine e occhialini per la somministrazione dell'ossigeno, tubi per la ventilazione assistita, set con cannule di Guedel, 200 mascherine cucite da alcune sarte del paese.

I presidi sanitari sono stati consegnati questa mattina nella mani del Direttore Sanitario del nosocomio, il dott. Luigi Mandia, il quale ha ringraziato commosso Monte San Giacomo per il dono ricevuto, gesto concreto di una comunità vicina alle esigenze degli ammalati e del personale dell'Ospedale. Dove, impegnato in prima linea, c'è proprio Gianluca Viciconte che al Luigi Curto, insieme a tanti altri colleghi infermieri, medici e operatori, ogni giorno lavora con abnegazione. Toccando con mano carenze e difficoltà oggettive nella gestione dell'emergenza ha voluto coinvolgere la Protezione civile e la comunità di Monte San Giacomo nel sostenere la loro missione attraverso una donazione.

Che oggi si è unita alle tante altre che stanno arrivando da tutto il comprensorio per assicurare al nosocomio valdianese apparecchiature e strumenti per operare al meglio.

Rosa ROMANO

Attualità

L'Assessore regionale al turismo Corrado Matera, si rivolge alla comunità vladianese in un messaggio dedicato a questo difficile momento che, il comprensorio, si è trovato suo malgrado a vivere in prima persona. A tal proposito spiega le ragioni che hanno spinto verso la realizzazione di un reparto covid all'interno della già attiva struttura ospedaliera di Polla. Un decisione, secondo quanto dichiarato dall'Assessore Matera, assunta per la necessità di allestire un reparto in tempi celeri visto il rapido diffondersi del virus nel Vallo di Diano. Nel suo messaggio,  Corrado Matera rivolge anche un ringraziamento a quanti si sono adoperati e sono tutt'ora impegnati nella gestione dell'emergenza COVID

Attualità

Cresce il numero dei contagi anche nella città di Agropoli. Ieri altri 4 casi accertati di cui 3 relativi a familiari conviventi della 49enne positiva e un'infermiera. parte ora la ricostruzione della catena dei contatti.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.