Attualità

Attualità

Il giovane Michele Di Zeo ha presentato ieri sera a San Pietro al Tanagro il suo e-book che raccoglie numerose poesie di cui è autore e che raccontano i suoi stati d'animo e i suoi pensieri. Un gran numero di poesie che il giovane, teggianese, ha scritto in poche settimane ed è riuscito con il suo impegno a pubblicare l'opera scaricabilee attraverso il Mondadori Store. Si tratta di una raccolta di poesie che raccontano della sua vita, del suo mondo, ma soprattutto raccontano del Vallo di Diano e dell'Italia secondo la sua visione. Michele Di Zeo, nelle sue poesie, che sono raccolte nell'e book dal titolo Chell Bass ha messo tutto se stesso e tutto il suo animo, senza temere giudizi e forte del suo pensiero. Un pensiero ieri sera ha espresso, senza remore, al pubblico che ascoltava le sue poesie accompagnate dalla spiegazione dell'autore, e senza sottrarsi alle domande dei presenti. Un'opera scritta di slancio ed in pochissimo tempo, ispirato dall'amore, come ha avuto modo di spiegare lo stesso autore

Anna Maria CAVA

Attualità

Si è parlato del progetto Pianificazione delle attività dei servizi veterinari per la mitigazione del rischio in caso di esondazione del Fiume Tanagro, ieri pomeriggio a Padula presso la nuova sede della Comunità Montana Vallo di Diano. Voluto dal Cervene e Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno,in collaborazione con l’Asl Salerno e la Comunità Montana Vallo di Diano, il progetto è stato avviato per poter gestire e prevenire le problematiche derivanti da una esondazione del Fiume Tanagro, e per mettere in sicurezza allevamenti, aziende produttive o di trasformazione.

Il programma ha l’obiettivo di elaborare un piano delle attività veterinarie che si integri nel Piano Zonale di emergenza e nei piani comunali della Protezione civile, per affrontare fenomeni idrogeologici e idraulici, quale l’eventuale esondazione del fiume Tanagro. Il programma prevede anche un questionario per le strutture aziendali condotte dai medici veterinari dell’Asl Salerno, che servirà ad informare gli allevatori dei rischi. Ieri il confronto con gli esperti dell’Istituto Zooprofilattico di Umbria e Marche e quello di Abruzzo e Molise, che hanno già elaborato progetti per la prevenzione del rischio idraulico. Tra gli ospiti Giuseppe Fornino, Responsabile Programma H del Piano Regionale della Prevenzione ASL Salerno e Gina Biasini, dell’Istituto Zooprofilattico Umbria e Marche.

Antonella D'ALTO

Attualità

Si è svolto ieri pomeriggio il Consiglio Generale della Comunità Montana Vallo di Diano presso la sede dell’Ente a Padula. Tanti i punti all’Odg: l’approvazione del programma incarichi di collaborazione autonoma 2019; del piano annuale di forestazione 2019, del programma triennale dei lavori pubblici 2019 – 2021, del programma biennale dei servizi e forniture, del bilancio di previsione 2019 – 2021 e del DUP 2019 – 2021.  Non era nell’ordine del giorno, ma è stato un tema caldo, introdotto dal sindaco di Sant’Arsenio Donato Pica e sostenuto dal primo cittadino di Buonabitacolo Giancarlo Guercio, quello dell’apertura, ormai prossima, del canile comprensoriale. Tema caro anche al presidente della comunità montana Raffaele Accetta, il quale ha ricordato che la struttura ospiterà anche dei laboratori veterinari dell’ASL, dove saranno effettuate le sterilizzazioni e la microchippatura dei cani di proprietà. Altri due temi affrontati ieri di grande importanza sono stati: la ludopatia, con la proposta di adottare un unico orario nei comuni del comprensorio, durante il quale è consentito giocare, e il punto nascite dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla. 


Antonella D'ALTO

Attualità

Nelle ultime ore a Sanza attenzione puntata sul caso del rinvenimento di diversi capi di bestiame abbandonati lungo una strada di campagna ai piedi del Monte Cervati. Secondo quanto emerso nei giorni scorsi gli animali sarebbero stati abbattuti dal servizio veterinario dell'ASL in quanto non risulterebbero controllati. A denunciare il fatto un cittadino che aveva rinvenuto gli animali che presentavano colpi tali da poter intuire che si trattasse di operazione di abbattimento dei capi bovini. E infatti così è.

Secondo quanto emerso si tratta di una operazione di polizia veterinaria effettuata in accordo con l'ASL di Salerno, la Prefettura di Salerno e la Regione Campania finalizzata alla prevenzione e alla tutela della salute. Pare infatti che i capi di bestiame abbattuti appartenessero ad una mandria priva di attestazioni e controlli che ne certificassero lo stato di salute e di salubrità. Un fatto che portava ad ipotizzare il possibile sviluppo di focolai di brucellosi bovina, malattia infettiva che può essere anche trasmessa all'uomo per via aerogena, ossia entrando in contatto con l'agente patogeno tramite le vie respiratorie, attraverso il contatto con materiale biologico o animali infetti. Da qui la decisione del servizio veterinario di provvedere all'abbattimento dei capi di bestiame.

Pare si trattasse di circa una cinquantina di bovini che sono stati abbattuti nell'ambito dell'operazione di polizia veterinaria, gran parte dei quali rimossi all'istante lasciandone però alcuni lungo la strada per l'impossibilità del mezzo autorizzato al trasporto di tutto il quantitativo dei capi. La rimozione è però avvenuta già il giorno successivo all'abbattimento per la distruzione dei capi. Infatti, tale genere di operazione viene sempre effettuata secondo le normative vigenti con i responsabili dell'ASL e del servizio veterinario che seguono tutta la procedura per assicurarsi che le carni degli animali abbattuti vengano distrutte. Per evitare che i bovini abbattuti possano essere destinati all'alimentazione i veterinari dell'ASL seguono un protocollo attento che ne prevede il trasferimento dei capi presso impianti specifici in cui vengono termotrasformati. Si tratta quindi di un'operazione finalizzata alla tutela della salute pubblica

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.