Attualità

Attualità

curciobusxtutti-426x358

 

Dopo i bus cardioprotetti arriva ora il "Bus x Tutti". Nel pomeriggio di oggi Autolinee Curcio ha presentato al pubblico due nuovi bus adibiti al trasporto di disabili, bus dotati di specifiche apparecchiature e adeguate proprio alle esigenze delle persone che hanno difficoltà a deambulare. In una cerimonia che ha visto la presenza anche di numerosi esponenti della politica locale e non solo e delle forze dell’ordine, si è tenuta la benedizione da parte del Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro Monsignor Antonio De Luca dei due bus che sono stati protagonisti della festa nel corso del quale è stato più volte ribadita anche la necessità di prestare Maggiore attenzione a quelle che possono essere le esigenze per i disabili. Il titolare delle Autolinee Curcio Giuseppe Curcio in particolare nel suo intervento introduttivo voluto sottolineare come per quanto riguarda i privati l’impegno per riuscire a ridurre le difficoltà e i disagi per i disabili c’è tutto ma serve comunque l’impegno anche delle istituzioni lanciando proprio un appello a tutti i sindaci dei comuni e a tutti gli esponenti politici presenti di impegnarsi per cercare di abbattere le barriere architettoniche

Attualità

Il cattivo stato in cui versa la rete idrica di Buonabitacolo continua ad essere causa di disagi in particolare nella zona campagna. Nei giorni scorsi l'annuncio da parte del comune di sospensione del servizio idrico nelle ore notturne nella zona a causa di una riduzione della dotazione idrica nella vasche di contenimento che servono la zona.

Un problema che, quindi, persiste, come era prevedibile considerate le pessime condizione della rete e su cui diventa anche complicato intervenire per risolvere le numerose problematica. A risentirne purtroppo, resta la zona Campagna che, almeno fino a domenica prossima, purtroppo, pare debba subire l'interruzione del servizio idrico nell'orario dalle 23,00 alle 6 del mattino. In ogni caso, il Sindaco Giancarlo Guercio assicura che si sta lavorando intensamente per risolvere la problematica. I problemi legati all'acqua a Buonabitacolo, purtroppo non mancano ed erano già noti da tempo. Così come note erano le difficoltà a riuscire ad individuare una soluzione definitiva alla questione che, pare, sta diventando sempre più normale amministrazione.

In ogni caso, secondo quanto riferito dal primo cittadini, i guasti che avevano provocato nei giorni scorsi le perdite che impedivano il riempimento completo delle vasche, rendendo quindi indispensabile il blocco dell'erogazione dell'acqua durante le ore notturne per consentire che l'approvvigionamento, sono state riparate. A breve quindi i servizio anche in zona campagna potrebbe essere ripristinato integralmente.

Il caldo di questi giorni, inoltre, fanno sapere dal comune, potrebbe comune essere un ulteriore problema per quanto riguarda la regolare erogazione del servizio idrico. Per questa ragione invitano la cittadinanzafare un buon uso della preziosa risorsa e che, a tal fine, per evitare abusi o utilizzi errati è stata decisa una intensificazione nell'azione di controllo al fine di contrastare eventuali sprechi e abusi.

Anna Maria CAVA

Attualità

Il comitato pendolari Vallo di Diano scrive all'Agenzia Campana per la Mobilità Sostenibile e alla direzione regionale di Trenitalia per chiedere di intervenire nell'azione di miglioramento dei collegamenti da e per il Vallo di Diano con la stazione di Sicignano degli Alburni a seguito anche della prossima fermata dei 4 Intercity della tratta Roma Taranto. Con lettera indirizzata per conoscenza anche all'assessore regionale Corrado Matera e al presidente della commissione trasporti della Regione Campania  Luca Cascone, il comitato presieduto da Giuseppe Ferrigno, esprime al sua soddisfazione nell'apprendere del riconoscimento delle fermate degli intercity 700, 701, 702 e 707 ripristinando così anche corse sospese da circa 8 anni.

Un provvedimento che per il presidente del Comitato è da definirsi ottima vista anche la decisione della Regione Basilicata di sopprimere le fermate dei treni regionali a Buccino, Contursi e Sicignano andando così a penalizzare nei collegamenti il territorio valdianese. La lettera del Comitato Pendolari Vallo di Diano, si sofferma in particolare sui prossimi collegamenti che andranno a supportare le fermate degli intercity per rendere più accessibile il ricorso al servizio anche dal Vallo di Diano. Ed in questo contesto che il presidente Ferrigno scrive a Trenitalia e all'ACAM chiedendo che le corse a cui si sta lavorando per la programmazione dei collegamenti prevedano fermate in tutti  i comuni attraversati dalla tratta e in cui insistono le stazione ferroviarie, applicando, perlatro, la tariffazione del Trasporto Pubblico Locale e riconoscendo il diritto di utilizzo dei bus  anche agli  utenti in trasferimento tra stazioni intermedie.

"Altre modalità di applicazione tariffarie esclusive e riservate - spiegano in particolare su quest'ultimo punto - andranno a penalizzare l’esigenze dell'utenza, con il rischio di vanificare l’efficacia del servizio, che potrebbe far registrare uno scarso utilizzo dei collegamenti".

Nella nota a firma del presidente del Comitato Pendolari Vallo di Diano,viene inoltre richiesto che le fermate, in alcuni comuni, vengano previste non presso il sito della stazione ma lungo la statale 19 delle Calabrie. In particolare chiedeono che la fermata a Polla sia fissata presso i magazzini Valmarket, a Sala Consilina presso il Bivio Stazione in località Sant'Antonio, a Sassano invece nei pressi della Chiesa della SS Trinità nell'omonima località di Sala Consilina, tutte aree che, secondo il comitato, dispongono di spazi sufficientemente ampi per ospitare la sosta dei vettori

Anna Maria CAVA

Attualità

Il 30 giugno in uscita nelle librerie italiane il nuovo libro del giornalista embedded Lorenzo Peluso. I giardini di Bagh-e Babur - “Dalla sabbia dell'Iraq alle montagne dell'Afghanistan, sulla via per l'Oxiana, le sfumature degli stessi colori” Graus editore. Un libro di esperienze personali di viaggi tra la Turchia, l’Iraq e l’Afghanistan condotti negli ultimi due anni dal giornalista inviato, Lorenzo Peluso  in una lucida cronaca dei viaggi intrapresi per alcune delle più pericolose zone calde del XXI° secolo, attraversando: Afghanistan, Kurdistan e Iraq.

Un volume che, ancora una volta, grazie alla maestria dell'autore,  porterà il lettore a stringere un contatto diretto con le realtà raccontate attraverso un ricco mosaico di descrizioni e argomentazioni, filtrato dal serio e disincantato sguardo del reporter navigato. Il filo rosso che unisce tutta l'esperienza narrativa è quello di un fiero senso di appartenenza, che guida il corrispondente estero tra le fila di giovani soldati italiani, consapevoli di essere anche loro volti dell'Afghanistan. La prefazione del libro è stata curata in modo pregevole dal professore Carmine Pinto docente di storia contemporanea all’Università di Salerno.

“Nell’Asia di Lorenzo Peluso - scrive il professore Pinto -  agiscono gli autocrati del XXI secolo, i gruppi politici che dalla Turchia all’Iran hanno reagito all’ondata di liberalismo che sembrava trionfante negli anni Novanta. Sono sullo sfondo, ma presenti nella sfida alla democrazia liberale, disponibili a sostenere anche le dittature più sanguinose e feroci cosa che non avviene a solo in Oriente, come si è visto con il loro schieramento a difesa del cupo e perverso regime di Maduro In Venezuela".

Ad introdurre l'opera Ettore Guastalla, Senior Defence Correspondent Rainews 24. “Il libro di Lorenzo Peluso - evidenzia Guastalla - mi ha stimolato a rileggere criticamente certe mie esperienze di questi oltre dieci anni in cui ho girato il mondo a seguito dei nostri militari. Ma una cosa l’ho ben fissata nella mia mente e leggendo I giardini di Bagh-e-Babur ho capito che l’ha compresa anche Lorenzo. Per capire una guerra, un paese, un popolo bisogna metterci testa e cuore”. In attesa dell’uscita ufficiale nelle librerie il libro è già prenotabile su Feltrinelli.it e su Amazon.

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.