Attualità

Attualità

Il liceo scientifico Carlo Pisacane di Padula punta fortemente sui progetti Alternanza scuola lavoro. L'impegno della dirigente scolastica da anni è quello di cercare di favorire un facile e veloce inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e di aiutarli ad individuare le proprie predisposizione e i propri interessi affinché il lavoro sia anche un piacere. Attraverso il progetto di Alternanza scuola lavoro è possibile raggiungere i due obiettivi: da un lato conoscere e vivere le realtà lavorative che il territorio offre, dall'altro, vivendo direttamente l'esperienza lavorativa capire quali sono gli interessi specifici del soggetto. Per rendere fruttuoso il progetto è stata individuato una figura responsabile all'interno del corpo docente chiamato a potenziare la funzionalità e gli obietivi. Il prof. Gianpaolo Paesano spiega le novità introdotte nell'anno in corso.

Anna Maria CAVA

Attualità

Questa mattina presso l'Istituto Gatta si è tenuto un incontro sull'avvio di start up. Associazione Monte Pruno Giovani presieduta da Antonio Mastrandrea e Lions Club Sala Consilina Vallo di Diano con il presidente Massimo Burzo si sono uniti in sinergia per un incontro informativo finalizzato a trasferire ai giovani le numerose opportunità che  si possono creare direttamente sul territorio senza necessariamente dover emigrare attraverso gli esempi di aziende imprenditoriali come la DFL S.r.l. e la 3D RAP di Mercogliano guidate da giovani che hanno creduto nella loro terra e, fiduciosi delle loro idee e delle loro capacità hanno dato vita a realtà imprenditoriali che operano in tutto il territorio nazionale ed internazionale. L'incontro promosso dai due sodalizi ha visto il supporto dell'Istituto d'istruzione superiore Cicerone di Sala Consilina che ha voluto regalare ai ragazzi questa giornata di studio speciale per invogliarli a mettersi in gioco per lo sviluppo della propria terra. La giornata di studio ha visto relatori, Enzo Quagliano consulente per le start up e il vice direttore area mercato della Banca Monte Pruno che ha parlato anche delle agevolazioni riservate ai giovani che vogliono aprire un'attività imprenditoriali

Anna Maria CAVA

Attualità

Nella giornata di ieri sono caduti dei massi da un costone roccioso sulla strada provinciale 72/b a Monte San Giacomo. Si tratta dell’unica via che porta in montagna, al Cervati, ma quotidianamente molto transitata sia in macchina da chi in quella zona ha coltivazioni e allevamenti che a piedi da persone che la frequentano per jogging o passeggiate. I massi, per fortuna, sono caduti quando nessuno stava passando da lì, circa le 12 di ieri. È stato solo un caso. Ad accorgersene un privato cittadino che ha provveduto a ripulire subito la strada dal materiale staccatosi dalla parete per evitare incidenti in quanto si trovavano in prossimità di una curva a U quindi molto pericoloso che restassero lì per terra. Non è successo niente, nessun danno a persone o automobili ma c’è la concreta possibilità della caduta di ulteriori blocchi di pietra quindi sarebbe opportuno un intervento per verificare la situazione e capire se ci sono massi fratturati e in equilibrio precario pronti a cadere sulla strada.

A chi spetta la messa in sicurezza della parete? Nella matassa aggrovigliata delle competenze sul sottile confine tra quelle della Provincia, Comune e Comunità Montana chi si muoverà per tutelare la pubblica incolumità e evitare tragedie? Ci sono in quella zona, nella parte alta, cantieri di rimboschimento, subito sotto c’è la strada provinciale e in mezzo un costone roccioso, a rischio crollo, abbandonato. È un problema di burocrazia o di inerzia e mancato controllo del territorio?

Lontani dal voler creare allarmismi, va detto che non è stata una frana importante ma la dimensione dei massi caduti era sufficiente a creare una tragedia. Ora non è successo nulla di irreparabile ma la sorte non va sfidata.  Occorre un sopralluogo. I costoni versano in condizioni di precarietà e la prova è proprio la SP72 pericolosa anche in altri tratti. È successo infatti che siano caduti massi da una parete che si trova nel centro abitato così come è frequente che se ne vedano sulla via che collega il paese a Silla di Sassano. Ora con la recente nevicata e con le piogge dell’inverno sono a maggiore rischio frane, cadute massi e scivolamento di materiali. Un problema molto serio che non va minimizzato.

Rosa ROMANO

Attualità

Questa mattina a Teggiano, nel complesso monumentale dalla SS. Pietà, c’è stata la presentazione della seconda edizione del progetto “Cittadinanza e Costituzione. La Scuola in Comune”. Ideata dall'assessorato comunale alla pubblica istruzione, l’iniziativa coinvolge gli studenti degli istituti scolastici di Teggiano, compreso il Liceo Artistico “Pomponio Leto”, e anche l’ITE “Sacco” di Sant’Arsenio. Come lo scorso anno l’Amministrazione comunale di Teggiano si propone di promuovere, a beneficio dei giovani, la cultura della legalità per renderli consapevoli e responsabili cittadini di domani. Si parte dall’analisi della Carta Costituzionale e dalla divulgazione dei suoi valori e degli ideali costituzionali. Tre le fasi in cui si esplicherà il progetto: Costituzione in Classe; MasterClass sulla Legalità; Manifestazione pubblica conclusiva con confronto sulla storia dell’Italia Repubblicana. All'incontro stamattina, moderato dal giornalista Pasquale Lapadula, sono intervenuti Maddalena Chirico, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Teggiano, Michele Albanese, Direttore Generale della Banca Monte Pruno, Rocco Pinto, Responsabilele giuridico della Masterclass sulla Legalità, e Tommaso Pellegrino, Presidente PNCVDA.

Rosa ROMANO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.