Attualità

Attualità

ferrovia234

Due consiglieri regionali del territorio. Occasione ghiotta per il Comitato per la Riattivazione della ferrovia Sicignano-Lagonegro, per riuscire finalmente a veder aprire uno spiraglio per la riattivazione della tratta. In questo scenario si registra nuovamente l'intervento del Comitato che rivolgendo gli auguri di buon lavoro anche all'eletto consigliere Corrado Matera, chiarisce il suo ruolo rispondendo a quanti criticano l'operato del gruppo.

"Stupisce doverlo ricordare, - scrivono in una nota stampa - il Comitato per la riattivazione della ferrovia Sicignano-Lagonegro è nato nel 2012 con un obiettivo: sensibilizzare cittadini, istituzioni e politica in merito al ripristino della tratta ferrata del Vallo di Diano. Nonostante sette anni di ininterrotta attività - continuano - c’è ancora qualche scrittore emergente che si sorprende del fatto che un Comitato nato appositamente per uno scopo porti all’attenzione dei politici, vecchi e nuovi, il problema della ferrovia e dell’omertà intorno a certi problemi, gravati dalla corta visione e dall’assenza di prospettive per un territorio in difficoltà. Sulla ferrovia Sicignano-Lagonegro - dichiarano in conclusione dal comitato - si abbatte l’avversativo maledetto, lo stesso del “Non sono razzista, ma…” dove il “ma” è preludio ad ataviche stupidaggini. Come quelle che purtroppo ancora si leggono, spocchiosamente, in giro".

Attualità

vescovoteggiano

Riapre finalmente la scuola ed arriva il messaggio del Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro per tutti gli alunni del territorio che hanno ripreso l'attività scolastica o che stanno per avvicinarsi al giorno dell'inizio della scuola. In un lungo messaggio rivolto a famiglie e ragazzi sottolinea l'importanza della scuola vista come importante fucina di speranza per il nostro Paese, in un momento dove la comprensione della storia e degli eventi richiede la messa al bando di ogni mediocrità e approccio superficiale.

"Oggi più che mai, - scrive Mons. De Luca - sosteniamo i giovani a vivere intensamente il desiderio di conoscenza, di relazioni autentiche e di genuina prossimità. Per questo occorre una responsabilità condivisa, generosa e integrale che sappia mettersi continuamente in ascolto dei segni dei tempi che il Signore ci pone dinanzi e trasmettere l’arte difficile e sublime del dialogo. Così, forse, - dichiara in conclusione - costruiremo insieme un mondo nuovo e migliore, attraverso l’adempimento attento e serio del proprio dovere. Il vero fine di ogni educazione è la libertà.

Attualità

Dopo le elezioni regionali ed in attesa della nuova giunta il Vallo di Diano e tutta l'area a sud di Salerno è ora in trepidante attesa sulla successione alla guida del Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni.

Lorenzo Peluso traccia un profilo del nuovo presidente che, a suo parere, potrebbe essere l'ideale per guidare l'ente.

Attualità

Estate che sembra ormai già un ricordo nel salernitano. Questa mattina, in particolare, nella città capoluogo di provincia ci si è risvegliati con un terribile maltempo ed una tromba d'aria che ha provocato anche tanta paura visti gli ingenti danni causati. All'alba di questa mattina i salernitani si sono risvegliati con un forte vento e, all'orizzonte sul mare hanno visto avvicinarsi pericolosamente una tromba d'aria.

A subire i maggiori danni in particolare località Torrione dove si è anche registrato pericolo per i cittadini con diversi alberi che sono stati abbattuti dal forte vento. In particolare paura per un automobilista che, a bordo della sua auto, si è visto raggiungere da un albero crollato a causa delle impressionanti raffiche di vento. Fortunatamente non ha colpito direttamente l'autovettura su cui viaggiava l'uomo che è rimasto quindi miracolosamente illeso, seppur raggiunto da tanta paura. Ad impressionare particolarmente i salernitani, soprattutto la tromba d'aria che ha percorso il tratto di mare nelle vicinanze di Salerno e visibile anche da lunghissima distanza.

Un vortice di aria che ha distrutto abitazioni, alberi e arredi urbani in particolare nella zona orientale di Salerno con zone più colpite Torrione e Pastena. Danni ingenti anche alle scuole ed in particolare l'istituto Magistrale Alfano I che ha subito danni al primo piano della struttura. Gli abitanti hanno dovuto fare i conti con pioggia e vento burrascoso. Secondo quanto si apprende pare che anche diverse abitazioni sono state danneggiate dalle forti raffiche che hanno investito l'intera città. Pare infatti che, alcune abitazioni hanno subito danni agli infissi con finestre e balconi divelti dal forte vento. In breve si sono diffuse sui social le impressionanti immagini della tromba d'aria che ha raggiunto questa mattina la costa di Salerno prima di perdere la sua potenza distruttiva.   

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.