Attualità

Attualità

Dall’ analisi realizzata dalla società Coldiretti/Ixè  è emerso che Luglio è il mese preferito dagli italiani per andare in vacanza . Dai dati emerge che c è stato un incremento di quasi 2 milioni rispetto allo scorso anno. Sono quasi un 11 milioni e mezzo gli italiani che si concedono un giorno di vacanza, una scelta avvantaggiata dalle previsione del bel tempo assicurato per  quasi tutta la durata  del mese. Mettendo a confronto le analisi effettuate lo scorso anno e  quella realizzata recentemente, inoltre, risulta che circa il 16 % degli italiani dichiara di spendere meno a differenza di un 3 % che ha deciso di aumentare il budget. In ogni caso l’82 % dei vacanzieri rimarrà in Italia. Sono di tendenza quest’anno le vacanze brevi con il 18% dalla durata di tre giorni, il 27 da quattro giorni ad una settimana , il 26 da una a due settimane mentre il 13 dalle due alle tre settimane. In pochi, infine,  prolungheranno oltre un mese il periodo di vacanza. Dati che testimonianono che nonostante la crisi gli italiani non rinunciano alle vacanze al sano relax

Attualità

Con una nota stampa il comune di Sala Consilina comunica tutte le informazioni necessarie al pagamento della Tari, la tassa sui rifiuti del 2015. La tassa comunale può essere pagata in quattro rate a scadenza mensile. La prima rata va pagata entro il 30 luglio, la seconda entro il 30 agosto, la terza entro il 30 settembre e la quarta ed ultima rata entro il 30 ottobre. Chi, invece, vuole pagarla in un’unica soluzione dovrà farlo entro il 30 luglio. Come specifica la nota sono tenuti a pagare la tari coloro che possiedono, occupano o detengono, a qualsiasi titolo, locali e aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Sono escluse dalla tassazione, ad eccezione delle aree scoperte operative, le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili e le aree comuni condominiali che non siano detenute o occupate in via esclusiva. Il pagamento può essere mediante versamento con modello F24 precompilato e inviato dal Comune al domicilio del contribuente. Chi versa dopo le scadenze previste è soggetto al pagamento della sanzione . La nota informa altresì che il Regolamento Comunale TARI per l’anno 2015, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 11 del 28 maggio 2015, ha previsto le riduzioni tariffarie per: Nucleo familiare composto da studenti e/o lavoratori fuori sede; per Abitazione occupate da persone ultrasessantacinquenni; per il conferimento alla stazione ecologica attrezzata (utenze domestiche); per compostaggio domestico (utenze domestiche); per l’Avvio al recupero di rifiuti assimilati agli urbani (utenze non domestiche). Per beneficiare delle prime due riduzioni menzionate bisogna presentare istanza entro il 25 agosto 2015. Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente il comune di Sala Consilina. 

Attualità

Nuovo mandato e primo atto ufficiale a firma del vice sindaco di Sassano Antonio D’Amato che un’ordinanza comunale ha indicato modalità e termini per la raccolta di origano che “in periodo estivo spontaneamente cresce sulla zona montana di Sassano”. Poiché “la racconta viene eseguita indiscriminatamente sia dai residenti che dai non residenti senza tenero conto delle modalità di raccolta con grave pregiudizio alla coltura per gli anni successivi” ha ordinato che è possibile raccogliere l’origano soltanto dall’1 agosto al 30 settembre di ogni anno per un quantitativo massimo di n. 200 aste floreali a persona al giorno per i residenti. A quest’ultimi è consentita nella stessa quantità anche ai non residenti, ma previa richiesta, pagamento e rilascio di permesso nominativo entro il limite massimo di n. 5 per anno”. Le piante dovranno essere raccolte secondo le modalità previste dal regolamento approvato che disponibile sul sito istituzionale del comune di Sassano. Per i trasgressori è prevista la sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di Euro 25,00 ad un massimo di Euro 500,00, oltre la confisca del prodotto e la denuncia del trasgressore all'Autorità Giudiziaria per tutti i reati ravvisabili dalla medesima autorità. Per i non residenti, inoltre, che non osservano la presente ed il relativo regolamento sarà applicata una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di € 150,00 ad un massimo di € 500,00 per violazione dell'art 3 e 4 del regolamento oltre la confisca del prodotto e la denuncia del trasgressore all'Autorità Giudiziaria per tutti i reati ravvisabili dalla medesima autorità. E', altresì, vietato rimuovere e/o danneggiare le tabelle di divieto: il trasgressore sarà sanzionato con una sanzione amministrativa daun minimo di€ 50,00 ad€ 500,00, oltre la denuncia penale. 

Attualità

L'UE chiede all'Italia di autorizzare la produzione e la commercializzazione dei latticine e dei prodotti caseari realizzati con l'utilizzo di latte in polvere. Un progetto che potrebbe andare a danneggiare seriamente la qualità degli stessi rpodotti e soprattuto creare un notevole danno all'economia italiana con possibili ripercussioni in particolare nei settori dell'agricoltura, dell'allevamento e anche del commercio alimentare. Nel video servizio l'intervista realizzata ad Achille De Luca, titolare del Caseificio F.lli Starace che spiega nel dettaglio e con estrema chiarezza quali sono i dubbi e soprattutto i rischi che una tale decisione potrebbe provocare

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.