Attualità

Attualità

Come pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dello scorso 6 luglio, a partire dal 1 gennaio 2016 i coefficienti di trasformazione da adottare per determinare gli importi delle pensioni con il sistema di calcolo contributivo, saranno aggiornati. I coefficienti vengono aggiornati automaticamente ogni tre anni. Questa cadenza si ridurrà a 2 anni a partire dal 2019 per via della riforma Fornero che ha previsto il ricalcolo a periodi più corti. La revisione dei coefficienti e quindi i ricalcolo dell'ammontare delle pensioni è dovuto in base al cambio delle aspettative di vita. Aumentando la vita media dei pensionati si deve abbassare il loro assegno della pensione per evitare che questo gravi in maniera eccessiva sulla casse statali. La decurtazione delle pensioni riguarderà tutte le pensioni indistintamente. La cosa che varierà è l'entità del taglio perché inciderà maggiormente sulle pensioni calcolate esclusivamente con il sistema contributivo. Infatti quelli che possono essere definiti più fortunati sono quelli la cui pensione è calcolata con il doppio sistema o sistema misto (contributivo e retributivo). Sono quei soggetti che al 1° gennaio 1995 avevano già maturato 18 anni di contributi e che si sono visti applicare il sistema contributivo solo dal 2012. Per tutti gli altri, l'applicazione del sistema contributivo, penalizzante già in partenza è scattato dal 1996 con pensioni più basse di quegli altri. I tagli saranno di pochi euro al mese, si tratta di percentuali bassissime anche se di questi tempi tutto è importante. Le percentuali varieranno dal 1,5 % a poco più del 2,5% in base alla data di decorrenza della pensione. Quindi la prima pensione che l'INPS pagherà nel 2016 vedrà i pensionati prendere mediamente il 2% in meno. Sta di fatto che fin dalla riforma Dini, l'importo delle pensioni si è via via ribassato. Le statistiche dicono che dalla sua riforma del 1995 le pensioni si sono ridotte del 12%. Aggiungendo il fatto che l'età pensionabile si è alzata, un pensionato oggi per avere la stessa pensione che prendeva un suo pari del 1995 dovrà lavorare 4 anni in più ed andare in pensione 4 anni più tardi.

Attualità

Nei giorni scorsi l'aviopista di Teggiano è stata protagonista di un servizio realizzato e trasmesso dalla Rai. Il ritratto che ne è venuto fuori non è piaciuto a molti ed in particolare al Sindaco di Teggiano Rocco Cimino che, con toni pacati, attacca il giornalista che lo ha realizzato ricordando che Teggiano e l'intero Vallo di Diano non è soltanto le poche immagini che sono state inserite nel  servizio trasmesso dalla Rai. Nel video l'intervista al Sindaco Rocco Cimino

Attualità

Proseguono alacremente le azioni per la realizzazione dell'area PIP a Montesano sulla Marcellana con la pubblicazione, da parte dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Donato Fiore Volentini, del bando per la realizzazione dei lavori nell'area individuata in località Cadossano a Montesano Scalo. L'annuncio arriva dall'assessore alle attività produttive Giuseppe RInaldi che comunica anche la pubblicazione del bando per la Progettazione esecutiva e l'esecuzione dei lavori per la realizzazione di infrastruttture nell'Area di Piano per l'Insediamento Produttivo. Oltre 2 milioni e 300 mila euro l'importo stanziato per i lavori che dovranno interessare 3 specifiche categorie: strade, edifici civili e industriali e infine lavori per la realizzazione di acquedotti e fognature, con il lavori che dovranno essere effettuati entro 120 giorni. Il bando è pubblicato sul sito internet del Comune di Montesano dove sarà possibile reperire tutte le informazioni per partecipare al bando, sulla home page. La scadenza è fissata per il prossimo 21 agosto. Dopo l'individuazione dell'area da destinare a zona PIP, a breve si partirò con la fase operativa e di realizzazione che presto sarà seguita anche dalla pubblicazione di un ulteriore bando per l'assegnazione dei lotti. "Andiamo avanti con le procedure previste, - spiega l'assessore alle attività produttive Giuseppe Rinaldi - per avviare quanto prima i lavori di realizzazione della nostra Area PIP certi che questa infrastruttura possa rappresentare un rilancio per il settore delle PMI e artigianali del nostro territorio. A breve, - annuncia - verrà pubblicato anche il Bando di assegnazione dei lotti dell'Area stessa conseguenziale al Regolamento precipuo approvato poche settimane or sono in Consiglio Comunale

Attualità

Nell'ultimo giorno di permanenza degli ospiti della Vacanza del Sorriso, ripartiti questa mattina dopo una settimana trascorsa a visitare il Vallo di Diano, Giuseppe Damiani organizzatore del progetto e presidente dell'Associazione Cilento Verde Blu traccia un bilancio di questo secondo anno di Vacanza e parla già della prossima edizione ringraziando quanti hanno collaborato alla buona riuscita di questo secondo anno di Vacanza nel territorio valdianese nella speranza di riuscire, per il prossimi anno, ad organizzare 2 gruppi di vacanze del sorriso aiutando così più famiglie e permettendo a più persone di conoscere il territorio.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.