Attualità

Attualità


Continuano le dure reazioni territoriali alla sentenza della Corte Costituzionale che ha sancito la soppressione del Tribunale di Sala Consilina e l'accorpamento al foro lagonegrese. Ad intervenire questa volta è il vice segretario di DFC Gaetano Rubino, che sollecita un intervento deciso da parte della politica e un confronto lontano dai vincoli dei partiti al fine di salvaguardare il diritto alla giustizia nel territorio del Vallo di Diano

Attualità


E' stata erogata la prima tranche dei fondi destinati al pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione. La Cassa Depositi e Prestiti ha elargito il 50% per l'anno 2013 delle somme ammesse a finanziamento ai comuni richiedenti. Il restante 50% del 2014 sarà erogato a febbraio del prossimo anno. Sala Consilina, Polla e Sassano i comuni valdianesi più indebitati

Attualità


NEL VIDEO SERVIZIO LE IMMAGINI DEGLI ULIVETI COLPITI DALLA "ROGNA DELL'ULIVO" A SALA CONSILINA- 
Allarme rosso per le coltivazioni degli ulivi a Sala Consilina e nel Vallo di Diano, messe in pericolo dal diffondersi di una subdola malattia, "La rogna dell'ulivo", che ha preso piede purtroppo in modo sempre più consistente ed in pochi anni potrebbe portare ad una vera e propria desertificazione nei campi adibiti ad uliveti. A lanciare il grido d'allarme l'imprenditore agricolo e studioso della tradizione agricola locale Domenico Calicchio, e l'Associazione "Allegra Core" di Sala Consilina. Guardate queste immagini.

Attualità


Non si fermano le attività del comitato civico "Nessun Dorma" di Montesano sulla Marcellana contro la costruzione della Stazione Elettrica di Terna. Nonostante le procedure avviate dalla Regione Campania per verificare l'evidente irregolarità della procedura autorizzativa concessa alla multinazionale per l'avvio dei lavori nel cantiere di Località Tempa San Pietro della frazione di Scalo, sprovvista della relativa Valutazione di Impatto Ambientale, a Montesano sono tutti consapevoli che la battaglia è ancora lontana dalla sua auspicata conclusione positiva. Dunque continua l'opera di sensibilizzazione sui problemi che deriverebbero dalla costruzione della centrale. In questa ottica si inquadra l'importante incontro in programma questa sera alle ore 19,00 presso l'Hotel Venezuela di Montesano Scalo, che vede la prestigiosa presenza del Professor Luigi Maxmilian Caligiuri, esperto fisico in elettromagnetismo, già impegnato in Calabria, in provincia di Cosenza, in una dura battaglia contro Terna. Proprio sulla base delle risultanze della consulenza tecnica di parte del Professor Caligiuri, la Procura della Repubblica di Cosenza aveva infatti chiesto il sequestro di un tratto dell'elettrodotto Laino - Feroleto – Rizziconi che passa sul territorio del Comune di Montalto Uffugo, in grado di determinare rischi per la salute conseguenti all'esposizione della popolazione a campi elettromagnetici. Dunque si tratta di uno tra i massimi esperti nazionali del delicato settore, giunto a Montesano per relazionare sulle caratteristiche delle Stazioni Elettriche e degli elettrodotti e dei loro effetti sul territorio e sulle popolazioni. Tra l'altro il Professor Caligiuri si è detto fin da subito disponibile a studiare il territorio montesanese e del Vallo di Diano per individuare scientificamente i rischi che potrebbero derivare dall'istallazione della Centrale Elettrica di trasforamazione e quelli consequenziali alla distribuzione su tutto il territorio del Vallo di Diano degli elettrodotti che sarebbero necessari al trasporto dell'energia. All'incontro di Montesano sono stati invitati, oltre ai cittadini, il presidente della Comunità Montana Vallo di Diano Raffaele Accetta e tutti i sindaci valdianesi, proprio perché le opere connesse alla Stazione Elettrica di Montesano riguarderanno i territori e le popolazioni da loro amministrate.
Antonio Sica

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.