Attualità

Attualità

 
In merito alla questione relativa allo stato di abbandono in cui versa il Fiume Tanagro, il presidente del Consorzio di Bonifica Giuseppe Morello si schiera dalla parte dei cittadini sottolineando lo scarso interesse mostrato dalla Regione Campania e dagli Enti preposti. Nel sottolineare come il Consorzio di Bonifica non sia autorizzato ad intervenire, Giuseppe Morello richiama i numerosi solleciti di messa in sicurezza inviati: “E’ da oltre un anno che sottoponiamo l’emergenza agli uffici competenti senza ricevere risposte – dichiara Morello - A questo punto è chiaro che la voce del Consorzio non è sufficiente, quindi è necessario che anche i Sindaci di tutti i Comuni del Vallo di Diano si interessino della problematica
 

Attualità

Continua a far discutere a Teggiano l’abitudine diffusa dei proprietari di cani che, in particolare nello splendido centro storico cittadino, non rispettano il regolamento comunale causando nelle vie e davanti alle abitazioni quella che da diversi cittadini residenti viene considerata una vera e propria emergenza igienico- sanitaria. Le deiezioni selvagge degli amici a 4 zampe sul suolo pubblico, che i proprietari non si curano minimamente di raccogliere con l’apposita paletta, sacchetto o altro idoneo strumento, costringono i residenti a veri e propri slalom e causano anche conseguenze sanitarie gravi ad alcuni di loro. Una situazione sulla quale l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Michele di Candia è intenzionata a intervenire con fermezza e pugno di ferro. Lo conferma il consigliere delegato all'igiene e centro storico Giuseppe Forlano: “Purtroppo –spiega Forlano-   a causa degli orari in cui vengono portati fuori i cani la mattina presto e dopo cena, è difficile individuare i proprietari che non raccolgono le deiezioni canine. Inoltre coloro che commettono questa infrazione, generalmente, sono molto attenti nel guardarsi intorno e non farsi vedere da nessuno”.  In ogni caso già alcuni giorni fa Forlano ha chiesto di intensificare i controlli. “Metteremo tutto l’impegno possibile –conferma- per contrastare questo deplorevole fenomeno, fonte di degrado per la città, ma anche di umiliazione per la dignità degli animali”. Insomma sono avvisati i proprietari dei cani che con estrema superficialità e noncuranza dei propri doveri civici continuano a manifestare comportamenti scorretti nei confronti dei loro stessi animali e dell’intera comunità. I controlli saranno ulteriormente intensificati nei prossimi giorni, come conferma anche l’assessore Daniele Manzolillo: “La parte politica , attraverso il regolamento per la tutela degli animali adottato dal Comune di Teggiano, all’articolo 28 ha dettato le norme che prevedono l’obbligo della raccolta delle deiezioni da parte dei proprietari degli animali. Ora vigileremo ancora più intensamente e severamente per la loro rigida applicazione”

Attualità

Possedere un cane significa anche avere dei doveri civici ai quali non ci si deve sottrarre… insomma gli amici a 4 zampe comportano non solo gioie ma anche tanti doveri e responsabilità, nei loro confronti ma anche nei confronti delle altre persone e della comunità. Un concetto che evidentemente non deve essere chiaro a tutti i possessori di cani della città di Teggiano, visto che alcuni comportamenti scorretti hanno portato all’esasperazione una ragazza della città museo del Vallo di Diano, che attraverso il Social Network Facebook esprime tutta la sua indignazione in un post che ha subito attirato molti consensi. “Data l'incapacità dell'amministrazione comunale di controllare l'igiene e la sanità del paese –scrive la giovane- e data l'incapacità degli addetti al controllo civico e al rispetto di leggi, circolari e delibere in merito di fare lo stesso, AVVISO i padroni di cani vari che anche se li vedo solo circolare dinanzi alla mia abitazione non provvisti di adeguato e utile materiale per la raccolta degli escrementi dei propri animali, saranno denunciati per danni”. A spingere la giovane sono soprattutto le conseguenze sanitarie delle “deiezioni” selvagge che, evidentemente, si verificano nella sua zona: “Mia madre –spiega infatti- essendo allergica ai detti animali ha continui attacchi di asma causati dal dover giornalmente accostarsi agli escrementi per provvederne allo "smaltimento". In più –continua- se per caso si torna a casa col buio, si rischia di non vedere dove si mettono i piedi, portando lo sporco in casa per dovere poi disinfettare scarpe, pavimenti ed oggetti”. Insomma una situazione esasperante e soprattutto pericolosa per la salute, e d’altra parte il regolamento per la tutela degli animali adottato dal Comune di Teggiano, all’articolo 28, regolamenta proprio l’obbligo della raccolta delle deiezioni. Nell’articolo si esplicita che i proprietari, o detentori a qualsiasi titolo dei cani, hanno l'obbligo di raccogliere le deiezioni prodotte dagli stessi sul suolo pubblico (via, piazza, giardino o altro), in modo da mantenere e preservare lo stato di igiene e decoro del luogo. I proprietari hanno l'obbligo di essere muniti di apposita paletta o sacchetto o altro idoneo strumento per una igienica raccolta o rimozione delle deiezioni. Dunque difficile dare torto alla giovane di Teggiano, che così conclude il suo post su facebook: “Mia madre, la mia famiglia ed io, siamo più importanti delle esigenze dei vostri cani per cui se mangiate con loro, dormite con loro, passeggiate con loro, non vedo perché non li fate evacuare nei vostri gabinetti. Io vi ho avvisati”. Che comunque il problema sia sentito dalla cittadinanza di Teggiano lo dimostra anche una petizione popolare che, attraverso una raccolta firme, chiede al sindaco Michele Di Candia di intervenire in merito. 

Attualità


Nel pomeriggio di mercoledì, presso la sala cultura della Banca Monte Pruno, si è tenuta una conferenza stampa per presentare il bilancio del 1° anno di attività dello sportello Confartigianato nel Vallo di Diano, ubicato presso la sede della Banca Monte Pruno a Sala Consilina in Via San Sebastiano. Sono state inoltre presentate le nuove iniziative che saranno attivate a breve, a favore delle imprese e dell'economia locale

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.