Attualità

Attualità


Non ce l'ha fatta a raggiungere il numero minimo di iscrizioni, pari a 12, il Liceo Musicale e Coreutico con indirizzo "Musicale" istituito da quest'anno presso il Liceo Classico di Sala Consilina. Una "falsa partenza" per la verità dovuta essenzialmente ai ritardi burocratici, visto che la scuola diretta dalla preside Maria Antonietta Trotta ha avuto a disposizione il codice meccanografico necessario per le iscrizioni solo il 28 di Febbraio, giorno ultimo previsto per l'iscrizioni al nuovo anno scolastico 2013\2014, quando già la maggior parte degli alunni avevano praticato le proprie scelte. Nonostante tutto, approfittando di una proroga del provveditorato agli studi di sette giorni, il nuovo indirizzo era riuscito a fare 9 iscritti, insufficienti per far partire le lezioni ma, in queste condizioni condizioni, era obiettivamente impossibile fare di più e meglio. Dunque resta l'amaro in bocca alla dirigenza scolastica dell'Istituto d'Istruzione Superiore "Marco Tullio Cicerone" e all'amministrazione comunale di Sala Consilina per l'importante occasione che non si è potuta sfruttare, con gli studenti del Vallo di Diano che per frequentare l'indirizzo musicale anche quest'anno dovranno recarsi a Sapri. In ogni caso c'è adesso a disposizione tutto il prossimo anno scolastico per promuovere il nuovo indirizzo musicale insieme all'altra novità attivata anch'essa quest'anno presso il Marco Tullio Cicerone, e cioè l'Istituto Tecnico "Sistema Moda", che per gli stessi motivi non ha potuto decollare nell'anno scolastico 2013/2014. Si tratta infatti di indirizzi che hanno validità biennale, e dunque la speranza è che ai nastri di partenza dell'anno scolastico 2014/2015 possano raggiungere il numero necessario di iscrizioni e partire regolarmente. Intanto il sistema "scuola" di Sala Consilina deve fare i conti con altri ritardi burocratici che hanno causato oggi l'apertura dei battenti di due autonomie scolastiche prive del capo d'Istituto. Si tratta di entrambi i due istituti comprensivi, per i quali il dirigente l'Ufficio scolastico della Regione Campania dovrebbe provvedere, entro il 10 settembre prossimo, a nominare un preside-reggente per l'intera durata dell'anno scolastico 2013-2014. Un ritardo –fa sapere l'assessore alla scuola Vincenzo Garofalo- che però comporta diverse conseguenze negative, tra le quali l'impossibilità di avere referenti e di poter fin da subito avere il quadro completo dei "rientri" per organizzare nel modo migliore il servizio di refezione scolastica. Sono invece iniziate regolarmente questa mattina le attività didattiche dell'Asilo Nido Comunale di Via San Rocco. Per ora l'orario di apertura all'utenza, dal lunedì al sabato, è dalle ore 8.:00 alle ore 13:00. Dal 9 settembre sarà attivo il Servizio Mensa e l'Asilo Nido funzionerà ad orario completo, dalle ore 8:00 alle ore 17:00 (dal lunedì al venerdì) e dalle ore 8:00 alle ore 13:00 il sabato. Il Primo Inserimento al nido dovrà avvenire nei primi dieci giorni del mese di frequenza, e sono previsti tempi di permanenza graduali con la presenza di un genitore.

Attualità


Scuola, con il Decreto del Fare sono in arrivo finanziamenti per 450 milioni di euro per l'edilizia e la sicurezza scolastica. Per gli enti locali le proposte progettuali devono essere presentate entro il 15 ottobre, graduatorie entro il 31 ottobre 2013

Attualità


Un nuovo appello contro le "disinfestazioni selvagge" ancora molto diffuse nel Vallo di Diano arriva da responsabile della sede Codacons Roberto De Luca, che ribadisce come questa pratica sia nociva e pericolosa non solo per la fauna ma anche per l'uomo. Ascoltiamo Roberto De Luca, il cui appello è stato raccolto dall'amministrazione comunale di Sassano che ha sospeso una disinfestazione in programma nei giorni scorsi.

Attualità


La soppressione del Tribunale di Sala Consilina al centro di una nuova conferenza stampa indetta dal consigliere regionale Donato Pica e dal Sindaco di Sala Consilina Gaetano Ferrari. Poche le novità, intanto questa mattina è arrivata la notizia che il Tribunale di Rossano Calabro è salvo e non sarà soppresso

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.