Attualità

Attualità


E' stato presentato questa mattina lo spettacolo teatrale realizzato dai detenuti della Casa Circondariale di Sala Consilina e rientrante nel progetto "Dal Buio alla Luce" curato dal maestro attore Enzo D'Arco della Cooperativa Culturale La Cantina delle Arti e fortemente voluto dalla Direttrice della Casa Circondariale Dott.ssa Concetta Felaco e dalla presidente del Consiglio Comunale di Sala Consilina Maria Stabile. Il progetto rientra tra le numerose attività che si stanno portando avanti per cercare di favorire la reintegrazione dei detenuti nel tessuto sociale ed è stato reso possibile grazie all'importante contributo delle BCC del territorio

Attualità


Con le prime piogge a Lagonegro avvocati e dipendenti sono stati ieri alle prese con l'acqua, ospite indesiderata nella struttura accorpante del tribunale. Intanto i fascicoli trasferiti dall'ex Foro di Giustizia di Sala Consilina restano accatastati nei corridoi. Per Venerdi' presso il tribunale di Lagonegro è stata convocata l'assemblea sindacale dei dipendenti con all'ordine del giorno la sicurezza dei lavoratori

Gli avvocati arrivano in Tribunale e si trovano a dover camminare sull'acqua. E' successo nella mattinata di ieri a Lagonegro dove, gli avvocati che si erano recati presso gli uffici giudiziari, prima hanno dovuto attraversare il fiume d'acqua che invadeva lo spazio antistante la struttura e, una volta dentro, la situazione non è certo migliorata. La pioggia che ieri si è abbattuta su Lagonegro non ha risparmiato il "perfetto e prontissimo" edificio (secondo le affermazioni del Sindaco Domenico Mitidieri) che accoglie l'avvocatura e il personale proveniente da Sala Consilina. Sarà stato un vero e proprio nubifragio se, a pochi giorni dall'ufficializzazione dell'accorpamento con sede scelta Lagonegro, non si sa su quali basi, alla prima pioggia, la struttura che accoglie fascicoli e personale proveniente da un edificio perfettamente agibile e confortevole, ha accolto anche l'acqua piovana. Speriamo sia solo un caso isolato. Sono già tante le denunce che pendono sulla struttura accorpante per inadeguatezza e assenza di certificazioni che, peraltro, sembra vengano ignorate dagli uffici competenti pur di concretizzare il trasferimento. Ma le difficoltà non si esauriscono qui. Tutto il materiale raccolto a Sala Consilina e consegnato a Lagonegro, è stato ammassato nei corridoi. Stiamo parlando dei fascicoli prelevati dalla Procura con dati sensibili e che, anziché essere custoditi e catalogati negli archivi, sono stati disposti in scatoloni alla vista di tutti. E pensare che era stato più volte e con forza ribadito che a Lagonegro erano prontissimi e che avevano le strutture adeguate e perfettamente a norma, da adibire per accogliere gli uffici giudiziari di Sala Consilina con un carico di lavoro ben più consistente rispetto al foro di giustizia del lagonegrese. Intanto, proprio in merito alla situazione venutasi a creare per il personale, è stata convocata per venerdì 4 Ottobre, dalle ore 11.00 alle ore 13.00, l'assemblea sindacale dei dipendenti del Tribunale di Lagonegro, della Procura e dei Giudice di Pace del circondario. All'ordine del giorno c'è la discussione relativa alla Sicurezza sul posto di lavoro. Per l'occasione i Rappresentanti sindacali unitari, che hanno convocato l'assemblea, hanno richiesto al Presidente del Tribunale di Lagonegro Claudio Matteo Zarrella di poter usufruire di una sala idonea all'interno del Foro di Giustizia Lagonegrese

Attualità


Il tema della custodia del Creato è stato al centro della tre giorni di eventi e manifestazioni svoltesi a Polla nello scorso fine settimana nell'ambito della Seconda Giornata Diocesana per la salvaguardia del Creato, organizzata dal Centro Studi Tegea e dalla Diocesi di Teggiano - Policastro. L'evento, fortemente voluto da Monsignor Antonio De Luca, ha voluto ribadire in modo particolare la responsabilità educativa delle famiglie nell'imperativo etico richiamato più volte da Papa Francesco che non ha caso ha più volte in questi mesi voluto evidenziare la necessità di custodire e coltivare il Creato. Un compito che forse le generazioni presenti e passate non hanno saputo assolvere nel migliore dei modi, e per il quale tutta la speranza è racchiusa nei più giovani. Ecco perché anche a Polla ad essere protagonisti sono stati proprio i Bambini, che nel corso dell'ultimo hanno preso parte ad un apposito Corso di Educazione Ambientale nelle scuole primarie paritarie Maestre Pie Filippini di Teggiano, Religiose dei Sacri Cuori Santa Teresa del Bambino Gesù di Polla, Suore Domenicane del Santo Rosario di Pompei di Padula, Religiose dei Sacri Cuori Monsignore Antonio Pica di Sant'Arsenio. Bambini che sabato sera hanno trasmesso a tutti il loro entusiasmo e la loro partecipazione ricevendo gli attestati di partecipazione al corso effettuato nel corso del convegno svoltosi presso il santuario francescano e dal titolo "La custodia dei beni comuni ambientali, del territorio ed il rinnovamento degli stili di vita nel pensiero di fra Damiano Lanzone".

Altro momento davvero partecipato è stato quello dedicato alla "Fiaccolata del Creato", che domenica sera è partita dalla dalla Parrocchia dei Santi Pietro e Benedetto per giungere al Santuario francescano di Sant'Antonio. A dire la verità tutti i primi cittadini del Vallo di Diano erano stati invitati ma solo in pochi si sono presentati all'appuntamento, che ha visto comunque una folta partecipazione di cittadini. Presente anche delegazione molto nutrita del Comitato "No Terna" di Montesano. A seguire, Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Antonio De Luca, Vescovo di Teggiano-Policastro, animata dal Coro Diocesano diretto da Don Angelo Fiasco.

Attualità


Si sono svolte ieri le celebrazioni per la ricorrenza del Santo Patrono di Sala Consilina San Michele Arcangelo, che quest'anno festeggia l'800nario dall'apparizione al pastore di Sala Consilina. Presente alla processione e alla cerimonia del Volo dell'Angelo anche Mons. Antonio De Luca, che ha officiato la funzione religiosa in Piazza Umberto I.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.