Attualità

Attualità


Una tematica sociale in rapida diffusione e di preoccupante natura al centro dell'incontro in programma domani, giovedì 27 marzo alle ore 17,30, presso la sala cultura della Banca Monte Pruno a Sant'Arsenio. "Giovani e Azzardo – una dipendenza sempre più diffusa" è il tema del convegno nel corso del quale saranno anche presentate testimonianze dirette da parte di chi si è trovato coinvolto nel fenomeno. La tematica dell'incontro, fortemente voluto e organizzato dalla Banca Monte Pruno, dal Circolo Banca Monte Pruno e dall'Associazione Monte Pruno Giovani, dimostra ancora una volta la sensibilità dell'istituto di credito e delle associazioni collegate a quelli che sono i principali malesseri della società, al fine di contrastarne la diffusione, impegnandosi contestualmente nella crescita culturale dei giovani e dell'intero territorio. La dipendenza da Gioco d'Azzardo, ovvero la ludopatia, è ormai diventata una vera e propria patologia riconosciuta dal Servizio Sanitario Nazionale come un disturbo legato al controllo degli impulsi e rientra nella categoria dei disturbi comportamentali. Il gioco d'azzardo patologico, secondo dei dati statistici, risulta in rapida diffusione, in particolare con l'attuale crisi economica e lavorativa, che vede sempre più persone ammaliate da facili guadagni che presumono essere raggiunti attraverso vincite cospicue. Guadagni però che difficilmente riescono ad arrivare, lasciando invece conseguenze spesso drammatiche anche per le famiglie. Dato ancor più allarmante è la forte diffusione della patologia nei giovani. Ecco perché è necessario approfondire tutte le tematiche relative alla ludopatia, al fine anche di formare la comunità verso attività di contrasto al fenomeno. Nel corso dell'incontro di domani presso al sede della Banca Monte Pruno a Sant'Arsenio, oltre a presentare i dati relativi al diffondersi del gioco d'azzardo patologico, con un approfondimento di tutte le tematiche relative al nuovo male sociale, ci sarà anche un ampio spazio dedicato all'ascolto di testimonianze dirette di ex giocatori d'azzardo. Inoltre, in Vice presidente del Circolo Bancamontepruno Luigi Macchia, presenterà un importante progetto di formazione, informazione ed educazione per la prevenzione e la diffusione del fenomeno tra i giovani. All'incontro, moderato da Antonio Mastrandrea, responsabile comunicazione della Banca Monte Pruno, prenderanno parte, il presidente della Banca Monte Pruno Anna Miscia, il Presidente del Circolo Bancamontepruno Aldo Rescinito, il Presidente dell'Associazione Monte Pruno Giovani Cono Federico, il Giudice On. presso il Tribunale di Sorveglianza di Salerno Sante Massimo Lamonaca, il coordinatore del Progetto Educazione alla Legalità, Sicurezza e Giustizia Sociale Paolo Glielmi, e il Presidente del Gruppo Logos ONLUS Salerno, Stefania Pirazzo. Conclusioni e proposte operative saranno affidate a Tonino Cantelmi, Psichiatra e Psicoterapeuta, e a Michele Albanese, Direttore Generale della Banca Monte Pruno.

Attualità


La città di Sala Consilina, il Vallo di Diano ed il Sud della Provincia di Salerno, giovedì sera avranno a disposizione una nuova casa Artistico/Culturale, quella della Cooperativa Culturale La Cantina delle Arti. L'Associazione Culturale che, ha tanto lavorato nel corso di questi ultimi anni, per la divulgazione Artistico/Culturale attraverso il Teatro insegnato e rappresentato, apre le porte del nuovo rifugio cantiniero a tutti coloro che vogliono incontrarsi, confrontarsi e crescere in nome della Cultura e del Teatro. L'appuntamento per l'inaugurazione è fissato per giovedì 27 marzo, alle ore 20:00, in via Luigi Sturzo a Sala Consilina. Dopo il fatidico taglio del nastro, la serata sarà animata dai 40 allievi del Laboratorio permanete "FoRiArTe" che, porteranno in scena lo spettacolo "...E Favola sia" del Maestro Enzo D'Arco, regista e curatore della riduzione drammaturgica, tratto da "Favole al telefono" di Gianni Rodari. L'evento vuole anche celebrare anche la Giornata Mondiale del Teatro che, viene ricordata appunto il 27 marzo di ogni anno dal 1962 ad oggi. La serata si concluderà con il concerto acustico dei "Mas en Tango", con i musicisti Salvatore Cauteruccio e Sasà Calabrese, artisti di chiara fama nazionale anche per le loro collaborazioni con Anna Mazzamauro, Mariella Nava, Amedeo Minghi e tanti altri Maestri. Non mancheranno gustose degustazioni offerte ai presaenti per festeggiare una serata importante e fondamentale per la crescita Artistico/Culturale del Vallo di Diano. Tutti coloro i quali vorranno sostenere il progetto della nuova casa Artistico/Culturale della Cooperativa Culturale "La Cantina delle Arti", potranno farlo versando il proprio contributo, a partire anche da un euro, sul conto corrente messo a disposizione per l'occasione dalla Banca Monte Pruno di Roscigno e Laurino, che ha entusiasticamente sostenuto il progetto Artistico/Culturale nel nome della cultura e del teatro.
IL CODICE IBAN È: IT66S0878476440010000016761, CON CAUSALE "CASA CANTINA", AGGIUNGENDO IL PROPRIO NOME CHE SARÀ INDELEBILMENTE INCISO NEL CUORE E SUL MURO "CANTINIERO".

Attualità


A seguito della consueta verifica ispettiva di Bankitalia presso la sede della BCC di Buonabitacolo, lo scorso 13 marzo è stato consegnato il rapporto ispettivo con l'esito della verifica. Una relazione decisamente positiva che ha escluso rilievi sanzionabili, nonostante il difficile periodo di crisi che l'economia italiana sta attraversando, confermando peraltro che il lavoro dell'istituto di credito è orientato verso la giusta direzione. Soddisfazione in merito ai risultati della verifica ispettiva è stata espressa dal direttore della BCC di Buonabitacolo Angelo De Luca. "I contenuti di una relazione ispettiva non si commentano – dichiara De Luca - ma se ne prende atto e vi si ottempera. Certo è positivo e incentivante per il nostro lavoro, apprendere che le indicazioni coincidono ed enfatizzano la nostra strategia ed il nostro operato, rimanendo, come nel nostro caso, nell'ambito di incisive raccomandazioni e suggerimenti ed escludendorilievi sanzionabili. Avere un Rapporto Ispettivo positivo, - ha concluso il direttore De Luca - dopo aver vissuto gli ultimi sette anni in un contesto economico non più di crisi, ma addirittura di recessione, è un riconoscimento di fiducia che ci da ulteriormente credito e stimolo a continuare nella giusta direzione di sostegno all'economia reale, imprese e famiglie, sempre nell'ottica di una sana e prudente gestione".

Attualità


Le interviste realizzate a Teggiano a margine del convegno "Quale Futuro per il Vallo di Diano"", organizzato dalla Pro Loco di Teggiano. Partendo dalle tematiche trattate da Lorenzo Peluso nel suo libro "Profumo e Polvere di terra", il dibattito ha voluto approfondire le diverse opportunità di sviluppo che il territorio offre

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.