Attualità

Attualità


Le rappresentanti sindacali RSU CGIL, proprio alla fine della scorsa settimana, avevano rinnovato l'allarme per le condizioni igieniche- sanitarie dell'Ospedale di Polla. Secondo il delegato sindacale Luigi Pistone anche l'ultimo episodio di domenica al Luigi Curto (con le infiltrazioni d'acqua che hanno causato la caduta di parte del controsiffitto in un corridoio del 2° piano), dimostra la disparità di trattamento riservata da parte dell'Asl alle strutture a nord (con più attenzione e risorse) e quelle a sud (spesso dimenticate secondo i sindacati) della provincia salernitana.

Attualità


Al distretto sanitario di Sala Consilina è arrivato l'atteso mammografo, strumento diagnostico utilizzato per identificare tumori e cisti. Finisce dunque una attesa durata diversi anni, nei quali l'utilissima attrezzatura era stata richiesta all'Asl di Salerno con insistenza in particolare dall'Assessore alla Sanità del comune di Sala Consilina Vincenzo Garofalo, con l'appoggio del presidente della Conferenza dei Sindaci dell'Asl Sergio Annunziata e da quello della conferenza dei sindaci del distretto sanitario Tommaso Pellegrino. Dunque grazie all'interessamento del direttore del distretto sanitario Antonio Lucchetti e al direttore generale dell'Asl Antonio Squillante il mammografo è stato consegnato, e nella prossima settimana il macchinario dovrebbe essere montato e messo in funzione, consentendo tutta una serie di prestazioni fondamentali per la prevenzione anche dei tumori al seno che fino ad oggi erano disponibili soltanto nelle strutture ospedaliere o private. È stato provato che la mortalità per tumore al seno è ridotta per chi si sottopone alla mammografia: per questo viene consigliato un esame del seno periodico, da effettuare ogni anno proprio tramite mammografia per le donne che hanno fattori di rischio, per esempio un pregresso tumore al seno o familiarità con la malattia, o al massimo ogni 2 anni in tutte le restanti donne che non hanno alcun fattore di rischio. Come esame di screening la mammografia è inoltre consigliato a tutte le donne sopra i 50 anni, ogni due anni se non rientrano nella classe a rischio. Insieme all'arrivo del mammografo, sempre presso il distretto sanitario di Sala Consilina, è stato annunciato l'imminente arrivo di un ecografo di ultima generazione per potenziare il servizio di Radiologia. Ma paradossalmente queste ottime notizie coincidono –da quanto si apprende- con la scandenza del contratto del radiologo che fino a qualche giorno fa ha operato presso la struttura del distretto. Dunque il rischio è che, se non si procederà velocemente da parte dell'Asl di Salerno al rinnovo del contratto o alla sostituzione con un altro radiologo, strumentazioni costate svariate decine di migliaia di euro potrebbero rimanere parcheggiate come splendidi soprammobili... a beffa e svantaggio, come al solito, della popolazione del Vallo di Diano

Attualità


Festa grande ieri pomeriggio a Padula Scalo presso il punto vendita Sisal Tabacchi Cotignola, per la mega-vincita di ben 500mila euro al Super Enalotto ottenuta giovedì sera grazie all'opzione Superstar ed concorso "SuperVincitore". Come promesso alle 16,00 è arrivato a Padula il tour "SuperVincitore On The Road", con la Dea Bendata della Fortuna e Capitan Fortuna che hanno premiato il titolare della ricevitoria padulese Tonino Cotignola

Attualità


Il Vallo di Diano è ricco di storia ultra millenaria. A dimostrarlo le scoperte di questi giorni portate alla luce grazie agli scavi archeologici in corso a Sant'Arsenio. Di grande valore i frammenti ritrovati, che farebbero risalire le origini della civiltà a periodi antecedenti la venuta di Cristo, confermando la storia ultra milllenaria dell'area. Gli scavi sono resi possibili anche grazie alla collaborazione e al sostegno dell'Osservatorio europeo per il paesaggio, presieduto da Angelo Paladino e si concluderanno il prossimo 12 ottobre, con un convegno in programma a Padula. Nell'occasione saranno resi noti i risultati degli scavi archeologici. Vediamo le interviste realizzate sul luogo degli scavi a Sant'Arsenio allo stesso Paladino e al coordinatore dei lavori di scavo Federico Nomi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.