Attualità

Attualità

alt

"Abbiamo nuovamente esposto tutte le criticità, già  denunciate e ampiamente documentate prima del 13 Settembre , ed evidenziato l'anomalia dell'accorpamento del tribunale di Sala Consilina a quello di un'altra regione". Così il Consigliere Regionale del PD Donato Pica al termine dell'Audizione della Commissione di Verifica  sull'attuazione dei decreti legislativi 155 e 156 ,di riforma della nuova geografia giudiziaria , che si è svolta oggi pomeriggio al ministero della giustizia . 
“Il Ministro  della Giustizia - continua Pica- deve adottare immediatamente un decreto correttivo perché la soppressione del Tribunale Salese ed il conseguente accorpamento a quello di Lagonegro rappresenta un caso eccezionale  con la conseguenza di un esercizio della giustizia davvero problematico nelle materie di competenza esclusiva delle regioni stesse.
 Purtroppo - continua - vi è stato un aumento dei costi per i cittadini e non è stato conseguito alcun risparmio di  spesa come qualcuno auspicava . La politica ha il dovere di riappropriarsi del proprio ruolo e pertanto chiederemo ai nostri rappresentanti di ritornare in aula con una nuova proposta di legge che ridia centralità alla funzione legislativa del parlamento. Mi auguro- conclude Pica- che prevalga il buon senso. Noi andremo avanti con la costituzione del Comitato Pro Referendum , promosso da ben 9 Consigli Regionali, contro una riforma ingiusta”.   

Attualità


Un programma per l'accesso al credito dedicato appositamente alle piccole e medie imprese, che sono la spina dorsale dell'economia europea. E' Cosme, l'iniziativa che Bruxelles ha messo in campo per stimolare la competitività delle aziende, con 2,3 miliardi di euro per prestiti targati Unione Europea di cui beneficeranno 330mila aziende nei prossimi sette anni. Questi potranno arrivare sino a 150mila euro per impresa e assumere anche la forma di venture capital. A darne notizia il direttore della BCC di Buonabitacolo, Angelo De Luca, che per il l'istituto di credito salernitano sta seguendo l'iniziativa per le imprese nell'area Vallo di Diano – Golfo di Policastro e lagonegrese. Oltre ai finanziamenti, Cosme fornirà aiuto per l'internazionalizzazione delle imprese, assistendole nell'ingresso su nuovi mercati sia all'interno dell'Ue che fuori, dal Sud Est Asiatico all'America Latina. Verrà inoltre fornito sostegno a chi vuole diventare imprenditore, per mettere in piedi la sua azienda e sviluppare il giro d'affari con servizi su misura, mentre arriverà anche un appoggio agli stati membri nel delineare le loro politiche nazionali a supporto delle Pmi. "Cosme -ha spiegato il direttore De Luca- è un'iniziativa promossa dal vicepresidente della Commissione UE Antonio Tajani e renderà la vita delle Piccole e Medie Imprese molto più facile, sostenendole nell'accesso al credito, una questione identificata come cruciale per le imprese dell'Unione Europea, che forniscono l'85% dei nuovi posti di lavoro''. Nelle prossime settimane saranno resi noti i dettagli operativi per le imprese che vi potranno accedere.

Attualità


E' attesissima nel Vallo di Diano l'audizione in programma oggi a Roma con inizio alle ore 14,00 presso la Commissione di Verifica Ministeriale incaricata di monitorare eventuali disfunzioni legate alla legge di Riforma della Geografia Giudiziaria, e che vedrà all'Ordine del Giorno le conseguenze della chiusura del Tribunale di Sala Consilina e del suo accorpamento presso il Tribunale di Lagonegro. Nel corso dell'audizione, che vedrà presente solo una ristretta delegazione a rappresentare le rivendicazioni Foro di Giustizia del Vallo di Diano, sotto i riflettori sarà il corposo e dettagliato il dossier di 14 pagine contente tutte le criticità della struttura accorpante del Foro di Giustizia Lucano. "Purtroppo –fanno sapere dal Comitato Pro Tribunale- avremmo voluto poter essere in tanti a Roma oggi presso il Ministero della Giustizia, ma la Commissione di Verifica Ministeriale ha espressamente richiesto, attraverso la lettera di invito recapitata al sindaco di Sala Consilina Gaetano Ferrari, la presenza di un ristrettissimo numero di delegati". Dunque domani a Roma, per forza di cose, la squadra che rappresenta gli interessi della popolazione del Vallo di Diano e del Foro di Giustizia di Sala Consilina è costituita da sole 4 persone: il primo cittadino Gaetano Ferrari, che rappresenta le Istituzioni e il comune salese, l'avvocato Angelo Paladino che rappresenta la minoranza consiliare, l'avvocato Gherardo Cappelli, segretario dell'Ordine degli Avvocati di Sala Consilina e delgato dal presidente Michele Marcone, e Pietro Pernetti, segretario provinciale UST CISL Salerno, in rappresentanza dei lavoratori. Il Gruppo di lavoro della Commissione di Monitoraggio della nuova Geografia Giudiziaria è presieduto dalla Dr. Palma Guarnier ed è stato istituito con il decreto del 19 settembre del 2013 dal ministro Cancellieri. L'audizione di oggi riguarda la verifica delle criticità determinate dalla soppressione del Tribunale di Sala Consilina, accorpato a quello di Lagonegro. Oggetto dell'incontro il contenuto del corposo dossier inviato alla Commissione a al Ministero il 12 novembre 2013, contenente fra l'altro le due note della UST CISL Salerno a firma del Segretario Generale Matteo Buono e del il responsabile della sicurezza dei luoghi di lavoro Ust Cisl Antonio Galatro. Al centro del dibattito, in particolare, sono le problematiche inerenti la sicurezza degli edifici delle sedi del Tribunale di Lagonegro per l'incolumità dei dipendenti e del pubblico, il notevole allungamento dei tempi di rinvio delle udienze, l'incremento dei costi del sistema giustizia e le continue disfunzioni organizzative. "In queste ore abbiamo ricevuto tante richieste da parte di persone che avrebbero voluto essere presenti a Roma –sottolineano dal Comitato Pro Tribunale- e proprio per questo ci teniamo a ribadire che tutto ciò non è stato possibile proprio per espressa richiesta pervenuta dal Ministero. Nemmeno noi del Comitato abbiamo pututo delegare un nostro rappresentante all'incontro, e data la delicatezza del momento e l'importanza dell'audizione abbiamo preferito rispettare la volontà ministeriale. Restiamo tutti –concludono dal Comitato- in fiduciosa attesa dei risultati dell'incontro di oggi, convinti che le nostre sacrosante istanze potranno finalmente trovare ascolto e riscontro presso il Ministero della Giustizia".

Attualità

 
Sembra che qualcosa si stia muovendo e che l’incontro dello scorso 4 dicembre presso la sede della Banca Monte Pruno a Roscigno sia riuscito nell’intento di riportare l’attenzione delle istituzioni sul problema della viabilità sulla SP 342 Roscigno-Sacco. L’incontro è stato fortemente voluto dal direttore generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese, da sempre vicino alle problematiche del territorio degli Alburni. Sul problema della viabilità si è sempre battuto con forza cercando di portare alla ribalta e di far conoscere quelle che sono le difficoltà che gli abitanti dell’area incontrano ogni giorno nei collegamenti con i territori vicini, possibile proprio dalla SP 342 ma che, dal 4 dicembre 2010 risulta interessata da una frana senza che siano mai stati effettuati lavori di messa in sicurezza. Proprio a 3 anni da quella data il direttore Albanese ha indetto il convegno nel corso del quale i cittadini hanno avuto modo di elencare le difficoltà e i pericoli che ogni giorno sono costretti ad affrontare. Nonostante fossero stati chiamati a partecipare tutti i rappresentanti istituzionali sovra comunali, era presente all’appuntamento soltanto l’Assessore ai lavori pubblici, alla protezione civile e alla sicurezza della Provincia di Salerno Attilio Pierro che, dopo aver ascoltato le testimonianze di cittadini e dei sindaci dei comuni di Roscigno, Sacco, Piaggine e Bellosguardo, si è prontamente attivato per cercare di risolvere la situazione. Solidarietà alle popolazioni degli Alburni è stata espressa anche dal Vice Presidente del Senato Maurizio Gasparri. Ora sembra che l’impegno e l’attenzione mostrata dal direttore della Banca Monte Pruno Michele Albanese, porti finalmente a raccogliere i primi frutti. Nella giornata di ieri, infatti, la Regione Campania ha stanziato 10 mila euro per dotare l’ARCADIS (Agenzia Regione Campania per la Difesa del Suolo) di strumentazione idonea a monitorare la frana che ha interessato la SP 342 in località Sant’Andrea. Inoltre, per domani mercoledì 11 dicembre, è previsto un incontro presso la Prefettura di Salerno proprio per discutere dell’emergenza che interessa i territori degli Alburni, a cui parteciperanno tutte le parti interessate a partire dal Prefetto Gerarda Maria Pantalone, ai rappresentanti della Regione Campania, della Provincia di Salerno e dei Comuni, al fine di definire strategie che siano in grado di consentire a Roscigno e agli altri comuni interessati di fuoriuscire dallo stato emergenziale in cui versa da 3 lunghi anni. Soddisfazione per questi piccoli ma pur sempre significativi passi, è stata espressa dal direttore della Banca Monte Pruno Michele Albanese che ha confermato come queste piccole azioni messe in campo facciano capire che qualcosa si sta muovendo. “Sicuramente questa azioni non sono sufficienti – dichiara Albanese – anche perché in questi anni abbiamo già ascoltato fin troppe promesse e troppe parole che poi non hanno trovato riscontro nei fatti. Ma in questo caso, - continua il direttore della Banca Monte Pruno di Roscigno va sottolineata l’attenzione riservata alla problematica da parte dell’Assessore Pierro che è andato ben oltre l’indifferenza da me spesso denunciata, comprendendo lo stato di abbandono in cui viviamo e impegnandosi attivamente sulla questione, ed è proprio il caso di dire che anche la politica è fatta di uomini. Spero di vero cuore - conclude Michele Albanese – di vedere al più presto la SP 342 aperta al traffico ed in condizioni di sicurezza per gli abitanti di Roscigno e dei paesi limitrofi che quotidianamente la utilizzano
 
 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.