Attualità

Attualità

Assenteismo della Regione Campania e necessità di programmare con celerità interventi di pulizia dell'alveo del Fiume Tanagro sono i temi principali su cui il consigliere del Consorzio di Bonifica Vallo di Diano Tanagro Francesco Bellomo pone l'attenzione in un suo recente intervento, sostenendo ed elogiando l'iniziativa del presidente del Consorzio Beniamino Curcio con la richiesta di istituzione di un tavolo tecnico per discutere dello stato in cui versa il Fiume Calore Tanagro e per stabilire, insieme agli enti competenti, le misure urgenti da adottare e le azioni future a tutela del fiume e della sicurezza delle popolazioni.

"Sono molto contento - dichiara Francesco Bellomo - che il Consorzio di Bonifica condivida l'allarme sull'emergenza del fiume Tanagro, da me lanciato circa due mesi fa. Gli organi competenti e tutte le autorità interessate dovrebbero agire, bisogna prendere iniziative immediate, non c'è più tempo da perdere con tecnicismi. Bisogna - spiega Bellomo - ripulire il fiume Tanagro ed operare immediatamente con la manutenzione ordinaria, ormai da tempo abbandonata. La Regione dovrebbe fare la sua parte e disporre in modo chiaro il da farsi, poiché questo assenteismo non porta altro che gravi rischi per il territorio e crea pericoli per l'incolumità della popolazione". Francesco Bellomo fa riferimento alla recente delibera di giunta del Consorzio che è stata poi inviata in allegato alla nota di richiesta del Tavolo Tecnico istituzionale a cui dovrebbero sedere tutti gli enti competenti in materia, sottolineando come tale competenza gestionale sul fiume non è nelle mani dell'ente presieduto da Beniamino Curcio.

Una delibera corredata da un'attenta e precisa analisi delle condizione in cui versa il Fiume Tanagro dall'importante valore ambientale ma che rappresenta anche un pericolo per le popolazioni del territorio visto il costante e perenne rischio esondazione. Un rischio che le comunità corrono ogni qualvolta si verificano anche brevi periodi di piogge intense e che, con il passare del tempo, può solo peggiorare. "È arrivato il momento - riferisce in conclusione Francesco Bellomo - di passare dalle parole ai fatti, sperando non si debba verificare qualche evento catastrofico o qualche vittima perché vengano adottati i giusti provvedimenti".

Anna Maria CAVA

Attualità

In questi giorni prendono ufficialmente il via i progetti di servizio civile coinvolgendo i giovani che per il prossimo anno saranno impegnati in attività e progetti che hanno ottenuto il finanziamento dalla Regione Campania. Tra gli enti interessati, anche la Cooperativa Il Sentiero con 4 progetti attivati per l'impiego di 88 giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni che, ieri pomeriggio, si sono ritrovati presso l'auditorium della Chiesa di Sant'Alfonso a Padula per l'inizio ufficiale delle attività di volontariato.

I 4 progetti sono: UNO SPETTACOLO PER I NOSTRI OCCHI – con l’impiego di 22 volontari per  assistenza nell’ambito delle disabilità che opereranno presso i Centri "Una Speranza" e la" Bottega dell’Orefice" a  Sala Consilina e la Casa di Riposo Sacro Cuore a Buonabitacolo; ALBURNI SOLIDALE - con l'impiego di 12 Volontari per l’assistenza alla popolazione anziana nei comuni di Ottati e Bellosguardo; L’ARMONIA OLTRE I CONFINI- 34 volontari saranno impegnati nel settore dell’assistenza ai minori presso l’oratorio della Parrocchia San Giacomo Apostolo a Monte San Giacomo, la Parrocchia Sant’Alfonso a Padula, la Scuola Materna Paritaria SS. Pellegrina a Sassano, la Comunità alloggio per Minori a Polla, l’Oratorio Maria Santissima del Carmelo a Postiglione, il Centro “Casa Sorrisi” a Montesano; PROGETTO STORIE DI VITA con 20 volontari impiegati nel settore dell’assistenza ai richiedenti asilo e rifugiati nelle strutture di accoglienza a Polla, Roscigno, Sanza, Padula, Atena Lucana, Sicignano degli Alburni, Santa Marina, Eboli, Pontecagnano Faiano.

Ad accogliere i giovani, nel pomeriggio di ieri per augurare loro buon lavoro, il presidente della Cooperativa Il Sentiero Fiore Marotta, la responsabile area Servizio Civile Laura Monaco e Don Vincenzo Federico responsabile della Pastorale Sociale Diocesana.

Anna Maria CAVA

Attualità

È stato siglato oggi, 21 febbraio, un accordo tra il Comune di Padula e la Fondazione MIdA per la gestione integrata dell’offerta turistica che ruota intorno alle Grotte di Pertosa–Auletta e i Musei MIdA e ai luoghi a valenza storico–culturale padulesi.

Né l’Ente né la Fondazione sono nuovi a tale genere di iniziative consapevoli che il networking nel settore turistico è la strada necessaria da percorrere per fare del territorio una destinazione più appetibile. La collaborazione partita oggi si allargherà, nelle intenzioni dei promotori, fino ad includere altri siti di interesse turistico locali per un progetto ambizioso ma fattibile. Un bene, se gestito senza tener conto del resto del territorio su cui insiste, è destinato a esprimere poco del suo potenziale. Le Grotte di Pertosa-Auletta sono aperte al pubblico dal 1932 e finora, in termini di attrattività, sono cresciute ma non come avrebbero potuto. Anche per la Certosa di San Lorenzo gli ultimi dati sono incoraggianti, c’è però ancora tanto da poter fare. E ci stanno provando il Comune di Padula e la Fondazione MIdA.

È partita quindi oggi ufficialmente la collaborazione che prevede, per iniziare, uno sconto reciproco di 2euro sulle tariffe standard d’ingresso ai rispettivi siti. L’accordo avrà la durata di 12 mesi e si rinnoverà tacitamente di anno in anno.

A firmare l’accordo il Sindaco di Padula, Paolo Imparato, e il Presidente della Fondazione MIdA Francescantonio D’Orilia, alla presenza dell’Assessore alla Cultura Filomena Chiappardo e di Salvatore Falabella di Arte’M.

 

Le interviste all'assessore Filomena Chiappardo e al presidente Francescantonio D’Orilia.

Rosa ROMANO

Attualità

Al via da oggi presso l'istituto Pomponio Leto di Teggiano la Settimana della Filosofia. Un evento che è giunto ormai alla terza edizione con gli studenti che possono vivere giorni di full immersion nel mondo della Filosofia godendo della presenza di docenti d'eccezione. Un progetto che vede a fianco dell'istituto diretto da Rocco Colombo il Circolo Banca Monte Pruno sempre a fianco di iniziative dedicate ai giovani e ad implementare la loro cultura e formazione.

Come lo è la settimana della filosofia che, quest'anno, è stata organizzata sul tema  “Antichità-Modernità”. Il progetto è partito subito con grande entusiasmo e con la presenza straordinaria del Prof. Francesco Paolo Di Teodoro, ordinario di Storia dell'Architettura al Politecnico di Torino che, dopo il taglio del Nastro insieme al dirigente scolastico Rocco Colombo ha dato inizio ufficiale ai lavori relazionando sul tema "Il Rinascimento, tra Arte e Filosofia". Nei prossimi giorni saranno ancora numerose le iniziative della Settimana della Filosofia che vedranno importanti ospiti raggiungere l'Istituto Pomponio Leto a Teggiano per incontrare gli alunni e confrontarsi sui temi filosofici. Come il filosofo veneziano Pietro Del Soldà docente dell'Università La Sapienza di Roma, che sarà ospite dell'istituto teggianese venerdì prossimo 22 febbraio per approfondire il tema di "Socrate e la ricerca della felicità".

La settimana della Filosofia si concluderà sabato 23 febbraio quando alle ore 10,00 con la partecipazione del giornalista Eduardo Scotti si discuterà sul tema “I valori della carta costituzionale”, mentre nel pomeriggio alle ore 17,00 chiuderanno l'evento il filosofo Paolo Flores D’Arcais, allievo di Lucio Colletti, già ricercatore e docente di filosofia morale presso l'Università di Roma “La Sapienza”  e direttore della rivista MicroMega accompagnato dalla professoressa Françoise Longy, docente di Filosofia della Scienza all'Università di Strasburgo. 

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.