Attualità

Attualità

Francesco Cavallone nuovo presidente della Comunità Montana Vallo di Diano. Mancherebbe pare solo l'ufficialità che può arrivare solo dal consiglio generale dell'ente montano, ormai prossimo alla convocazione, per rendere definitiva la decisione della maggior parte dei sindaci valdianesi. È infatti schiacciante il sostegno al sindaco di Sala Consilina, al momento alla guida anche del Consorzio Sociale Vallo di Diano Tanagro e del Comitato dei Sindaci del distretto 72.

Nei giorni scorsi il delegato Vittorio Esposito a cui il consiglio aveva dato mandato nell'ultima seduta del 19 dicembre scorso, per trovare la sintesi su un nome comune che potesse guidare la Comunità Montana Vallo di Diano in un progetto di rinnovamento e cambiamento. Ed è proprio la volontà di cambiamento che ha spinto Cavallone ad essere indicato e scelto come successore di Raffaele Accetta. Ma non solo un cambiamento alla guida dell'ente Montano ma un cambiamento più generale in tutti gli altri enti comprensoriali.

Tutto da ridiscutere e ridefinire ora anche alla guida del Consorzio Sociale Vallo di Diano Tanagro, in scadenza il prossimo maggio,  e alla guida del Comitato dei Sindaci del Distretto sanitario che Cavallone, una volta eletto presidente della Comunità Montana dovrebbe lasciare. Nella serata di ieri è arrivata la comunicazione da parte del gruppo di dissidenti Strategia Vallo composto dai sindaci dei comuni di Atena, Buonabitacolo, Montesano e Polla che hanno ufficializzato la loro posizione sottoscrivendo il documento a sostegno di Francesco Cavallone come presidente della Comunità Montana.

Una conferma che è stata anche ufficializzata con una nota stampa a firma del capogruppo Luigi Vertucci in cui è stato rimarcato: "La condivisione della candidatura del Sindaco di Sala Consilina, Cavallone, a Presidente della Comunità Montana Vallo Di Diano, - si legge nella nota - si prefigura come l’inizio di un nuovo percorso che saprà tracciare un concreto programma di servizi efficienti e di sviluppo economico al fine di garantire alla popolazione del Vallo Di Diano la permanenza nei propri territori. L’ampia e condivisa riflessione amministrativa che ha visto tutti coinvolti e l’unità istituzionale che ha dato dignità politica ad ogni comunità, saranno gli elementi alla base delle scelte future che dovranno essere coraggiose per dare risposte e speranza ad ogni singolo cittadino di ogni singolo Comune del Vallo Di Diano".

In attesa della convocazione del consiglio generale della Comunità Montana Vallo di Diano con, all'ordine del giorno, l'elezione del nuovo presidente, convocazione che dovrebbe arrivare a breve, questa sera la direzione provinciale del PD si riunirà nuovamente per la presa d'atto del documento che vede il sostegno comune e condiviso della maggior parte dei sindaci valdianesi sul nome di Francesco Cavallone.

Anna Maria CAVA

Attualità

Al via il settimo censimento generale dell’agricoltura, che servirà a capire come sta cambiando il settore agricolo, soprattutto alla luce della pandemia da Covid-19. Verranno coinvolte, ovviamente, le imprese agricole, che per la prima volta potranno rivolgersi ai Centri di Assistenza Agricola (CAA) della Coldiretti Campania, così come in tutta Italia, per l’assistenza ed il supporto nella compilazione dei questionari Istat in formato esclusivamente digitale.

Le federazioni provinciali Coldiretti di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli e Salerno hanno già attivato tutti gli sportelli che servono capillarmente il territorio regionale. Grazie ad una profonda conoscenza della realtà agricola - fanno sapere da Coldiretti - si potrà contribuire, svolgendo le interviste che costruiscono il censimento, a realizzare la fedele fotografia del patrimonio agroalimentare del Paese.

I dati richiesti serviranno per conoscere le caratteristiche generali delle aziende agricole italiane, l’utilizzo dei terreni, la consistenza degli allevamenti, la forza lavoro utilizzata ed eventuali attività connesse. Il censimento dovrà concludersi entro il 30 giugno 2021 e, tenuto conto delle restrizioni dovute al Covid, tempi e modalità delle rilevazioni dovranno essere previamente concordati dagli imprenditori con gli operatori dei diversi Centri.

Federico D’ALESSIO

Attualità

fondazione mpr televisori

La Fondazione Monte Pruno, continua a manifestare vicinanza e generosità verso l’Ospedale Luigi Curto di Polla.

Questa mattina un nuovo importante dono è stato consegnato per il reparto di Chirurgia del presidio 8 nuovi televisori saranno presto istallati nel reparto diretto dal Dott. Aurelio Nasto, che ha ricevuto il dono in maniera tale da rendere più agevole e sereno il ricovero in ospedale. Si tratta del quarto reparto, dopo Oculistica, Urologia e Pediatria, ad essere stato dotato di televisori nuovi grazie alla Fondazione Monte Pruno e che saranno istallati in tutte le stanze riservate alla degenza.

A consegnare questa mattina i nuovi televisori il vice direttore generale della Banca Monte Pruno Cono Federico ed il direttore della Fondazione Antonio Mastrandrea.

“Dopo i numerosi interventi fatti negli ultimi anni, - dichiarano il Dot. Federico e il Dott. Mastrandrea - questo di oggi, è un ulteriore segnale di supporto e vicinanza finalizzato a rendere più leggera e distesa la permanenza, presso l’Ospedale, da parte dei cittadini valdianesi. Presto, saranno realizzati ulteriori interventi tesi al benessere delle persone ricoverate”.

Continua, quindi la forte attenzione verso l’Ospedale di Polla che, oltretutto, ha ricevuto, negli ultimi mesi, anche la donazione di un ventilatore polmonare per l’emergenza COVID-19.

Attualità

Impossibile garantire il servizio mensa presso le scuole di Sala Consilina e l'amministrazione comunale si attiva epr il rimborso delle quote non utilizzate. Già lo scorso settembre, nell'emettere la determina sul servizio mensa, era stata prevista la possibilità del rimborso, in considerazione anche dell'incertezza dei tempi, anche se, lo stesso credito restava comunque utilizzabile al momento del ripristino del servizio mensa.

In ogni caso, l'ufficio per la Transizione al Digitale, ha provveduto ad attivare la procedura on line per la richiesta di rimborso all'ente. Tutta la procedura, dalla richiesta al completamento avverrà per via telematica senza la necessità di doversi recare presso gli uffici amministrativi. Una procedura semplice per il quale si richiede solo di essere in possesso di un codice SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Collegandosi al sito ufficiale del Comune di Sala Consilina sulla Home Page è presente la sezione dedicata ai servizio OnLine. Per la richiesta del rimborso bisogna accedere alla sezione Istanze online dove va inserito il codice SPID.

È questa una procedura più semplice e rapida che, comunque, non sostituisce la classica procedura da effettuare in presenza. Per richiedere il rimborso del residuo esistente, infatti, ci si può recare anche presso gli sportelli comunali. In ogni caso per venire incontro ed aiutare quanti siano interessati a ricorrere alla procedura on line, sulla pagina facebook ufficiale del Comune di Sala Consilina è stato pubblicato un video tutorial con tutte le istruzioni e le indicazioni utili per accedere al servizio in maniera semplice e veloce.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.