Attualità

Attualità

Per Casalbuno in arrivo i fondi necessari per la riqualificazione del Centro Storico. A darne notizia un soddisfatto Attilio Romano che vede così l'ottenimento di un obiettivo a lungo perseguito per la realizzazione di lavori di rifacimento del centro storico grazie ai fondi della programmazione eruopea 2014/2020. L'idea progettuale a cui si stava lavorando e che si è potuta concretizzare grazie al lavoro sinergico tra pubblico e privato con la collaborazione delle proprietarie di due case a Casalbuono Monica Penna e Ester Bianculli rientra nell'ambito della programmazione Progetto Collettivo di Sviluppo Rurale, misura 7 tipologia 7.6.1. intervento b1. Una misura importante che punta a ridurre gli effetti dello spopolamento che porta poi all'abbandono dei piccoli villaggi rurali.

L'obiettivo è quello di migliorare proprio la vivibilità dei piccoli centri. Diversi gli interventi previsti a Casalbuono come spiegato dal sindaco Attilio Romano e che, da diversi anni, vedevano l'amministrazione comunale, insieme alle signore Monica Penna e Ester Bianculli impegnati nella riqualificazione del centro storico. Dopo la presentazione dei progetti silenzio, accompagnato da attesa e speranza, per conoscere l'esito della candidatura al finanziamento lungo 3 anni. Un lungo percorso burocratico che il decreto dirigenziale spiega evidenziando le varie modifiche apportate alla misura e le necessarie approvazioni che ha notevolmente rallentato i tempi. Ora la notizia che ha fatto esultare il sindaco di Casalbuono annunciando l'ok al finanziamento del progetto arrivato dalla Regione Campania con apposito Decreto Dirigenziale.

"Dopo 3 anni di intenso lavoro, di incontri di programmazione e di progetti realizzati, - annuncia Attilio Romano - è stato ufficializzato il riconoscimento del finanziamento di Riqualificazione del borgo antico ed in particolare per i lavori su  Piazza Michele Calabria, che prevede la demolizione del mercato coperto, e Piazza Germino Cappelli per il rifacimento della pavimentazione di Via Municipio ed il Casale a cui si aggiungono anche i lavori di rifacimento delle facciate della casa comunale e della Chiesa dell'Addolorata. Sento - continua Romano - il dovere di ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo risultato ma soprattutto le Sig.re Monica Penna ed Ester Bianculli per aver partecipato con noi alla candidatura del progetto, che richiedeva l'indispensabile compartecipazione di privati per rendere il progetto candidabile a finanziamento. Ciò consentirà anche di realizzare autonomamente 2 strutture private nell'ambito della ricettività extralberghiera sempre all'interno del borgo. Forse qualcuno ci dirà che sono interventi prima della campagna elettorale, i tempi com'è noto non dipendono da noi, ma noi siamo ugualmente davvero felici e soddisfatti!"

Anna Maria CAVA


Attualità

Cosa vuoi, figlio? Una vita bella. Cosa vuoi Madre? Una vita bella per mio figlio. Con la lettura scenica di queste parole tratte dallo scritto di Davide Rondoni e interpretate dall'attore Egidio Carbone, si è aperto l'incontro di presentazione del calendario 2019 realizzato nell'ambito del Progetto Sprar dalle cooperative Il Sentiero, Tertium Millenium e L'opera di un Altro. Una iniziativa che si ripete negli anni per raccontare, con il trascorrere dei mesi, le azione di integrazione realizzate nei centri Sprar salernitani.

Ieri sera, presso l'auditorium Cirillo di Atena Lucana Scalo la presentazione del calendario Mater, questo il titolo dell'opera, con foto e testi curati da Stefania Marino, moderatrice dell'incontro, che raccoglie le immagini di donne e loro figli ospiti dei centri di Atena Lucana, Bellosguardo, Roccadaspide, Sacco e Santa Marina. Donne che hanno intrapreso il difficile viaggio incuranti dei rischi alla ricerca di una vita bella così come recita lo scritto che ha aperto il convegno di ieri sera. Nel testo introduttivo viene spiegato come l'opera vuole rendere partecipi le comunità del lavoro svolto dai centri per offrire una vita di serenità e gioia ai tanti bambini arrivati in Italia da Paesi come la Nigeria, la Costa d'Avorio, la Siria, e ancora Mali, Pakistan, Eritrea.

Sfogliando le pagine si potrà così conoscere le vicende delle donne e dei bambini ritratti nelle immagini che accompagnano i mesi dell'anno. Sorrisi dei piccoli che sollevano in teneri  sorrisi le labbra per aver visto realizzata la speranza ben spiegata lo scritto di Davide Rondoni: una bella vita per il proprio figlio. Auditorium "Cirillo" gremito, con le voci allegre dei bambini protagonisti del calendario che ha fatto da cornice all'evento aperto dai saluti del Sindaco di Atena Lucana Luigi Vertucci e i successivi interventi dei sindaci del comuni che aderiscono ai progetti sprar. A seguire è intervenuto Don Vincenzo Federico mentre le conclusioni sono state affidate al sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e al sindaco di Fardella Domenica Orofino. Tra i presenti alla serata oltre al Vescovo della diocesi di Teggiano Policastro Mons. Antonio De Luca, il comandante della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina il Capitano Davide Acquaviva e tanti sindaci del Comprensorio.  

Anna Maria CAVA

Attualità

Con finalità di promozione delle bellezze del nostro territorio e di integrazione dell’offerta turistica è nata una nuova partnership che lega le Grotte di Pertosa–Auletta e i Musei MIdA con i luoghi a valenza storico–culturale padulesi. È stato siglato un accordo tra la Fondazione MIdA e il Comune di Padula che prevede uno sconto reciproco di 2euro sulle tariffe standard d’ingresso ai rispettivi siti. Né l’Ente né la Fondazione sono nuovi a tale genere di iniziative consapevoli che la cooperazione e il networking nel settore turistico sono la strada necessaria da percorrere per fare del territorio una destinazione più appetibile.

I dettagli: i possessori dei biglietti d’ingresso alle Grotte di Pertosa-Auletta avranno uno sconto di 2euro sul biglietto “Padula&Certosa card” quindi per la Certosa di San Lorenzo e i Musei Civici locali; così come i possessori del biglietto “Padula&Certosa card” avranno uno sconto di 2euro sui biglietti d’ingresso alle Grotte di Pertosa-Auletta, per il percorso completo e il percorso parziale, e l’ingresso libero al Museo del Suolo ed al Museo Speleo Archeologico.

Un accordo a tutto vantaggio del territorio e dei turisti che, con tali prezzi agevolati, saranno stimolati a muoversi tra le bellezze naturali e quelle storico-archeologiche locali. E si inserisce perfettamente nelle strategie culturali e turistiche che con impegno sia il Comune di Padula che la Fondazione Mida stanno portando avanti ognuno con propri canali.

Padula un accordo simile lo ha siglato lo scorso dicembre con il FAI (Fondo Ambiente Italiano) i cui tesserati otterranno uno sconto del 20% per la visita dei Musei Civici (Museo Civico Multimediale, Casa Museo Joe Petrosino) all’interno del circuito Padula Sistema Museo.

Mentre lo scorso agosto la Fondazione MIdA ha stretto una collaborazione con la Nova Civitas che prevede particolari sconti per i visitatori che vorranno, attraverso servizi offerti dai due soggetti privati, godere dei contenuti culturali della Certosa di San Lorenzo e dei contenuti naturalistici delle Grotte di Pertosa-Auletta. E sempre ad agosto ha stipulato un'intesa con la Grotta Azzurra di Palinuro per uno sconto reciproco di 5euro sulle tariffe standard di ingresso ai siti e, in aggiunta, la Fondazione MIdA concede l'ingresso libero al Museo del Suolo e al Museo Speleo Archeologico ai clienti della Grotta Azzurra che visiteranno le Grotte.

Rosa ROMANO

 

Attualità

Una delegazione di lavoratori dello stabilimento Treofan di Battipaglia si è messa in viaggio e ha raggiunto Napoli per un incontro in Regione a pochi giorni dall’ennesimo vertice al Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.