Attualità

Attualità

Erano tutti pronti a tornare in aula lunedì i bambini delle scuole primarie. Dopo il rientro ad inizio settimana delle prime e delle seconde classi delle primarie, era atteso il rientro per le altre tre classi lunedì 18 gennaio. Invece dopo la riunione dell’Unità di Crisi Regionale di ieri pomeriggio è stato stabilito il rientro, lunedì, solo per la classe terza delle scuole elementari. La riunione svoltasi per esaminare la situazione epidemiologica in relazione al ritorno in presenza nella scuola sarà seguita da una nuova ordinanza a firma del governatore De Luca.  

A partire da lunedì prossimo, 18 gennaio, dunque, sarà consentito il ritorno in presenza fino alla terza classe della scuola primaria, oltre alle classi dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia e dei bambini e ragazzi con bisogni educativi speciali. Non sarà consentita la refezione scolastica. È stato inoltre stabilito che le Asl dovranno distribuire ai medici di medicina generale test antigenici per il monitoraggio della situazione dei contagi del personale della scuola, docente e non docente, con priorità per chi già è impegnato nella didattica in presenza.

Intanto la Campania resta “zona gialla”. Da oggi infatti entra in vigore l’ultimo Dpcm, con cui si conferma la "zona gialla" per la nostra Regione con le relative restrizioni nazionali. Nuova stretta sugli spostamenti anche tra regioni gialle, mentre bar, ristoranti, pasticcerie, gelaterie e tavole calde non potranno più vendere da asporto a partire dalle 18 per non incoraggiare assembramenti. Nessun limite per la consegna a domicilio. Confermato il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino e stabilita la riapertura dei musei.

Antonella D'ALTO

Attualità

Ha preso il via a Padula la distribuzione dei saturimentri messi a disposizione dal Piano di Zona per le persone che risultano positive al Covid-19. Nel Comune, retto dal sindaco Paolo Imparato, sono disponibili in totale 15 saturimetri grazie alla collaborazione con il Consorzio Sociale Vallo di Diano Tanagro Alburni Ambito Territoriale S10.

Gli  strumenti, utili a misurare, a casa, l'ossigenazione del sangue e la frequenza dei battiti del cuore, vengono quindi distribuiti in questi giorni dai vigili urbani presso i domicili delle famiglie coinvolte, come ha spiegato il sindaco Imparato. “Siamo a disposizione – ha detto - per ogni bisogno e necessità in questo momento così delicato". Avere un saturimetro a casa consente di tenere sotto controllo il livello di saturazione dell’ossigeno nel sangue dei cittadini positivi e dei propri familiari, durante i periodi di isolamento e quarantena, aiutando a orientarsi verso una corretta degenza in casa.

“Abbiamo chiesto la disponibilità dei saturimetri al Piano di Zona – ha spiegato il sindaco -, in quanto tutti abbiamo a casa un termometro per la misurazione della temperatura corporea, ma non in tutte le case c’è un saturimetro, per cui in questi giorni li stiamo distribuendo a chi ne ha bisogno, così che le persone colpite dal virus possano tenere sotto controllo anche l’ossigenazione. Quando poi queste persone risulteranno negative – ha detto il primo cittadino – restituiranno i saturimetri che poi potranno essere distribuiti ad altri cittadini che ne avranno bisogno, nella speranza di non doverli più usare”.

Ad oggi sono 8 le persone positive al Covid a Padula, di cui 6 in un unico nucleo familiare, per un focolaio già circoscritto.  

Antonella D'ALTO

Attualità

Nessuna convocazione per oggi del consiglio generale della Comunità Montana Vallo di Diano come inizialmente sembrava essere stato deciso. La giornata del 15 gennaio che era stata scelta per la nuovo convocazione nel corso del quale doveva essere deciso il nome del nuovo presidente dell'ente montano, non è stata rispettata seppur i tempi massimi, secondo regolamento, sono fissati entro i 30 giorni dall'ultima seduta nel corso del quale è stata annunciata la volontà del consiglio di individuare una nuova figura alla guida dell'ente in sostituzione di Raffaele Accetta il cui mandato p scaduto lo scorso 21 dicembre.

Toccherà al presidente attuale convocare il nuovo consiglio generale entro 30 giorni dalla scadenza del suo mandato, quindi entro il prossimo 21 gennaio, con all'ordine del giorno la nomina del nuovo presidente della Comunità Montana da cui, successivamente, scaturirà anche una nuova giunta che, molto probabilmente, subirà dei cambiamenti nelle rappresentanze. Sempre più probabile l'elezione a nuovo presidente di Francesco Cavallone, sindaco di Sala Consilina, sul contendente Attilio Romano.

Pare infatti che la maggioranza dei sindaci valdianesi, siano orientati verso il sostegno al primo cittadino salese che, laddove confermata la sua elezione, lascerà la guida del consorzio sociale e del comitato dei sindaci del distretto sanitario. Una sua eventuale elezione, come sembra sia nell'aria, dovrebbe inoltre liberare anche un posto nella giunta della comunità montana Vallo di Diano. Fattore questo che riapre anche la discussione sui comuni che dovranno sedere in giunta che vede al momento rappresentati i comuni di Sassano e Sala Consilina. Intanto in questi ultimi giorni sulle scrivanie di diversi sindaci valdianesi arriva il documento a sostegno di Francesco Cavallone presidente della Comunità Montana che pare sia stato sottoscritto da una maggioranza di primi cittadini.   

Anna Maria CAVA

Attualità

 
Auletta - Wikipedia
 
 
Domani mattina, 16 gennaio, presso "La casa delle Parole" ad Auletta, dalle ore 9 alle 13, è previsto lo screening di massa sulla popolazione mediante tamponi molecolari.
 
Avviene su disposizione dell’Amministrazione comunale, anche per tranquillizzare i cittadini a seguito di alcuni, due recenti, casi di coronavirus presenti in paese. Il sindaco Pietro Pessolano, che dice di avere la situazione monitorata e sotto controllo, è restio ai bollettini a cadenza regolare, come avviene altrove, per una questione di privacy e per evitare inutili allarmismi.  Il gruppo di opposizione Auletta Nova intanto in questi mesi, anche ieri con un post su fb, si è fatto portavoce di tutti quei cittadini che reclamano più trasparenza sul numero dei contagiati. 
 
Il sindaco va avanti ritenendo di operare in modo corretto e a tutela dei cittadini di cui, assicura, non metterebbe mai in pericolo la salute. Per domani ha organizzato una mattinata da dedicare ai tamponi molecolari. È gradita la prenotazione entro questa sera - fanno sapere dal Comune - inviando i dati personali, al sindaco o all’amministrazione comunale, i quali convoglieranno in un elenco unico.
 
Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.