Attualità

Attualità

E' stato pubblicato sul bollettino ufficiale della Regione Campania l'Avviso finalizzato all'assegnazione dei contributi per la Promozione Culturale per l'anno 2021, volti a sostenere i progetti culturalmente autorevoli di carattere divulgativo.

L'importo complessivo stanziato è di 1.399.000 €, e prevede contributi annuali ordinari e speciali per i quali possono presentare domanda Enti, Associazioni e Fondazioni iscritti nell'albo regionale di promozione culturale, ma anche quelli non iscritti che abbiano tra le finalità statutarie prevalenti la promozione della cultura nel territorio campano (possono partecipare in qualità di partner qualificati gli Enti locali e gli altri Enti pubblici attivi nel territorio regionale).

Sono ammesse a contributo esclusivamente le attività relative al periodo 1 gennaio - 31 dicembre 2021 che devono essere svolte in Campania e rivolte alla valorizzazione del territorio campano.

Tuttavia, deve trattarsi di interventi culturali realizzati nel rispetto delle misure anti contagio, per cui è prioritaria la realizzazione di eventi a distanza, quali mostre virtuali, video conferenze, attività di digitalizzazione.

Le domande devono pervenire, secondo le modalità indicate nell'Avviso, entro e non oltre il 31 maggio 2021.

Attualità

luigicurtopolla

Tutti assolti, il medico e 4 infermieri, accusati di omicidio colposo per la morte di un 45enne di Sanza che nel marzo del 2012 cadde da una portafinestra del secondo piano del Luigi Curto di Polla. Si è concluso così il processo per i fatti che accaddero a Polla 9 anni fa. L'uomo era ricoverato nel reparto di otorinolaringoiatria ma, in stato confusionale, pare avesse manifestato la volontà di uscire dall’Ospedale. Nella notte tra il 23 ed il 24 marzo, versando nuovamente in stato allucinatorio si allontanò dal reparto, scavalcò la ringhiera del balcone precipitando. Secondo l’accusa lo stato allucinatorio e confusionale del paziente non fu adeguatamente trattato da parte degli infermieri e dei medici che entrarono in contatto con lo stesso paziente. Ma ora il medico e i 4 infermieri sono stati tutti assolti non essendo emerso alcun elemento a loro carico.

Attualità

Tranne Puglia, Sardegna e Valle d'Aosta, tutta l'Italia è in zona arancione compresa la Campania che vi ritorna dal 19 aprile.

Da lunedì regole un po' meno rigide: c'è il coprifuoco dalle 22 alle 5; è consentito uno spostamento giornaliero verso una sola abitazione privata abitata in ambito comunale, al di fuori del Comune solo per situazioni di necessità a meno che non si risieda in un Comune che ha fino a 5.000 abitanti e allora ci si può allontanare di 30 km dal confine. Per quanto riguarda la scuola: didattica in presenza per tutti meno che alle superiori dove le lezioni in presenza sono assicurate ad almeno il 50 per cento e fino a un massimo del 75 per cento della popolazione studentesca.

Sono sospese le attività di servizi di ristorazione all'interno dei locali ma fino alle 22 è consentito l'asporto, per gli esercizi senza cucina l'asporto è consentito fino alle 18.. Nessuna restrizione per la ristorazione con consegna a domicilio. Esercizi commerciali tutti aperti, non sono previste limitazioni alle categorie di beni vendibili, anche i servizi alla persona come parrucchieri e estetisti. Nei festivi e prefestivi sono chiusi gli esercizi presenti all'interno dei centri commerciali tranne quelli a cui è consentito rimanere aperti. Restano ancora chiuse palestre e piscine. In zona arancione è consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all'aperto.

In quasi tutta Italia l'incidenza di contagio è bassa ed è buona la situazione delle strutture sanitarie ma si rimane comunque in arancione, il decreto aprile non prevede ci possano essere zone gialle anche se dal 26 aprile si potrebbe iniziare con la zona gialla "rafforzata" con possibili riaperture nelle regioni che avranno un basso indice di contagio, lì potranno riaprire i ristoranti a pranzo e a cena all’aperto e potranno ripartire anche le attività di sport e spettacolo sempre all’aperto. Dal primo maggio in zona gialla si torna negli stadi con massimo mille persone, dal 15 maggio via alle piscine all'aperto. Dal 1 giugno sì alle palestre e dal 1 luglio le fiere.

Attualità

ASLSACUP

L’Asl Salerno ha attivato la piattaforma E-CUP, il Cup on-line che consente di prenotare visite e prestazioni e pagare il ticket in maniera comoda e autonoma.

Alla piattaforma si accede dalla home page del sito www.aslsalerno.it, cliccando su CUP-TICKET.

Con il CUP ON-LINE sarà possibile: 

prenotare visite specialistiche ed esami di diagnostica strumentale (RX, TC, RM, ECO, ecc.) erogate dalla ASL Salerno, muniti della Ricetta Elettronica (NRE) rilasciata dal proprio Medico curante (Medico di medicina generale/Pediatra di libera scelta); gestire/modificare una prenotazione; effettuare il pagamento del relativo Ticket sanitario con il sistema PagoPA o app IO; stampare o ricevere via e-mail l’avviso di pagamento da utilizzare presso tabaccherie, ricevitorie o agenzie abilitate; oppure utilizzando la tua piattaforma Home banking e presso gli ATM/Bancomat abilitati al circuito CBill.

Per accedere al servizio bisogna inserire il Codice Fiscale e le ultime 10 cifre del Numero di Tessera Sanitaria (valida). Si riceverà un SMS sul cellulare che si avrà indicato, si completerà l'autenticazione e si procederà con le operazioni desiderate.

L’Asl Salerno comunica che il servizio di prenotazione on-line è riservato, al momento, ai soli cittadini residenti in Campania.

I cittadini residenti in altre regioni possono prenotare mediante il Call Center CUP al numero 089 2875028.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.