Attualità

Attualità

Proseguono le attività dedicate agli studenti previste dal progetto “In cammino per una scuola sempre più inclusiva”, finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del bando “Scuole di Comunità”, a valere sul POR Campania FSE 2014/2020. Un progetto importante che coinvolge quattro scuole del Cilento e che abbraccia territori geograficamente lontani: l’Istituto Comprensivo di Castelcivita, l’Istituto di Istruzione Superiore Parmenide di Vallo della Lucania, l‘Istituto Comprensivo “Leonardo Da Vinci” di Omignano e l’Istituto Omnicomprensivo di Montesano sulla Marcellana.

Il progetto vede tra i partner anche i Comuni di Stella Cilento e di Caselle in Pittari. Nei giorni scorsi gli alunni del Parmenide e del Da Vinci hanno avuto l’occasione di incontrare il dott. Giuseppe Errico, psicologo e psicoterapeuta, presidente dell’Istituto di psicologia e ricerche socio sanitarie I.P e R.S. Formia. Tema al centro degli incontri la felicità che si può imparare tra i banchi di scuola, perché la felicità non è il prodotto del caso ma il risultato di scelte.

Il seminario di psicologia ha trattato il tema del benessere e della salute psichica dei ragazzi e delle famiglie. Dolore, tempo vissuto, sofferenza “oscura”, coscienza riflettente, felicità come chiavi di letture dell’interiorità, per comprendere ciò che accade quando si vive una situazione di danno e limite personale. Altre iniziative si terranno nelle prossime settimane anche per gli alunni dell’istituto di Montesano sulla Marcellana che ha aderito al progetto diretto dalla cooperativa sociale Labor Limae: un progetto che ha tra gli obiettivi quello di diffondere la cultura della legalità e contrastare la dispersione scolastica.

Antonella D'ALTO

Attualità

Torna a Sanza il concorso “Comune Fiorito, profumo di lavanda”, inserito nella manifestazione nazionale Comuni Fioriti 2019, nella categoria comuni fino a 5mila abitanti. La seconda edizione si tiene dopo il grande successo dello scorso anno, che ha portato il Comune di Sanza ad essere premiato a livello nazionale. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vittorio Esposito promuove dunque la II^ edizione del concorso che ha lo scopo di coinvolgere i cittadini nella valorizzazione e abbellimento del paese con allestimenti floreali.

Il Concorso, a cui possono partecipare gratuitamente residenti e domiciliati a Sanza, prevede l’allestimento di balconi, terrazzi, finestre, angoli, muri, portoni e zone adiacenti alle proprie abitazioni con composizioni vegetali in vaso, in fioriera o piantati. Ogni partecipante dovrà far pervenire al Comune di Sanza entro le ore 12,00 del 15 maggio la domanda di adesione al bando, all’ufficio protocollo del comune. I criteri principali di aggiudicazione del Premio sono la qualità e la quantità della decorazione floreale; trattamento e manutenzione del verde pubblico; sensibilizzazione dei cittadini, attività didattiche e iniziative di animazione legate al tema fioritura, cura del verde, degli alberi e dell’ambiente naturale.

Il Comune di Sanza provvederà alla composizione di una giuria tecnica, che entro il 10 giugno 2019, identificherà i primi dieci concorrenti; successivamente il comune provvederà ad inviare il materiale fotografico al concorso “Comune Fiorito, profumo di lavanda” 2019, per concorrere alla sezione: Premio “Casa fiorita” e alla sezione Premio “Partecipazione dei cittadini”.  Il premio comunale sarà assegnato nel prossimo mese di agosto, a settembre invece è prevista la premiazione nazionale. Tutte le informazioni sono reperibili presso l’assessorato alle politiche sociali del comune di Sanza.

Antonella D'ALTO

Attualità

Mercoledì 17 aprile a Sala Consilina si terrà l’ultimo incontro nazionale di EASYBASKETinCLASSE. Unico incontro nel Sud Italia del progetto didattico gratuito promosso dalla Federazione Italiana Pallacanestro che si sviluppa nelle Scuole Primarie seguendo le linee guida dell’accordo Coni-MIUR per la promozione dello Sport nella Scuola, come palestra di vita e prevenzione alla sedentarietà. Questa mattina presso l’Auditorium Cappuccini c’è stata la presentazione del progetto che prevede un’intera giornata di sport in cui i piccoli potranno imparare dalle mini lezioni dimostrative e divertirsi giocando. Alla presenza del testimonial nazionale dell’iniziativa Giacomo Galanda, capitano della Nazionale, Medaglia d’Argento 2004 e Oro ad Eurobasket 1999 A sottolineare l’importanza dell’iniziativa c’era la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Sala Consilina - Viscigliete Patrizia Giovanna Pagano.

Attualità

C'era anche la BCC di Buonabitacolo con il direttore generale Angelo De Luca e il presidente Pasquale Gentile, ieri all’Assemblea di Federcasse in cui il presidente Augusto dell'Erba ha presentato una intensa e dettagliata in vista delle sfide future. Un'assemblea utile ad evidenziare la necessità di scongiurare il rischio di ingessare il settore bancario tendente a soffocare le banche locali. La Federazione nazionale delle 271 Bcc ha continuato a mediare e coordinare un processo in cui la politica pare abbia recepito parte delle istanze pervenute dalla base, che oggi rappresenta il 52,8% delle banche italiane ed erogano il 23% del totale dei crediti alle Pmi manifatturiere.

Il nuovo assetto normativo, secondo Dell’Erba è equilibrato rispetto alle condizioni di partenza e al quadro regolamentare europeo. E non è poco. Ma ulteriori modifiche possono essere attuate incidendo a Bruxelles. “Ci serve una proporzionalità - ha spiegato dell'Erba - che tenga conto delle finalità imprenditoriali delle Bcc, obbligate a perseguire finalità mutualistiche. I gruppi cooperativi servono a renderle ancora più stabili e più efficaci nel fare finanza mutualistica e geo-circolare raccogliendo risparmio in un territorio per trasformarlo in credito a imprese, famiglie e terzo settore”.

Il rpesidente dei Federcassa ha poi parlato della legge di riforma analizzando anche il nuovo sistema del credito cooperativo che, nel corso degli anni ha subito comunque una sostanziale modifica, non soltanto con la creazione di due capogruppo, ma anche nel numero delle banche passato da 376 a 271. 

“Resta centrale il ruolo delle Bcc utili ai territori – ha commentato il direttore generale della BCC di Buonabitacolo Angelo De Luca,  - lasciando immutato il nostro codice identitario. Le disposizioni di vigilanza, poi,  ne sottolineano quattro caratteri esclusivi: mutualità, territorialità, democraticità di funzionamento, assenza di scopo di lucro individuale. Oggi siamo davvero un modello di banca alternativa. Lo è la nostra BCC, che ha saputo mantenere la propria autonomia riconosciuta grazie al lavoro intenso di consolidamento che ci ha portato ad essere una delle banche più solide del panorama nazionale. La situazione economica e la coerente interpretazione della riforma ora ci proiettano ad una ulteriore crescita anche grazie al nuovo dettame normativo che premia le BCC come la nostra, ossia le banche nelle condizioni ideali per conservare e valorizzare le individualità territoriali. Questo - conclude De Luca -  ci differenzia da altre realtà e ci garantisce un ruolo centrale nello sviluppo futuro che sarà sempre attento al nostro territorio”

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.