Attualità

Attualità

2010diamociscossa

Giornata informativa a Padula, nell'area antistante la Certosa di San Lorenzo dove l’ordine degli ingegneri di Salerno è in campo per incontrare cittadini e tecnici al fine di divulgare le novità introdotte in materia di agevolazioni per la messa in sicurezza delle abitazioni e la prevenzione di danni provocati da scosse telluriche. “Diamoci una Scossa" è arrivata anche nel Vallo di Diano per la prevenzione antisismica. Mettere in sicurezza gli edifici è il primo e importante passo per non subire le calamità naturali. L’evento avuto il supporto anche della Comunità Montana Vallo di Diano, rappresentata questa matyina dal Presidente Raffaele Accetta. L’Ordine degli Ingegneri di Salerno, con il referente del progetto Ing. Raffaele Tarateta, per tutta la giornata di oggi sarà a disposizione di chiunque vuole ricevere informazioni su come mettere in sicurezza gli edifici e quali sono le strutture su cui intervenire.

Attualità

Profonda vicinanza alla popolazione curdo siriana. È la presa di posizione della Giunta comunale di Atena Lucana che si è riunita nei giorni scorsi approvando all’unanimità un Atto di solidarietà.Su spinta dell’Assessore alla Pace, Francesco Manzolillo, ha manifestato pieno appoggio alla comunità curda minacciata dall’offensiva militare turca. Ritrovandosi ancora una volta vittima dell’imperialismo e delle logiche geopolitiche.

Una iniziativa dall’alto valore civico e politico giunge da Atena Lucana per quanto sta accadendo in Siria dove, dopo 8 anni di conflitto che ha prodotto migliaia di morti e milioni tra rifugiati e sfollati, il ritiro degli americani dal territorio, annunciato lo scorso 6 ottobre, ha dato il placet all'avanzata delle truppe turche di Erdogan, lasciando il mondo con il fiato sospeso per le sorti del popolo curdo e la stabilità del MO.

Oltre ad esprimere solidarietà alla popolazione curdo-siriana, da Atena Lucana si chiede al Governo Italiano di adoperarsi contro tutte le azioni lesive del diritto internazionale, della sicurezza e della dignità della popolazione curda; di farsi parte attiva in Europa e a livello internazionale affinché la Siria sia accompagnata nel processo di pacificazione e affinché sia riconosciuta autonomia alle regioni curde; di impegnarsi, insieme all'Europa, a promuovere in sede ONU una conferenza di pace; di farsi parte attiva nel chiedere, stando le condizioni attuali, di sospendere le trattative per l’ingresso della Turchia nell’Ue. Atena Lucana intanto, a livello locale, si farà promotrice di attività di sensibilizzazione delle cittadine e dei cittadini del comune sull’argomento anche a mezzo delle associazioni presenti sul territorio.

Rosa ROMANO

Attualità

L'assessore al comune di padula Vicnenzo Polito, come promesso, ha consegnato nei giorni scorsi alla Protezione Civile sez Vallo di Diano il mezzo spargisale acquistato utilizzando le somme non incassate delle sue indennità di carica. Con delibera di Giunta Comunale del gennaio 2017, l'assessore Polito aveva annunciato di rinunciare alla sua indennità di carica e che, la somma sarebbe invece stata destinata a potenziare i servizi di protezione civile sul territorio. Un gesto che, già lo scorso gennaio, si era rivelato utile con l'acquisto di un'abbondante scorta di sale arrivata grazie proprio ai fondi derivanti dall'indennità di carica non incassata da parte di Vincenzo Polito.

In quell'occasione l'assessore aveva anche annunciato di aver avviato tutte le procedure per l'acquisto di un mezzo spargisale da utilizzare in caso di emergenza e da affidare, in comodato d'uso gratuito,alla Protezione Civile Vallo di Diano. Nei giorni scorsi l'arrivo del nuovo mezzo e la conseguente consegna in comodato d'uso avvenuta presso la sede di Padula Scalo dei volontari. "Nel nostro territorio - spiega Polito Delegato alla protezione civile - opera da più di vent’anni l’Associazione, che rappresenta la principale risorsa operativa di Protezione civile dell’Amministrazione ed è sostenuta dalla passione e dall’impegno di tutti i volontari iscritti.Il Volontariato - ricorda -  è un servizio svolto da chi, adempiuti i propri doveri di lavoro e famiglia, pone se stesso e le sue professionalità a disposizione della comunità per scopi di non profitto e credo che non sia assolutamente giusto che allo stesso venga anche imposto di frugarsi in tasca per sostenere le spese degli interventi e attrezzature.

Questa donazione - dichiara ancora Vioncenzo Polito - che non a caso avviene in una settimana in cui si celebra il lavoro della Protezione Civile su tutto il territorio nazionale, rappresenta una conferma dell'impegno economico del mio assessorato a favore del servizio di protezione civile e volontariato, consapevole dell'importanza di disporre di una struttura preparata e in grado di informare correttamente la cittadinanza sulla cultura della protezione civile e prota ad interfvenire in previsione o al verificarsi di un evento calamitoso". L'assessore Polito assicura nei prossimi anni destinerà le somme derivanti dalla sua indennità di carica ad iniziative utili legate alle sue deleghe di arredo urbano, lavori pubblici e servizi cimiteriali.

Anna Maria CAVA

 

Attualità

C'è fermento a Polla per le bollette TARI sulle case non abitate. Negli ultimi giorni non si parla d'altro, con i diretti interessati, coloro che hanno ricevuto l'avviso di pagamento (tecnicamente l'avviso di accertamento che conclude il procedimento tributario), che annunciano battaglia. La società SOGET, che gestisce la riscossione dei tributi per il Comune di Polla, ha già chiarito come la tassa sui rifiuti delle case non utilizzate o non utilizzabili debba pagarsi in caso di utenze attive per l'immobile.

Per questo motivo, la SOGET ha inviato a 750 cittadini pollesi un avviso di accertamento con relativo "invito" a pagare, un provvedimento emesso a conclusione di un procedimento tributario in cui è stata constatata un'omessa o infedele denuncia, ovvero che il contribuente ha dichiarato di possedere ed occupare una superficie diversa da quella reale, conseguendone un mancato o parziale pagamento. Parliamo di controlli che riguardano la totalità dei contribuenti, che utilizzano o il metodo della misurazione sul posto oppure il riferimento della superficie catastale, rilevata dall'Agenzia del Territorio.

Presupposto della TARI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. La società di riscossione, in questo caso, ha effettuato controlli su tutti gli immobili potenzialmente in grado di produrre rifiuti. Solo all'esito di questa procedura, dunque, sono state rilevate delle irregolarità e scaturiti i provvedimenti tanto discussi dai destinatari.

Federico D'ALESSIO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.