Attualità

Attualità

Una gradita sorpresa ha animato ieri il pomeriggio dei bimbi ricoverati nel reparto di Pediatria del Luigi Curto di Polla. L’energia dei volontari dell’Associazione locale Grandi Passioni ha invaso le corsie a ridosso della Santa Pasqua per portare ai piccoli pazienti e ai loro genitori uova di cioccalato, colombe e l’allegria di un insolito ospite: Marshall dei Paw Patrol. L’idea è partita dal presidente Donato Pucciarelli e dalla sua vice Teresa Calvino, da sempre sensibili verso le persone "speciali" o, come in questo caso, verso chi è in un momento delicato della sua vita. Accolti con entusiasmo dal primario, il dott. Teodoro Stoduto, e dallo staff, tutti insieme hanno condiviso la gioia del donare un sorriso e l’allegria della festa che per qualche ora ha colorato il reparto.

Le idee solidali e la buona volontà hanno bisogno di gesti concreti per diventare realtà. E l’Associazione Grandi Passioni, per realizzare l’iniziativa di ieri, ha trovato la disponibilità del Conad Vallo di Diano che ha offerto le uova di cioccolato e le colombine da portare in regalo mentre la ludoteca Il Mondo di Gegè ha messo a disposizione la mascotte Marshall che ha intrattenuto e incantato i piccoli pazienti del reparto coinvolgendo anche le mamme e i papà.

Il donare è più gratificante del ricevere, ne hanno avuto l'ennesima conferma i ragazzi dell’Associazione Grandi Passioni che da oltre dieci anni sono impegnati nell’organizzazione di eventi solidali. E quello di ieri è stato solo “un piccolo pensiero – recita la dedica lasciata ai bimbi – per augurare loro di attraversare i pit stop della vita col sorriso”. 

Una piccola azione, dunque, che è servita a strappare un sorriso ma che, per gli organizzatori, è stato anche un modo per tenere accesi i riflettori sul valore, per l’intero territorio, del reparto di pediatria del Luigi Curto che è attualmente in una fase critica. Entro la fine del mese perderà uno dei Pediatri e ne resteranno solo due. Senza contare che l'Unità è strettamente correlata sia a quella di Ostetricia e Ginecologia oltre che al Punto Nascita la cui chiusura non è del tutto scongiurata non essendoci ancora la deroga ufficiale del Ministero della Salute. 

Rosa ROMANO

Attualità

Il CAI (Club Alpino Italiano – Gruppo Regionale della Campania), in relazione alle dichiarazioni di questi giorni del vice sindaco di Sanza, Toni Lettieri, con le quali si invita il cantante Jovanotti ad esibirsi in concerto sui prati del Monte Cervati, ha espresso il suo più totale disappunto. E’ durato pochissimo, dunque, il sogno di portare nelle nostre zone un grandissimo del panorama musicale nazionale.

Il diniego, in sostanza, è dovuto al fatto che l’area del Monte Cervati fa parte di un Parco Nazionale, quello del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni che, in quanto tale, è soggetta a precisi vincoli di tutela ambientale definiti dalla legislazione Nazionale e Comunitaria. Inoltre, l’organizzazione di un concerto pop richiede l’utilizzo di camion e di strutture mobili, comportando dunque la realizzazione in alta quota di un vero e proprio cantiere di lavoro ancor prima del concerto stesso. Per non parlare della presenza simultanea in quel luogo di migliaia di persone con i loro rifiuti, un disastro per un contesto naturale mozzafiato.

Per il CAI, poi, si aprirebbe la strada verso altri manifestazioni di questo tipo, dando luogo ad una sorta di consuetudine pericolosa. Già negli ultimi anni, dati alla mano, il numero abituale di frequentatori è cresciuto gradualmente, non occorrono manifestazioni massicce che potrebbero solo compromettere il territorio. La natura non accetta compromessi. Quindi, alla luce di quanto detto, per il Club Alpino Italiano la decisione non poteva essere che negativa.

Federico D’ALESSIO

Attualità

Una novità importante, che innalzerà il livello di civiltà e sicurezza per i cittadini. Parliamo dei dossi che verranno installati a Sant’Arsenio, per la precisione su via Roma, una strada ampia e trafficata. E proprio per contrastare il continuo fenomeno delle corse incontrollate che la caratterizza, si è optato per i classici rallentatori di velocità giallo e neri, in plastica, che obbligheranno gli automobilisti ad un’andatura lenta per evitare danni a cose e persone. Ovviamente, i dossi verranno segnalati da appositi pannelli, che dovranno precederli di almeno 20 metri, come previsto dalla legge vigente.

Il provvedimento si è reso necessario perché nel centro storico del paese si segnalano diverse condotte di guida pericolose. Ragioni che hanno portato l’amministrazione comunale ad intervenire, affinchè vengano rispettate concretamente le norme del Codice della Strada.  

Quindi la petizione per l’installazione di dossi artificiali e segnaletica stradale su via Roma, voluta e firmata dai residenti per garantire al meglio l’incolumità di pedoni e ciclisti, che ha portato il Funzionario Responsabile della Polizia Locale, Salvatore Della Luna Maggio, a disporre la misura.

Il Comando di Polizia Municipale e gli agenti della Forza Pubblica, ciascuno per la parte di propria competenza, cureranno l’apposizione della segnaletica e l’osservanza delle prescrizioni e dei divieti imposti dai segnali stessi.

Federico D’ALESSIO

 

Attualità

In queste ultime settimane come nell'arco di tutto l'anno scolastico sono state numerose le iniziative che scuola e comuni, in stretta sinergia, hanno realizzato nell'ottica di formare i piccoli cittadini e amministratori del domani ad un impegno basato su sani principi morali e valori umani con lalla base la legalità e il rispetto delle regole. Progetti che, come EasyBasket in Classe e anche Dialoghi di Educazione Civica, hanno visto i comuni di Sala Consilina e Atena Lucana, vicini ai bambini dell'Istituto Comprensivo Sala Consilina Viscigliete proprio per offrire ai piccoli allievi indicazione e insegnamenti fondamentali per favorire una crescita sana degli uomini del domani. Iniziativa queste che, per entrambi i primi cittadini Francesco Cavallone Sindaco di Sala Consilina e Luigi Vertucci sindaco di Atena Lucana, devono essere alla base delle attività di un ente comunale, investendo in attività e progetti che abbiano come fine essenziale quello di trasferire ai piccoli le regole primarie del vivere in comunità e del rispetto dell'essere umano e del mondo che li circonda. Valori ed insegnamenti che sono parte integrante del progetto realizzato presso il Palazingaro grazie alla Federazione Nazionale Pallacanestro EASYBASKETinCLASSE.

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.