Attualità

Attualità

Alla Manifestazione di sabato scorso a Polla a difesa del Punto nascita dell'ospedale Luigi Curto c'era anche il coordinatore provinciale nonché vicecoordinatore regionale della Lega, Mariano Falcone, che attacca la Regione ed in particolare il presidente Vincenzo De Luca. In particolare ricorda come il governo centrale, nelle sue decisioni soprattutto in materia di sanità, è chiamato ad ascoltare le indicazioni che arrivano dai territori. Falcone punta così il dito contro recenti dichiarazioni del governatore.

Federico D'ALESSIO 

Attualità

Gli studenti del Liceo Scientifico Carlo Pisacane di Padula nei giorni scorsi sono tati protagonisti di un corso formativo utile a cui si sono dedicati con grande passione. Su iniziativa della Porf.ssa Maria Rosaria Di Santi e grazie al supporto e alla condivisione della dirigente scolastica Lilina Ferzola che ne ha elogiato l'importante valore, nei giorni scorsi i ragazzi della 1A che hanno scelto percorso didattico di indirizzo biomedico,  sono stati i protagonisti del primo incontro del Corso di Formazione in Primo Soccorso, realizzato grazie alla collaborazione della Protezione Civile di Padula.

Un ampliamento di quella che è la formazione dei ragazzi anche in tema di aiuto, indipendentemente dalle scelte future. Il Liceo Scientifico Pisacane punta così ad abituare i ragazzi sin da piccoli ad essere capaci di contribuire a salvare una vita umana. Un modo per rendere gli studenti cittadini preparati e consapevoli nel domani. Un corso di formazione che, proprio per la valenza educativa, rientra nello spirito formativo dell'Istituto che vede la dirigente scolastica Liliana Ferzola impegnata con i suoi docenti, ad una formazione e ad una educazione del giovane nel suo complesso. Non soltanto, quindi, dal punto di vista culturale ma anche e soprattutto nel suo essere parte di una società.

"Il corso - spiegano dal Liceo Scientifico Pisacane - si inserisce nel piano delle attività didattiche di potenziamento-orientamento biomedico previste per la classe 1A. Obiettivo è l’acquisizione di competenze in campo biologico e medico attraverso anche l’adozione di pratiche didattiche attente alla dimensione laboratoriale". La lezione è stata tenuta dagli esperti la dottoressa Trezza e dottor Balice con gli alunni che hanno potuto mettere anche in pratica quanto ascoltato. Emozionati e interessati, gli alunni della classe 1A hanno partecipato attivamente e con entusiasmo riconoscendo l’utilità di quanto appreso.

Anna Maria CAVA

Attualità

 

Approvato all'unanimità dall'assemblea dei soci della Banca Monte Pruno l'adesione al nuovo Gruppo Bancario Cassa Centrale Banca. Si è svolta sabato scorso 17 novembre l'assemblea dei Soci straordinaria che ha dato seguito ad un passaggio importante per il futuro dell'Istituto di credito diretto da Michele Albanese.

Presso la sede legale di Roscigno i soci della Banca si sono riuniti per discutere ed approvare una serie di provvedimenti finalizzati a dar seguito alla Riforma del Credito Cooperativo che prevede la costituzione di Gruppo Bancari e, per ciascuna BCC, all'adesione ai gruppi costituiti. Una riforma necessaria a cui la Banca Monte Pruno arriva forte dei suoi recenti numeri che la vedono tra le BCC più grandi in termini economici delle BCC del Sud Italia, prima in Campania, Puglia, Basilicata e seconda solo ad una BCC della Sicilia anche se con una differenza molto risicata.

È così, la Banca Monte Pruno di Fisciano Roscigno e Laurino, si appresta a questa nuova avventura, portando con se dal passato una certezza: la disponibilità e la propensione all'ascolto della propria clientela. Una prerogativa a cui il direttore Michele Albanese i suoi collaboratori non sono disposi a rinunciare. Qualche cambiamento è però inevitabile e, sabato scorso, i soci della Banca sono stati chiamati ad esprimersi sulle modifiche importanti dello statuto che, oltre a veder indicata l'adesione al gruppo bancario Cassa Centrale Banca, prevede anche la possibilità di emettere azioni di finanziamento. Inevitabili i cambiamenti anche nel regolamento assembleare ed elettorale illustrati durante l'assemblea di sabato scorso.

Anna Maria CAVA

 

Attualità

Sanza con il suo Comune Fiorito al profumo di Lavanda tra i vincitori del Concorso promosso dall'Asproflor per la valorizzazione e promozione dei borghi attraverso le decorazioni floreali. L'amministrazione comunale di Sanza, guidata dal sindaco Vittorio Esposito ha partecipato all'iniziativa puntando, per l'abbellimento del borgo nell'estate scorsa all'uso della tipicità della zona, la Lavanda.

Il profumo di lavanda e la cura con cui è stato abbellito il borgo ha consentito al Comune di essere tra i protagonisti di questa edizione 2018 e, in occasione della Fiera espositiva Internazionale di Macchine per l'agricoltura e il giardinaggio svoltasi a Bologna il 10 e 11 novembre scorsi, il vice sindaco Toni Lettieri, indossando la fascia tricolore, ha partecipato alla cerimonia finale di Comuni Fioriti 2018 che ha coinvolto circa 25 mila comuni di tutta Italia.

Sanza, dopo aver superato una prima selezione, ha ricevuto la visita degli ispettori in incognito per visionare la decorazione del borgo con l'occhio critico del turista. Una seconda selezione che, evidentemente, è stata superata con la giuria chiamata a valutare sulla base della qualità e quantità della decorazione floreale, del trattamento e manutenzione del verde pubblico, della sensibilizzazione dei cittadini, delle attività didattiche, delle iniziative di animazione legate al tema fioritura.

“Il nostro primo obiettivo - spiega l'assessore alle politiche sociali Marianna Citera - è stato rendere più bello il nostro paese impegnando anche i ragazzi immigrati, dei due centri presenti sul territorio, per la cura delle aree verdi rendendo il concorso anche un momento di educazione civica alla bellezza e di promozione turistica con il nostro borgo che rientra in un programma nazionale". Soddisfazione è stata espressa dal vicesindaco nel ricevere il Premio Comune Fiorito 2018.

“Un bel riconoscimento per la nostra comunità - dichiara Toni Lettieri - che prosegue nel cammino di rilancio turistico del nostro paese con l'impegno a migliorarci. Questo premio è uno stimolo a proseguire nel percorso di cambiamento che abbiamo immaginato. Ringrazio i nostri concittadini - conclude il vice sindaco - che hanno compreso l’importanza di collaborare e migliorare anche dal punto di vista estetico la nostra Sanza”

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.