Trem Bond, da Il Sole 24 Ore la Banca Monte Pruno tra le poche ad aver emesso i titoli di credito a favore dello sviluppo del Sud

0
41

{vimeo}244638138{/vimeo}

La Banca Monte Pruno torna alla ribalta nazionale per la sua capacità di individuare nei Trem Bond una grande occasione per il Sud dimostrando anche  di saper cogliere le opportunità che arrivano epr trasformarle in economia reale. L’Istituto di credito diretto da Michele Albanese è un esempio per uno dei maggiori quotidiani nazionali Il Sole 24ore. I Trem bond sono speciali obbligazioni emesse da banche che siano dotate idonei requisiti patrimoniale.

I risparmi derivanti dagli acquisti dei titoli di credito hanno come unica destinazione l’investimento in processi produttivi, iniziative imprenditoriali, famiglie, nel sud Italia. Attraverso l’emissione delle obbligazioni si poteva così rilanciare l’econimia meridionale. Tutte le Banche dotate di specifici requisiti potevano aderire ma solo poche lo hanno fatto e tra queste spicca, la Banca Monte Pruno che ha ricevuto la menzione da Il Sole 24ore per essere tra le 4 banche che ha emesso in questo 2017 titoli di credito per un ammontare complessivo di 45 milioni sui 3 miliardi annui previsti dal Ministero delle Economie e delle Finanze.

L’istituto di credito diretto da Michele Albanese continua così a dimostrare la vicinanza ad imprese e famiglie. Basti pensare che già nel 2012, quando furono varati i Trem Bond voluti dal ministro Tremonti nel 2011 e regolamentati con Monti, la Banca Monte Pruno emise i titoli di credito, azione poi ripetuta per consentire la raccolta di fondi da poter poi investire sul territorio dimostrando di avere a cuore prima di tutto la crescita e lo sviluppo dell’area e di chi lo vive.

Non a caso anche l’autore dell’articolo de Il Sole 24ore evidenzia come i Trem Bond sono titoli che vanno sicuramente a vantaggio delle famiglie e delle imprese oltre che degli stessi investitori, molto meno per gli istituti di credito che le emettono. “Eppure – si legge – i trem bond erano e sono ancora una buona idea, ma in particolare i grandi gruppi bancari sono stati totalmente assenti da questo mercato nato per sostenere l’economia meridionale. Ad emettere le obbligazioni è stata prevalentemente la rete delle BCC”.

Un commento che ha il sapore del plauso per la Banca Monte Pruno che risulta tra le pochissime banche ad aver compreso appieno il valore e l’importanza di emettere i titoli, traducendo il tutto in finanziamenti da destinare a famiglie, Piccole e medie imprese e progetti etici rivolti al meridione d’Italia. 

“I Trem-bond sono ancora, una buona idea – sottolinea il direttore Albanese –  ma, ovviamente, per poter essere autorizzati a collocare questi prodotti bisogna avere particolari requisiti che la nostra banca è, tra le poche, ad avere. Per noi, continua Albanese – è una grande soddisfazione essere considerati anche da un quotidiano di così elevato valore come Il Sole 24ore la banca del fare”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here