Teggiano, sabato 20 ottobre l’incontro “AcculturiAMOci…tra storia e identità” promosso da ass. AMOdiano

0
43

{vimeo}295148554{/vimeo}

L’associazione AMOdiano presieduta da Maria Rita Di Sarli pronta con un progetto finalizzato ad accrescere la conoscenza storica di Teggiano in particolare ma più in generale del Vallo di Diano.

Vista la presenza sul territorio di numerosi cultori della storia locale che nel tempo e grazie alle loro opere, sono anche riusciti a risvegliare una passione verso l’arte, la tradizione e la storia locale, in particolare tra i giovani, l’associazione Amodiano ha voluto investire in un nuovo progetto denominato AcculturiAMOci…tra storia e identità”, realizzato con il patrocinio del Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni.

Sabato prossimo 20 ottobre Teggiano ospiterà, grazie ad AMOdiano alcuni autori locali che, con le loro opere letterarie e, attraverso i loro studi, hanno permesso di riportare alla luce pezzi di vita vissuta del Vallo di Diano ed in particolare di Teggiano. A far da cornice all’evento di sabato il Castello Macchiaroli, emblema assoluto della lunga e importante storia che ha caratterizzato tutto il Vallo di Diano, la cui proprietaria Gisella Macchiaroli, sempre vicina alle iniziative in grado di risvegliare l’interesse verso la storia, non ha esitato a mettere a disposizione dell’associazione.

L’appuntamento, grazie alla presenza degli illustri relatori, punta a diffondere e sensibilizzare verso l’importanza di mantenere intatte le proprie radici e tramandarle. A far da cornice all’evento, il futuro, rappresentato dai bambini.

A partire dalle ore 18,00, con i saluti del referente di AMOdiano Marianna Morello e del sindaco Michele Di Candia, si partirà con i lavori attraverso l’introduzione all’evento del presidente dell’associazione organizzatrice Maria Rita Di Sarli. A seguire interverranno la dott.ssa Patrizia Del Puente Ordinario di linguistica italiana all’UNIBAS e coordinatore della scuola internazionale di Dialetologia, Vincenzo Andriuiolo direttore ASP e studioso del dialetto teggianese, Giovanni De Paola, scrittore e avvocato e Giuseppe D’Amico storico, scrittore e giornalista.

A concludere la serata saranno gli alunni della scuola delle Maestre Pie Filippini di Prato Perillo che, seguiti dalla loro insegnante Suor Rossana Marinelli, presenteranno il loro libro Tra fantasia e Realtà – il futuro è già qui”  

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here