Teggiano, recupero e messa in sicurezza dell’obelisco di S.Cono: “Approvato il progetto per l’ottenimento dei fondi”

0
7

{vimeo}290008978{/vimeo}

Il progetto per la realizzazione di lavori di restauro e risanamento dell’Obelisco di San Cono a Teggiano, sarà candidato per i finanziamenti del POR Campania 2014/2020 dell’obiettivo 6.8  finalizzato alla valorizzazione delle aree urbane che abbiano potenzialità importanti tra le possibili destinazioni turistiche.

La misura prevede anche finanziamenti legati proprio al recupero e messa in sicurezza di elementi di particolare pregio storico-sulturale come lo è l’obelisco di San Cono completato nel 1887, dopo diversi anni di stop dei lavori iniziati nel 1858 in segno di devozione verso il santo che, per la comunità Teggianese, aveva protetto gli abitanti dal terribile terremoto distruttivo della notte tra il 16 e 17 dicembre 1857 che colpì duramente tutto il Vallo di Diano provocando migliaia di morti e lasciando indenne solo il comune di Teggiano dove non si registrarono vittime. In quella notte, gli abitanti si rifugiarono in piazza Portello nel centro storico posizionando al centro di essa la statua lignea del Santo Patrono. Da qui la forte devozione e la volontà di ringraziare San Cono per aver avuta salva la vita.

L’obelisco di San Cono, simbolo della città di Teggiano e tanto caro ai teggianesi, negli anni ha però manifestato segni di cedimento. Tanto da rendere necessaria una verifica strutturale da parte dei Vigili del Fuoco che ne avevano anche accertato la necessità di intervenire. Con delibera di giunta. L’amministrazione comunale di Teggiano guidata dal Sindaco Michele Di Candia ha approvato il piano di interventi che per un importo di 200 mila euro e il progetto di riqualificazione e recupero dell’antico monumento da candidare a finanziamenti della Regione Campania.

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here