Teggiano, Pomponio Leto. Al via oggi la Settimana della Filosofia

0
12

{vimeo}318439730{/vimeo}

Al via da oggi presso l’istituto Pomponio Leto di Teggiano la Settimana della Filosofia. Un evento che è giunto ormai alla terza edizione con gli studenti che possono vivere giorni di full immersion nel mondo della Filosofia godendo della presenza di docenti d’eccezione. Un progetto che vede a fianco dell’istituto diretto da Rocco Colombo il Circolo Banca Monte Pruno sempre a fianco di iniziative dedicate ai giovani e ad implementare la loro cultura e formazione.

Come lo è la settimana della filosofia che, quest’anno, è stata organizzata sul tema  “Antichità-Modernità”. Il progetto è partito subito con grande entusiasmo e con la presenza straordinaria del Prof. Francesco Paolo Di Teodoro, ordinario di Storia dell’Architettura al Politecnico di Torino che, dopo il taglio del Nastro insieme al dirigente scolastico Rocco Colombo ha dato inizio ufficiale ai lavori relazionando sul tema “Il Rinascimento, tra Arte e Filosofia”. Nei prossimi giorni saranno ancora numerose le iniziative della Settimana della Filosofia che vedranno importanti ospiti raggiungere l’Istituto Pomponio Leto a Teggiano per incontrare gli alunni e confrontarsi sui temi filosofici. Come il filosofo veneziano Pietro Del Soldà docente dell’Università La Sapienza di Roma, che sarà ospite dell’istituto teggianese venerdì prossimo 22 febbraio per approfondire il tema di “Socrate e la ricerca della felicità”.

La settimana della Filosofia si concluderà sabato 23 febbraio quando alle ore 10,00 con la partecipazione del giornalista Eduardo Scotti si discuterà sul tema “I valori della carta costituzionale”, mentre nel pomeriggio alle ore 17,00 chiuderanno l’evento il filosofo Paolo Flores D’Arcais, allievo di Lucio Colletti, già ricercatore e docente di filosofia morale presso l’Università di Roma “La Sapienza”  e direttore della rivista MicroMega accompagnato dalla professoressa Françoise Longy, docente di Filosofia della Scienza all’Università di Strasburgo. 

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here