Teggiano, arriva la banda ultralarga. In estate l’inizio dei lavori. Cono Morello: “Cerchiamo di portare risultati concreti alla comunità”

0
8

{vimeo}253022875{/vimeo}

Teggiano tra i 33 comuni che sono stati inseriti nel nuovo piano regionale per il potenziamento della banda ultra larga. Dopo il maxi investimento del 2014 realizzato dalla Giunta Caldoro che aveva portato la Regione Campania ad essere tra le regioni più veloci con la realizzazione di oltre 170 centrali per 1 milione di unità immobiliari da 30 megabit a 100 megabit con i finanziamenti del POR 2007/2013, ora la giunta del governatore De Luca, punta a completare gli interventi in modo da coprire l’intero territorio regionale grazie allo stanziamento di 155 milioni di euro del Fondo Europeo Sviluppo Rurale e Fondo Europeo Agricoltura e Sviluppo Rurale 2014/2020. Anche il Comune di Teggiano, grazie anche all’interessamento del consigliere comunale Cono Morello, rientra tra i 33 comuni che sarà interessato dai lavori per la realizzazione della rete a banda ultra larga nella fase 1 del progetto che ha impegnato la Regione Campania dal 2016 quando è stato firmato l’accordo con il ministero dello Sviluppo Economico che, nel novembre 2017, ha affidato a Open Fiber la gara.  Il Comune di Teggiano nei giorni scorsi ha provveduto a sottoscrive in la convenzione. Secondo quanto comunicato dalla Direzione Generale per l’università, la Ricerca e L’Innovazione della Giunta Regionale il cronoprogramma per i comuni della fase 1 prevede: l’avvio delle attività tecnico amministrative entro la prima metà del mese di Febbraio 2018 che ciò consentirà di avviare, entro l’inizio dell’estate i lavori di scavo e realizzazione della rete in fibra ottica a vantaggio dei cittadini e delle imprese del nostro Comune. “Siamo orgogliosi – fa sapere il consigliere comunale di Teggiano Cono Morello – di essere stati scelti tra i Comuni della fase 1. Quest’amministrazione continua a lavorare in silenzio cercando di portare risultati concreti alla nostra comunità. Parliamo – spiega Morello – di banda ultralarga con copertura da un minimo di 30 Megabit al secondo  fino ad un massimo di 100 Megabit al secondo. Una nuova tecnologia – conclude – che porterà oltre ad internet più veloce anche un’altra serie di servizi che risulteranno più efficienti e funzionali ad un mondo che si evolve in continuazione”.

 

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here