Teggiano, Antonietta Morena alla Biennale di Praga per esporre la sua opera dedicata al mondo femminile

0
17

{vimeo}307262062{/vimeo}

La passione per l’arte e le sue notevoli capacità portano la giovane Antonietta Morena a Praga per esporre le sue opere. I successi della giovane artista teggianese si accumulano, diventando sempre più orgoglio del Vallo di Diano. Antonietta sarà a Praga dal 17 al 25 gennaio prossimo per esporre le sue opere alla Biennale Internazionale di arte contemporanea “Arte Praga 2019”. Una partecipazione che arricchirà il suo già importante curriculum fatto di significative esperienze e grandi apprezzamenti.

Innamorata dell’arte fin da piccolissima si iscrive al Liceo Artistico di Teggiano per poi continuare i suoi studi frequentando l’Accademia delle Belle Arti di Napoli. Una passione che, però sarà costretta ad abbandonare per dedicarsi al lavoro. Fino al giorno in cui decide di dedicare una tela alla nota cantante Carmen Consoli, con un’opera dal titolo “Arte in Tela” in cui l’artista ripropone la sua speciale interpretazione degli 8 album della cantautrice italiana. Sarà proprio questa sua interpretazione dell’arte musicale che segnerà la svolta per Antonietta. Nel presentare il suo lavoro al pubblico, raccoglie un tale apprezzamento che la porterà a collaborare con l’associazione “Artetra” aprendosi al panorama artistico nazionale ed internazionale.

Il suo Arte su Tela sarà selezionato tra oltre 2000 opere per partecipare alla mostra internazionale di Arte Contemporanea di Salerno dove un collezionista deciderà di acquistare il suo quadro. Antonietta Morena  inizierà così a viaggiare con le sue opere partecipando a mostre anche a Milano e Londra ed anche ad un contest online dove raccogliere il plauso del noto critico d’arte Daniele Radini Tedeschi che dedicherà alla sua opera “Resti” un’apposita critica. E sarà proprio “Resti” a segnare la personalità dell’artista che, dopo un iniziale collegamento con l’arte picassiana, inizia a creare un proprio stile. Uno stile che vedrà predominare nelle opere della giovane teggianese il colore rosso quale simbolo di comunicazione dei sentimenti dell’artista.

Un colore che Antonietta porterà anche nella sua nuova fase di artista impegnata a sostenere il mondo femminile spesso vittima di una società violenta e brutale. Un tema che, dopo l’opera Resti, sarà riproposto anche in un’altra tela dal titolo “In prima Pagina” che, a Milano sarà scelta per rappresentare l’arte italiana alla biennale di Praga. Tra i tanti successi e le tante attestazioni di apprezzamento, può vantare anche l’inserimento come artista nell’Atlante dell’Arte Contemporanea edito da De Agostini

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here