Stazione Elettrica di Montesano,Terna vuole riprendere i lavori:nuovo ricorso al Consiglio di Stato

0
15

{vimeo}97423133{/vimeo}

alt

Terna ritorna all’attacco nella vicenda della Stazione Elettrica di Montesano sulla Marcellana. La multinazionale ha infatti presentato ricorso al Consiglio di Stato per la mancata ottemperanza della sentenza dello stesso Consiglio Stato n° 4176 del 2013. In pratica Terna pretende l’applicazione della sentenza, che era stata sfavorevole al Comune e alla comunità di Montesano, dando teoricamente di nuovo il via libera ai lavori di costruzione della stazione elettrica nella frazione di Scalo, dopo che il cantiere era stato bloccato dallo stesso comune. I lavori da parte di Terna non sono mai ripresi, anche perché nel frattempo lo scorso mese di marzo è arrivata finalmente la notizia dalla Regione Campania della firma del provvedimento di sospensione dell’autorizzazione regionale che era stata concessa a Terna per il lavori. Un provvedimento attesissimo da mesi a Montesano, visto che la procedura di sospensiva era stata avviata dalla Regione da Giugno 2013, in seguito alla conferma della mancanza della Valutazione di Impatto Ambientale. Ma la multinazionale non ha intenzione di mollare la presa, e lo scorso 24 Aprile ha dato mandato ai propri avvocati di effettuare ricorso in Consiglio di Stato per ottenere la ripresa dei lavori come era stato stabilito dalla precedente sentenza: prima da parte dei giudici amministrativi del TAR, e poi ribadito dallo stesso consiglio di Stato. Gli atti relativi al ricorso sono stati acquisiti al protocollo del Comune di Montesano lo scorso 16 Maggio, ed il comune termale ha deciso immediatamente di dare battaglia. Con una delibera di giunta dello scorso 29 Maggio l’ente comunale guidato dal sindaco Donato Fiore Volentini ufficializza la propria costituzione nell’ulteriore grado di giudizio avviato dalla società TERNA, dando mandato agli avvocati Raffaele Bifulco e Paolo Pittori, entrambi con studio legale in Roma, per la difesa e rappresentanza delle proprie istanze. Insomma comincia un nuovo capitolo nella battaglia contro la costruzione della Stazione Elettrica, e sale di nuovo la tensione della comunità montesanese, dopo un periodo di apparente tregua nel corso del quale però nessuno si era fatto troppe illusioni, dopo che la stessa Terna attraverso un suo dirigente aveva preannunciato di essere pronta a riprendere i lavori nella frazione di Scalo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here