Stagione turistica: numeri negativi. Iannone (FdI): “Cilento abbandonato da De Luca”

0
107

Col finire di agosto è tempo di bilanci e il bilancio dell’estate cilentana, a detta di operatori turistici e associazioni di categoria, non è positivo. C’è un peggioramento, rispetto al 2022, dei numeri sia per quantità di vacanzieri sia per spesa pro capite. I prezzi sono aumentati ovunque in Italia ma nel Cilento, questo lamentano gli imprenditori locali dalle pagine di LeCronache, i prezzi non sono giustificati dai servizi erogati. Di chi è la colpa? Dicono della politica che latita nell’assicurare la realizzazione di quelle opere minime per innalzare la qualità dei servizi di contorno. Un imprenditore investe e, nonostante vincoli e burocrazia, riesce a garantire strutture adeguate ma poi i clienti non trovano i marciapedi o le pensiline o le aree giochi per i bambini. Queste dicono le principali ragioni del bilancio negativo.

“Imprenditori lasciati soli completamente al cospetto di stagioni turistiche sempre più brevi e magre – commenta così la situazione il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone – I sindaci – continua – non possono più accettare questo stato delle cose; è tempo di cambiare chiedendo rispetto altrimenti il Cilento rimarrà un museo sotto al cielo stellato. A livello nazionale si cresce, in altre realtà del sud si cresce e qui si arretra. Basta con De Luca. Dopo otto anni di Governo della Regione, per il Cilento non è stato realizzato assolutamente nulla, anzi c’è una regressione tangibile che si trasforma in un calo di turisti . Per De Luca – afferma – il Cilento non esiste e le chiacchiere restano tali dopo aver avuto un lungo tempo a disposizione. Che fine hanno fatto i distretti turistici che con tanta enfasi venivano presentati anni fa? Nessuna traccia se non per qualche nominato che pensa alla sua di permanenza nell’incapacità più assoluta di programmare e realizzare. La vicenda del metrò del mare – conclude Iannone – è l’acme del dilettantismo e della vergogna”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here