S.p.72 Silla-Monte San Giacomo, interviene il Codacons

0
14

{vimeo}109450874{/vimeo}

Il Codacons Vallo di Diano, sollecitato dal comitato “Monte San Giacomo Libero”, interviene sulla questione relativa alla chiusura della SP 72 che da Silla porta a Monte San Giacomo. La Provincia di Salerno ha disposto la chiusura del tratto di propria competenza a causa della caduta di massi dal costone prospiciente. “Il Comitato, scrive il Codacons, ha segnalato da anni la caduta massi sulla strada provinciale. Il problema andava pertanto affrontato, anche se robuste reti di protezione erano state già poste lungo la costa a monte della strada. Tuttavia, adesso si teme che non saranno di breve durata i disagi dei cittadini di Monte San Giacomo, che in questi giorni sono costretti a percorrere un tratto più lungo e tortuoso, giungendo al paese attraverso la SP 121 che passa per Sassano. La sicurezza dei cittadini impone la massima prudenza e tutta l’attenzione possibile, dando priorità assoluta ai lavori della messa in sicurezza della strada e soprattutto ad una curva in particolare sulla quale da anni insiste il Comitato “Monte San Giacomo Libero” a causa della sua pericolosità. Sarà in ogni caso opportuno usare la massima celerità possibile nei lavori, continua il Codacons, che dovranno effettuarsi per ridare tranquillità a tutte quelle persone che quotidianamente, anche più volte al giorno, vanno e vengono da Monte San Giacomo. A questo punto, continua il Codacons, ci permettiamo di consigliare alla Provincia di Salerno e alla Comunità Montana del Vallo di Diano di non lasciare il costone a monte della SP 72 completamente brullo. Infatti, impiantando vegetazione autoctona, si potrà fornire protezione ulteriore contro la caduta dei massi. Ci permettiamo anche di dare un ulteriore consiglio. Lo stato di degrado in cui versano i tornanti e tutto il tratto della SP 121, ci permette di dire solo che è bene che i cittadini di Monte San Giacomo tornino molto presto a percorre la SP 72, abbandonando definitivamente quell’orrido percorso alternativo, fatto di straordinarie brutture sparse sul cammino e di curve pericolose.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here